Venti domande, un botta e risposta con Sylvain Reynard l’autore della trilogia “Gabriel’s Inferno.”

SYLVAN REYNARD

Nell’attesa del terzo episodio, che vedrà ancora una volta protagonista il bel professore Gabriel Emerson, The Sub Club Books intervista l’autore.

Conosciamo meglio lo scrittore, che tanto tenacemente tiene nascosta la sua vera identità attraverso queste domande, dove ancora una volta rinnova il suo amore per il nostro paese.

1- Qual è la sua parola preferita? Redenzione

2- Qual è la parola meno preferita?  In tutta onestà non posso scriverlo.

3- Cosa ti emoziona?  Intelligenza e bellezza.

4- Quello che ti avvilisce? La crudeltà e indifferenza.

5- Quale suono o rumore ami? Le risate.

6- Quale suono o rumore odi? Il camion della spazzatura alle tre del mattino.

7- Qual è la tua parolaccia preferita? Fottuto angelo.

8- Quale professione, diversa dalla tua, avresti voluto fare? Astronauta.

9- Quale professione, invece, non avresti voluto fare?  L’esattore delle tasse e la cavia umana per la ricerca medica.

10- Cosa stai leggendo in questo momento? The Problem of Pain di CS Lewis.

11- Quali libri inciteresti i lettori a leggere? Tutti quelli di Lewis, JRR Tolkien, or Dostoyevsky.

12- Cosa ti ispira? L’amore vero il prossimo.

13- Qual è il tuo vizio preferito? Alcol.

14- Qual è il tuo film preferito? Casablanca.

15- Qual è il tuo indumento preferito? Un maglione.

16- Qual è il tuo gusto di gelato preferito? Gelato al limone.

17- Cosa ti piace collezionare? I timbri sul mio passaporto.

18- Qual è la cosa che hai necessità di avere con te in ogni momento?  Il mio iPhone.

19- In quale città puoi perderti a visitarla per ore? Firenze.

20- Una cosa di te che potrebbe sorprenderci?  In determinate circostanze posso essere comico.

 

 

© Riproduzione riservata. Vietata la duplicazione di questi contenuti o parte di essi.