Una nuova intervista a E L James dal sito The Guardian UK in cui troviamo domande inedite ma anche qualcuna che abbiam già letto in altre interviste così come le risposte. Un botta e risposta che ci fa capire un pò di più la personalità e i gusti della scrittrice molto attaccata alla propria famiglia e all’amato padre.

Quando sei stata più felice?

Belfast 1994, quando è nato il mio primo figlio.

Qual è il tuo primo ricordo?

Essere malata in ospedale in una tenda a ossigeno come un bambino.

Qual è la tua caratteristica più deplorevole?

L’egoismo.

E negli altri?

L’ipocrisia, le gelosie.

Proprietà a parte, qual è la cosa più costosa che hai comprato?

Una macchina, per celebrare i libri al N. 1 del ‘New York Times Bestseller’.

Qual è il tuo bene più prezioso?

Gli orecchini di diamanti che mi ha regalato mio marito.

Se si potesse riportare qualcuno di estinto, chi sarebbe?

Manners.

Qual è la tua abitudine più sgradevole?

Puntini, uso eccessivo …

Qual è il tuo profumo preferito?

Swarfega – mi ricorda il mio amato padre.

Qual è il tuo libro preferito?

Cent’anni di solitudine.

Qual è il piacere che ti fa sentire più in colpa?

Mangiare Nutella dal barattolo.

A chi ti piacerebbe chiedere scusa e perché?

Mio marito, dice che non chiedo mai scusa.

Qual è la cosa peggiore che qualcuno ha detto di te?

Una volta qualcuno mi ha accusato di essere una conservatrice.

Chi è il più grande amore della tua vita?

Niall Leonard.

Qual è stato il miglior bacio della tua vita?

Il primo.

Quale persona vivente che disprezzi di più e perché?

Myra Hindley. Oh, e’ morta. Bene..

Chi inviteresti alla tua cena/festa da sogno?

I miei amici fanfiction da tutto il mondo.

Qual è il peggior lavoro che hai fatto?

Inserire cinture su gonne in una fabbrica di abbigliamento.

Se potessi tornare indietro nel tempo, dove andresti?

Nel  2002 e insisterei sul fatto che mio padre vada da un medico.

Quando hai gridato l’ultima volta, e perché?

Guardando la gloria olimpica del Team inglese.

Come fai a rilassarti?

Non lo faccio.

Quanto spesso fai sesso?

Sesso? Che cos’è?

Qual è stato il momento in cui ti sei sentita vicina alla morte?

Quando avevo due anni e mezzo, sono quasi morta di polmonite doppia.

Qual è il tuo più grande successo?

I miei figli, che possono contemporaneamente suonare strumenti musicali e parlare con gli adulti mentre li guardano negli occhi.

Cosa ti tiene sveglia la notte?

Twitter.

Quale canzone ti piacerebbe che fosse suonata al tuo funerale?

Adagio dal Concerto N. 3 in re minore BWV 974, interpretato da James Rhodes

Come ti piacerebbe essere ricordata?

Come qualcuno che può raccontare una bella storia d’amore spensierata.

 

Credits photo: The Guardian UK

1 commento

  1. rita

    Belle risposte,mi piace molto la James,mi sembra una donna che è rimasta con i piedi per terra.