Sylvain Reynard e il nuovo capitolo della sua Trilogy Florentine

 

 

Sono certa che tutte voi ricordate quel tale, Sylvain Reynard, autore canadese dal volto sconosciuto che ha scritto la trilogia romantica e passionale Gabriel’s Inferno.

Il Prof protagonista di tale serie ha fatto impazzire e le fans l’hanno subito identificato con il supermodello David Gandy. E scusate se è poco.

 

David-Gandy-and-Professor-Emerson

 

 

Oggi un blog pubblica una nuova intervista all’autore amante di Dante e dell’Italia dove lui racconta i suoi progetti immediati e dove si fanno anche i confronti con quell’altro tizio famoso, tale Christian Grey. E scusate, nuovamente, se è poco.

********

 

– Perché hai scelto proprio Dante per rappresentare la storia di Gabriel e Julia?

La storia di Dante e Beatrice è bella ma poco conosciuta. Io ho solo voluto farla conoscere ad un pubblico più vasto auspicandomi di ispirare un interesse per Dante, Firenze, l’arte e la cultura italiana.

– Il Professor Emerson è diventato un personaggio amato, un maschio Alfa. Che cosa credi l’abbia fatto così amare dai suoi fan?

Credo che parte del suo fascino sia il suo approccio vecchio stile nel corteggiare Julia. Ha idee chiare e decise sul come trattare una donna e quelle idee probabilmente attraggono molto le lettrici.

– I tuoi primi due romanzi inizialmente sono stati pubblicati da una piccola casa editrice. Come hai fatto a fare il grande salto con un grande editore?

Il successo della serie è dovuto unicamente ai lettori. Hanno apprezzato i romanzi e hanno fatto il passaparola con amici e parenti. Poi i romanzi sono arrivati in vetta al New York Times bestseller. E poi, da allora, sono stato contattato da due importanti case editrici. Ho scelto Penguin [che oggi si è fusa con random House, la stessa di E L James].

– I tuoi libri sono stati i libri di maggior successo appena dopo la serie Cinquanta Sfumature, anche se nei tuoi romanzi non c’è il sesso selvaggio ma preliminari sessuali.

In linea con la storia di Dante e Beatrice mi sono concentrato sulla costruzione del rapporto tra Gabriel e Julia. Desiderio, attrazione e una lenta seduzione facevano parte di questa idea.

– Perché i lettori li hanno però associati a Cinquanta Sfumature?

Parte di ciò ha a che fare con la mia amicizia con E L James. Siamo amici da diversi anni e abbiamo sempre condiviso i lettori, anche se i suoi lettori sono molti di più. Altra parte è la natura dominante e forte del protagonista ndlle nostre storie.

– Qualche somiglianza di Gabriel con Christian? Somiglianza notata anche dalle lettrici…

Entrambi i personaggi sono forti, con un passato compromesso e con bisogno di redenzione. E direi che entrambi trovano la redenzione attraverso le loro relazioni sentimentali.

– Dopo l’uscita di Gabriel’s Inferno e Gabriel’s Rapture la serie è cresciuta. Per i nuovi lettori puoi darci il giusto ordine comprese le eventuali novelle?

La Trilogia di Gabriel è composta da tre romanzi: Gabriel’s Infermo, Gabriel’s Rapture e Gabriel’s Redemption. Pe ora la serie è finita. Tuttavia le lettrici potranno ritrovare alcuni personaggi (tra cui il professore e Julia) nella mia nuova serie The Florentine Trilogy.

– Sappiamo che con E L James hai realizzato un progetto divertente. Rivelaci qualcosa.

Io e E L James siamo amici da tempo. Lei è intelligente, spiritosa e molto creativa. Scherzavamo online e poi abbiamo deciso di realizzare insieme questo progetto solo per divertimento. Lo potete leggere sul blog di E L James, questo il link: BLOG E L JAMES.

– Parlaci del tuo ultimo libro The Raven, il primo capitolo della Trilogia Fiorentina. E’ uscito a febbraio.

The Raven è un paranormal romance ambientato in una Firenze contemporanea. C è una restauratrice che lavora presso la famosa Galleria degli Uffizi. Una notte, un tragico evento si verifica, si sveglia senza memoria e quando torna la lavoro scopre che gli Uffizi hanno avuto il più tragico furto della storia, cioè delle illustrazioni del Botticelli. Nella ricerca dell’autore del furto la protagonista Raven si ritroverà nel sotterraneo segreto della città con una civiltà di persone non umane.

– C’è l’eroe sexy in Raven?

Certo. Il protagonista maschile è il principe di Firenze che governa la malavita sotterranea. E’ già stato introdotto per i lettori nel prequel The Prince ed entrambi i libri sono ora disponibili.

– E quando uscirà il tuo prossimo libro?

The Shadow uscirà il 2 febbraio 2016.

– Tornando ad uno dei miei discorsi preferiti, molti dei tuoi fan immaginano David Gandy come Professor Emerson. Se ci fosse un film, che attore vorresti tu?

Gandy è il preferito di molte lettrici, ma anche Henry Cavill. Io preferisco non commentare.

– Dove accade la magia? Scrivi in ufficio o in viaggio oppure entrambi?

Scrivo tutti i giorni di solito nel mio ufficio a casa, ma se sto facendo ricerche per un libro scrivo nel luogo dove mi portano le mie ricerche.  Quando stavo lavoravo su The Raven, per esempio, ho scritto a Firenze. E’ stata una grande esperienza.

– Una domanda che tutti gli autori si pongono: perché i romanzi erotici piacciono tanto?

L’erotismo in un racconto è nullo se non vi è connessione tra i personaggi  e quella connessione è forse quello di cui tutti gli esseri umani sono alla ricerca. Quindi, forse, le storie d’amore erotiche propongono ciò che l’umanità vuole e ha disperatamente bisogno, ma raramente trova.

 

– The Three Tomatoes

 

 

Gabriels' Inferno Trilogia

Gabriels’ Inferno Trilogia

 

 

© Riproduzione riservata. Vietata la duplicazione di questi contenuti o parte di essi.

 

7 commenti

  1. Magda Rose

    Forse sono in netta minoranza, ma a me questo scrittore e la sua trilogia mi è piaciuta pochissimo. Inverosimile e piuttosto noiosetta. Vorrei sapere da chi invece l’ha amata il perchè.

  2. gloria

    Non lo conosco e sinceramente non mi attira. Però concordo sul fatto che le storie d’amore dei libri, erotici o meno descrivono una realtà che tutti cercano disperatamente ma che raramente trovano. Quanti di noi hanno sognato di vivere quanto letto in un libro? Quanti di noi provano ad immedesimarsi e cercare qualcosa di noi stessi tra le pagine di un libro?
    É questo ciò che ci attira

  3. Lau

    Ebbene si lo ammetto io mi sono lasciata coinvolgere da questa storia, forse proprio perché rispetto agli altri romanzi del genere erotico si discosta dalla descrizione minuziosa dell’atto sessuale e ripetuto più e più volte(vera fantascienza per noi umili mortali;))l’autore è riuscito a comunicare il senso erotico attraverso i dialoghi e l’infinito corteggiamento del protagonista.insomma ho percepito tanta sostanza emotiva ,che forse può risultare noiosa, viste le evoluzione sessuali a cui ci hanno abituate alcuni protagonisti…(non faccio nomi). interessante poi lo sfondo in cui avviene il racconto, basato a detta dell’autore su eventi successi realmente nell’ambito universitario ,sui rapporti studente/professore.

    • Magda Rose

      Quel comunicare l’erotismo come dici tu non credi sia stato noioso e un pò ridicolo? Io ho letto solo il primo libro spinta dal tam tam mediatico che l’accompagnava: ne parlavanbo tutti cazzo! Purtroppo è stato una delusione bestiale.

    • Kiki

      Ciao Lau, non ne ho notizia ed è introvabile per cui non credo proprio. Magari mi sbaglio, non ne sono certa perchè non ho più seguito questo autore dopo il suo primo libro.
      Baci xx