Sam Taylor Johnson: “Volevo davvero la regia di 50 Sfumature di Grigio”

Una nuova intervista accompagnata da un nuovo photoshoot per la regista del film Cinquanta Sfumature di Grigio.

FRONT

Sul numero di agosto del The Time Magazine troviamo in copertina una splendida Sam Taylor Johnson. Foto inedita quella della cover, estrapolata dal nuovo photoshoot di cui troviamo alcuni scatti nelle pagine della rivista.

Anche nuova intervista con una parte inerente al grande progetto Cinquanta Sfumature.

– Come è stato prendere la regia di un grande progetto come Cinquanta Sfumature?

– Non sono una che si stressa. Beh, mi stresso, ma non lo do a vedere, non mi arrabbio e non divento aggressiva. Non sono nemmeno una che urla. [Cinquanta Sfumature] è un grande progetto che ho intrapreso, ma mi piacciono le sfide.

– Ti aspettavi di ottenere l’ingaggio? Sono stati fatti dei nomi di grandi registi per quel film, come Steven Soderbergh.

– Lo volevo davvero, e penso che se vuoi davvero una cosa sei già a metà strada.

– E sei soddisfatta?

– Si, in un modo fantastico. E’ stata una grande esperienza e sto cercando di non esserne troppo esaltata fino alla fine.

– Il tuo scopo è soddisfare i fan del libro o un nuovo pubblico?

– Voglio accontentare tutti.

– Dirigerà anche i sequel?

– Concentriamoci su una cosa alla volta.

– Ti era concessa autonomia nella regia?

– Nessuno è autonomo col denaro altrui. E’ stato molto differente da come avevo lavorato precedentemente.

– Eri una fan dei libri?

– Non li conoscevo a suo tempo.

– Abbiamo letto che tuo marito è nel progetto.

– No

Ma poi esita e il giornalista incalza.

– Ahh, e lui è…?

Nessuna risposta della regista che conclude qui l’intervista senza rivelare il segretissimo ruolo di Aaron Taylor.

 

 

15110428551_37b0a53bc6_o[1] 15113427495_c7881d60b9_o[1]

15110427991_0fdb6b3fa9_o[1]

 

– Scans rivista: Beautiful Shades

2 commenti

  1. VeloNero

    Non dubito che volesse la regia, non è detto, però, che sia confermata anche per il secondo.