Sam Taylor Johnson: “50 Sfumature è torbido ma di classe”

 

La regista nata a Londra ha realizzato uno dei film più attesi del 2015, anzi, IL più atteso.

Forse non tutti sanno che già l’anno scorso Sam andò a casa di Beyoncè portandole da visionare alcune scene del film per vedere se potevano collaborare con alcune canzoni. Ovviamente è stato così. Voi, nei panni della cantante, avreste rifiutato?

Con un solo film al suo attivo avrebbe mai immaginato di arrivare a dirigere un film cosi pop?

 

“Ricordo uno dei  produttori che mi diceva, ‘Puoi fare un film con un tale, enorme fandom?’, gli ho ricordato che ho fatto un film su uno dei Beatles e mi ero già ritrovata in una situazione simile non appena iniziò il casting. Tutti a dirmi che una cosa la potevo fare mentre l’altra era sconsigliata. Diciamo che i progetti che scelgo devono avere una sorta di sfida per me.”

 

Con i capelli rosa, questa regista è pacata ma diretta. Un’artista visiva prima di diventare regista, Taylor-Johnson ha un talento per catturare gli uomini nei loro momenti più vulnerabili. E’ già conosciuta come fotografa per una serie di scatti con attori famosi che piangono: Robin Williams, Laurence Fishburne e Dustin Hoffman solo per citarne qualcuno. Scelta dalla National Portrait Gallery di Londra per girare un video ritratto di David Beckham, ha scelto di fotografare la stella del calcio mentre dorme. Dopo aver diretto alcuni cortometraggi tra cui uno di un uomo si masturba nel deserto ha diretto Nowhere Boy” sulla vita di un John Lennon da giovane.

L’iinzio di questa nuova avventura è stata brusca per Sam. Era stata chiamata a dirigere un altro film, quando il produttore De Luca la fece entrare a una riunione. Era la riunione sul romanzo di E L James. Altri membri degli Studios stavano valutando altri registi come Joe Wright, Bennett Miller e Steven Soderbergh.
E scopriamo ora che i rumors sui registi all’epoca del casting erano tutti fondati: i nomi sopra elencati erano stati tutti tirati in ballo.

 

“Era una riunione con 15 persone, davvero intimidatoria, avevo alcune idee, volevo far vedere che avevo lavorato molto e avevo preso la cosa sul serio. Il giorno dopo mi hanno chiamata alle 8 del mattino: Hai il lavoro, e lo annunceremo all’ora di pranzo.’

“Abbiamo modificato il messaggio in un modo che mi rende orgogliosa. E’ torbido ma di classe, una miscela abbastanza equilibrata: una tetta per lei, una natica per lui.”

“Considerando il mondo in cui è cresciuta, Dakota è molto dolce, ha una sensibilità ingenua, ma ha una grande forza interiore che emana sullo schermo.”

 

Per una scena, ha voluto modificare un vestito stretto descritto dettagliatamente nel libro. “Ho detto che non andava bene per questa scena perché lei non sarebbe stata in grado di ballare in un vestito così stretto. Tutti sono andati in panico panico.” (Alla fine Sam ha vinto sul vestito.)

Lo studio non ha annunciato ufficialmente che farà il secondo e il terzo libro, e Sam tace su un suo eventuale coinvolgimento. Lei è principalmente desiderosa che il pubblico finalmente veda quello che ha dovuto tenere nascosto a tutti, tranne a Beyoncé.

 

“Quando la scena è finita, Beyoncé ha detto, Wow, è bollente!’ Così ho pensato, ‘Bene, oggi è stata una buona giornata in ufficio.'”

 

 

Los Angeles Times

 

© Riproduzione riservata. Vietata la duplicazione di questi contenuti o parte di essi.

6 commenti

  1. Claudia

    Svelato il mistero del vestito color pesca che ad alcune ragazze non era andato proprio giù! Ah ah ah 🙂
    Penso che sia normale e giusto che alcune cose vengano” riviste” in base alle necessità nel girare il film.
    Comunque S.Taylor mi sembra un bel tipetto combattivo e ribelle,mi ispira fiducia.

  2. SuperMarta_2010

    Ha fatto più che bene a cambiare vestito!Nella scena in cui ballano e Dakota fa la giravolta non dimenticatevi che Ana sotto non aveva gli slip, quindi la scena risulterà sì romantica, ma nello stesso tempo “piccante”.
    Detto questo, non vedo l’ora!!!

  3. Chiara

    Io spero tanto che resti anche per il secondo e terzo film; è brutto quando cambiano regista.
    Tra i suoi lavori ho visto il servizio fotografico che ha fatto agli attori famosi durante il pianto e sono bellissime….
    Comunque non capisco perché alcune fans se la siano avuta tanto a male col fatto che nella scena della cena dei genitori di Christian, Dakota/Ana non ha il vestito prugna, ma rosa, attaccando subito Sam, costumisti e sceneggiatori dicendo che hanno rovinato il tutto ecc… Beh!! Ecco svelato il mistero, e ha fatto proprio BENE per motivi BEN giustificati.
    Fantastico il pre-collaborazione con Beyoncè… Una scelta azzecatissima.. Chissà a quale scena facevano riferimento **__** Mmmmmm, curiosità a mille
    Il conto alla rovescia diventa sempre più corto e ansiosa, oh mamma. Che bello, che beeeeelloooooooooooo <3

  4. Marika

    A me Sam piace un casino!
    Avrà fatto di sicuro un ottimo lavoro, mi fido di lei

  5. Giorgia

    Anch’io mi fido di Sam!avrá fatto un ottimo lavoro 😀