“Outlander”: arrivederci alla prossima stagione

Lo scorso lunedì è andata in onda su Sky l’ultima puntata, il finale della prima stagione, del nostro amato serial “Outlander.”

Ora non ci sono più segreti, niente più pericolo spoiler zone, sapete tutte, ma proprio tutte quante, quello che è accaduto durante la famigerata sedicesima puntata. Non so in che condizioni state messe voi, che magari l’avete appena vista, ma io dopo un mese non mi sono ancora ripresa.

Gli ultimi due episodi della stagione sono gli unici che non sono riuscita a vedere più di una volta, rispetto agli altri. Gli eventi narrati, e interpretati dai nostri attori con estrema maestria, son stati troppo da gestire.

Violenti, crudi, spietati, chiamateli come volete, ma quel lato oscuro e tenebroso, quel viaggio perverso e malvagio una volta mi è bastato e quindi, ho deciso, Paganini non ripete. Oggettivamente quei sei minuti di luce in fondo al tunnel sono stati troppo pochi, sono serviti ad infondere speranza, per carità, ma non sono bastati a compensare il carico da novanta dei quaranta circa visti prima, l’incubo Wentwhort.

 

image

 

Senza nulla togliere a tutta la crew, a cui vanno i miei più sinceri complimenti per il lavoro svolto, nessuno escluso, la grande star di quest’ultima puntata è stato lui, Ginger nostro, il grande Sam a cui vanno applausi a scena aperta per aver dimostrato ancora una volta il suo grande ed immenso talento, quando c’è molto di più oltre a bel faccino. Non ci sono parole per descrivere le sue espressioni di sofferenza e dolore, i suoi sguardi persi nel vuoto durante gli abusi subiti dalla bestia Randall.

 

image IMG_3298 IMG_3299 IMG_3301 IMG_3322

Non so voi, ma solo a rivedere questi screen ho la lacrima che mi si ripropone.

Tanto impegno va ripagato e, per quel che mi riguarda, spero che arrivino una pioggia di premi.

Premi, premi e ancora premi a non finire, Oscar compreso, lo compro io e lo faccio recapitare a casa di ognuno di loro, quindi, mi serve il tuo indirizzo Sam! Bella scusa, è!

Anche se, a onor del vero, un primo premio sembra già calato sul nostro cast nei giorni scorsi, nella fattispecie per Cait, la nostra Sassenach, come migliore attrice in una serie Tv e  ci auguriamo davvero sia il primo di una lunga serie per lei e non solo.

E che dire a proposito di Tobias? Sicuramente quest’uomo si sente molto a suo agio nei suoi panni, soprattutto quelli adamitici. Due su due per BJ Randall, che ha mostrato senza pudore e nessuna vergogna ancora una volta i suoi gioielli di famiglia.

 

 

IMG_3296

Scusate, non trovo più in archivio l’immagine della faccina che vomita, ma il concetto è quello.

Comunque, le fans, quasi tutte, e compresa la sottoscritta, hanno invocato alla giustizia divina perchè in realtà avrebbero gradito vedere ben altri gioielli e a dare delucidazioni del perchè di tale scelta è corso in aiuto il produttore. A quanto pare nel girato c’erano scene in cui era incluso il nudo frontale anche del nostro Ginger ma, in fase di montaggio, si è deciso di tagliarlo perchè – cito testuale – “distraeva troppo” lo spettatore dal pathos generale del momento, ma in futuro, se la scena lo richiede e non stona nel contesto, non è detto che venga mostrata la materia prima “Made in Scottisch.”

Cioè, quel “distraeva troppo”, mio caro Ron, ci fidiamo sulla parola, ma magari, se ci vuoi fare un regalino con un video delle delete scene, giusto perchè noi, in alcuni casi, siamo come San Tommaso e vorremmo giudicare noi, con i nostri occhi quel “troppo” di cui parlavi, ecco.

In quest’ultima puntata, rispetto alle precedenti, c’è stata una vera e propria libera interpretazione del romanzo, mi è mancata tantissimo la scena della grotta, vero simbolo di rinascita per Jamie, così come mi è mancato qualche minuto in più dedicato alla nostra coppia, dando maggior risalto alla macabra figura di Randall, ma mi rendo conto che non si può avere tutto dalla vita. Gli avvenimenti da narrare in una sola ora erano veramente tanti e comunque il lavoro di adattamento fatto devo riconoscere che è stato grandioso, già così, facendo un bilancio dell’intera stagione, possiamo dire che ci è andata veramente di lusso visti gli scempi che alle volte vengono fatte in altre trasposizioni cinematografiche.

Un’altra menzione d’onore, secondo me, va fatta al direttore della fotografia: i chiari e scuri e punti di luce di alcune scene erano magistralmente curate, sembravano dipinti, non vi nego che alcune immagini mi hanno riportato alla mente i capolavori del Caravaggio. Giudicate voi, se non ci avete fatto caso prima.

IMG_2967

IMG_3297

 

Un altro ringraziamento, almeno da parte mia, va a tutti quei ragazzi che fanno parte dei team sub, che ogni settimana hanno fatto notte, sacrificando il loro tempo ed un meritato fine settimana, per regalarci i sottotitoli, praticamente in tempo reale, riuscendo sempre con la loro ironia, al termine di ogni puntata in cui spesso le lacrime la facevano da padrone, a strapparmi un sorriso e in occasione dell’ultima, siete stati dei grandi e ripeto pure io: e bastaaaaaaaaaaa!!! Vogliamo vedere altro noi!!

IMG_2995

 

Ed ora che la prima stagione è terminata che succede?

Ed ora si prosegue, a vele spiegate, verso la seconda stagione.

IMG_2994

 

Quella  che ci attende è una lunga attesa, quasi un anno, in cui saremo tutte orfane del nostro Ginger, mie care Sassenach, dovremo accontentarci delle prime foto dal set, dove attualmente tutta la crew è impegnata con le riprese della seconda stagione e con le varie news sul nuovo cast.

A proposito di new entry, tra le tante, mi sembra giusto segnalarvi un nuovo manzo con cui avremo a che fare prossimamente, un nuovo tronco di pino da tenere d’occhio, tale Stanley Weber – attore francese – che vestirà i panni del Conte di St. Germain.

11657473_649600848509769_1101542514_n

 

Altri fantastici occhioni azzurri in cui perdersi e non so voi, ma io mi sto esercitando nella riverenza e quasi quasi stavo pensando di chiedere una ripetizione o due di bon ton alla nostra Velonero, vera esperta di etichetta di corte, chissà, magari mi può essere d’aiuto.

Sento di aver dimenticato qualcosa, ma nonostante sia passato del tempo non riesco ancora a raccogliere le idee su questa puntata, onestamente mi ha devastata, quindi vi lascio ricordandovi che il prossimo 9 luglio uscirà, sempre edito Corbaccio, la quindicesima e ultima parte della serie dal titolo “Prigioniero di Nessuno” di cui non posto per correttezza la sinossi, per chi ha in corso ancora la lettura. Ovviamente sto parlando dei libri, se non si era capito.

 

Infine, il nostro saluto va a loro, Sam e Cait, per averci fatto sognare con la loro bellissima interpretazione di questa fantastica storia e ve li lascio così, questa volta in veste moderna, sempre splendidi ed affascinanti insieme.

 

IMG_3308

 

E a tutte voi, mie care Sassenach, l’appuntamento con “Outlander” è fissato a data da destinarsi, magari in occasione del primo trailer della nuova stagione, quindi, state in guardia e nel frattempo, tutte a lucidare gli spadoni, se scozzesi ancora meglio!

 

IMG_3281

 

P.S. Aaahhhhhhh quasi dimenticavo! Rupert e Angus, siete brutti quanto la fame, ma vi amo!

P.P.S. Per tutte coloro che, dopo tanta sofferenza, sentono l’esigenza di rivedere il Ginger in tutto il suo splendore, cliccate QUI.

 

10 commenti

  1. Claudia

    Buongiorno,buongiorno!
    Stella aspettavo da tempo quest’articolo e finalmente eccolo qui!
    Io,faccio i complimenti a questi grandi professionisti,attori e non e mi auguro che con il tempo conquistino sempre più notorietà perchè la meritano tutta.
    Scena delle grotta mancante ma tutto sommato bisogna accontentarsi,in oltre ho letto che sarebbe stato molto complicato per loro girarla anche in termini di tempi e costi.
    In più gli attori sarebbero dovuti stare in acqua per ore e non era il caso.
    L’ultima panoramica di loro sulla nave è stata una meraviglia,da togliere il fiato!
    Spero in una seconda stagione scoppiettante anche se sò già di cosa parlerà,sono certa che riusciranno ad eliminare i tempi morti e renderla intrigante ed emozionante.
    Sam mi mancherà 🙂 moooolto!
    Mamma mia che visione celestiale,nudo!
    P.s
    Il finale dei sottotitoli li ho adorati,Stella ce ne sono anche altri che mi hanno fatto morire dalle risate ma erano anche più volgarotti 🙂
    Mi sembra anche quelli della 11… L’unica cosa che mi ha fatto sorridere in quel mare di lacrime

  2. Federica

    aaah Stella, e qua ti volevo 😀
    Non so se ridere per alcune battute presenti nell’articolo o piangere per la puntata.
    Cominciamo dalle cose brutte 🙁 Ho visto le puntate solo una volta, come hai detto tu, e non so se le rivedrò ancora. Le performance di Sam e Tobias sono state degne di questo nome: mi sentivo in mezzo a loro. Poi giustamente il direttore della fotografia ha fatto il suo, quindi sono venute fuori scene epiche e senza precedenti. Bravi a tutti quanti.
    Anche a me i minuti finali sono sembrati un po pochi, ma m’accontento dai 😀 diciamo che speriamo di potercelo godere nella seconda stagione 😀
    Angus e Rupert sono tremendiii 😀 Li adoro anch’io, mannaggia a loro. Anche in questa puntata sono riusciti a strapparmi un sorriso, come al solito.
    Altro punto: Stanley Weber? Chi è costui?? *_* Oh mammina, non so se reggerò la prossima stagione.
    Tirando le somme Outlander è decisamente una delle serie più belle, ben scritte e meglio realizzate che abbia mai visto 😉
    PS: Ahahah è vero i sottotitoli facevano morire dal ridere anche me 😀

  3. Veronica80

    Buongiorno a tutte…
    Grazie Stella è da tanto che aspettavo questo articolo.
    Innanzi tutto vi voglio dire che è stata un’esperienza fantastica condividere con tutte voi la visione di questa memorabile serie.
    È stato bello arrivare qui e trovare sempre articoli bellissimi corredati da immagine altrettanto belle e poter commentare con tutte voi e condividere emozioni, gioie e dolori di questa coinvolgente storia d’amore, per tutto questo vi ringrazio col cuore 😉
    Mi sono già espressa in passato sull’amaro che mi ha lasciato in bocca la visione delle ultime due puntate, amaro che non ho potuto mitigare con soli 5 minuti di luce in fondo ad in tunnel davvero troppo doloroso e macabro.
    Ma le storie più belle sono fatte spesso di luci ed ombre che in questo caso sono rese al meglio dalla metafora estremamente calzante dei quadri di Caravaggio citata da Stella.
    Una cosa è certa questa storia non può essere dimenticata e neanche i suoi splendidi interpreti per i quali mi aspetto una fulgida carriera.
    Aspetterò con ansia la seconda stagione e con essa le nostre chiacchiere che quotidianamente mi strappano sempre un sorriso e tante, tante riflessioni, serie e non 😉
    Baci,

  4. Chiara

    Sono stati stupendi!!!!! hanno fatto un capolavoro…non guardo serie dai tempi delle prime stagioni di the O.C. !!!! Ma i vostri commenti e le vostre recensioni mi hanno incuriosita, al punto di fare le maratone pur di vedere cosa succedesse nei successivi episodi!! la storia tra Jamie e Claire è stata bellissima ed intensa, e le ultime due puntate….sono state il colpo di grazia! hanno recitato tutti da oscar!!!!!!
    Tanti premi per questi meravigliosi attori!!!!!
    ps.mi aggrego anch’io….basta pisello di Randall!!!!!!!!!!! …ribattezzato in passato anche flauto moscio XD

  5. maddi

    Solo un grazie a Stella per avermi fatto conoscere tramite le sue recensioni questa magnifica serie, anzi la migliore serie di sempre. punto….Ho fatto una maratona di puntate non ho parole.. è la storia più bella, commovente, romantica, ben realizzata che io ho mai visto. Quest’ultima puntata la riguarderò, come ho riguardato la penultima, con un po più di distacco e godendomi l’eccezionale prestazione di Sam e Tobias, grandi, grandissimi entrambi.
    Insomma Stella grazie ancora. Adesso mi tengo buona con i libri, sono già al quinto, e poi non so come farò a resistere fino all’uscita della seconda serie.

  6. Costanza

    Un post degnamente celebrativo per una prima stagione televisiva davvero indimenticabile!

    Outlander ha saputo trasporre con ‘Arte’ il romanzo da cui è tratto.

    Passione, avventura, magia, sono i tre ‘ingredienti’ che mi hanno conquistata.

    Ogni episodio è stato strutturato alla perfezione, mentre gli attori si sono dimostrati dei professionisti di altissimo livello.

    Concordo: raffica di premi per questa meravigliosa serie televisiva, la più bella in assoluto che abbia mai visto.

    E concordo anche con Stella: nell’ultimo episodio, alcune immagini, risaltate con particolari effetti di luce e ombra, richiamano alla mente alcuni capolavori del Caravaggio.

    Brava!! Mi era sfuggito questo particolare. 🙂

    Ora non mi resta che attendere pazientemente la prossima stagione, augurandomi che regista, sceneggiatore, attori e tutto il cast sfornino un altro ennesimo capolavoro.

  7. Crystal

    Cara Stella non posso che condividere in toto parola per parola quanto hai scritto non solo in questa, ma anche nelle precedenti recensioni delle puntate di “Outlander”.
    In effetti questa serie incarna perfettamente ciò che dovrebbe essere una trasposizione cinematografica di un romanzo, in questo caso molto fedele al libro da cui è tratta, sebbene anche a me sarebbe piaciuto vedere il momento della “rinascita” di Jamie nella grotta,( capisco comunque le esigenze di sintesi della rappresentazione telefilmica)e comunque efficace nel tratteggiare la psicologia dei personaggi.
    Detto questo le interpretazioni sono state davvero magistrali da parte di tutti, le scenografie, la fotografia ecc, tutto ricostruito con meticolosità, il che fa comprendere come verosimilmente, dietro ad un prodotto di valore ci sia sempre un attenzione ed una professionalità che non tiene conto solo del puro business, ma che considera la qualità di ciò che si realizza nel rispetto di chi ha amato il romanzo d’origine.
    Catriona è stata spettacolare nell’offrirci tutte le sfumature della personalità di Claire, Sam oltre ad essere di una bellezza disarmante (che per me in questo caso è un valore aggiunto… e che valore sottolineerei Lol), mi ha lasciata letteralmente senza fiato soprattutto nelle scene cruente degli ultimi episodi ( anche io avevo fatto un plauso alla fotografia, effettivamente l’uso dei chiaro scuri e le pose plastiche ricordano un “Caravaggio”, come giustamente hai rilevato tu).
    Poi una menzione a parte merita Tobias Menzies, credibilissimo nel doppio ruolo del marito affettuoso da una parte e dello spietato psicopatico dall’altra, tanto da sembrare effettivamente due personalità nettamente distinte. Questa è bravura allo stato puro. Mi sembra di aver letto che George R.R. Martin lo rivoglia nel cast di “Game of Thrones” tanto da aver scritto un post sul suo blog personale dove ne tesse le lodi per la sua magistrale performance nel doppio ruolo in “Outlander”
    Mi auguro che anche le prossime stagioni continuino a regalarci vere emozioni e che i network producano più spesso gioiellini come questa serie che non ci fanno rimpiangere quanto provato emotivamente nella lettura del romanzo da cui sono originati e che si avvalgono di un cast dove gli interpreti hanno un vero feeling tra di loro.

    • Chiara

      pienamente d’accordo con te su ogni tua parola!

  8. Rossella

    Ho visto un uomo torturato da un sadico, porco e pervertito. L’ho visto essere brutalizzato, torturato, marchiato a fuoco, sodomizzato a sangue, baciato in bocca dopo aver vomitato, leccato, masturbato e portato all’eiaculazione con l’inganno della mente. Ho visto un eroe romantico, bello forte impavido e puro trasformato in un ammasso di carne sanguinolenta, piangere come una femminuccia…!!! E mi chiedete un parere su tutto ciò….???? Sadici, pervertiti, malati..!!!! Questi aggettivi non bastano ad esprimere il mio pensiero sul finale di stagione. Tutto era iniziato così bene, trama intrigante, attori belli e bravi, paesaggi mozzafiato e musiche stupende. E poi come va a finire ? La storia nell’epilogo si trasforma in un porno-horror…!!!! Cara signora Gabaldon mi dispiace non sapere scrivere in inglese per non poterle esprimere tutto il mio disprezzo. Non ho letto il romanzo La Straniera, quindi lungi da me dare un giudizio sull’opera letteraria ma posso darlo basandomi sulla serie TV. Fin dall’inizio lo stupro è stato usato come espediente narrativo ogni qualvolta la storia languiva. Durante le sedici puntate tra tentativi falliti e stupri effettivi ho perso il conto di quanti ce ne sono stati. Senza contare la scena della flagellazione e i genitali in bella vista di Black Jack in più di un episodio. Il quale Black Jack è il vero protagonista e vincitore assoluto della storia. Alla fine si è preso quello che ha voluto fin da principio. Non bastano le puntate del matrimonio o quella bellissima in cui Claire confessa al marito di venire dal futuro. Quelle erano solo lo zuccherino dato in pasto ai telespettatori, ben sapendo che il vero clou della storia era il finale. Il produttore ha detto : ” Sapevamo fin dall’inizio come doveva finire la storia e abbiamo lasciato alcuni indizi nelle puntate precedenti per far capire quanto oscuro sarebbe stato “. Un ora e mezzo di brutalità e dieci minuti dedicati al famoso riscatto dell’anima di un uomo..??? Anche se non ho letto il libro so che la fase di recupero ( se mai si potesse recuperare da una cosa simile ) dallo stupro era molto più lunga e approfondita. Ma no a loro interessava mostrare tutte le fasi della violenza nel modo più scioccante e lurido possibile. Ormai tra le TV via cavo c’è una gara a chi propone le scene più turpi e crudeli. Vedi il Trono di spade dove una scena di violenza sessuale sulla protagonista ha scatenato il finimondo in America. Mi chiedo cosa sarebbe accaduto se lo stupro del finale di Outlander avesse visto protagonista una donna. Probabilmente ci sarebbe stato un intervento del Presidente in persona con tanto di soppressione della serie. Ormai la nuova frontiera del femminismo è la devirilizzazione del maschio e tutto ciò che rappresenta ed in questo la signora Gabaldon c’è riuscita benissimo anzi è stata anche un antesignana visto che lo ha scritto 25 anni fa. La scrittrice in persona ha fatto notare che lo stupro di Jamie era funzionale al seguito della storia per le sue ripercussioni sul rapporto tra i due coniugi. Grazie al cavolo direbbe qualcuno..!!!!!!! Ma la cosa più sconcertante è stato leggere le sinossi dei libri successivi dove si viene a sapere che (attenzione Spoiler !!!! ) il caro Randall che naturalmente non è morto stuprerà un ragazzino francese, poi Brianna la figlia dei Fraser verrà anche lei violentata e dulcis in fundo Claire sarà vittima di uno stupro di gruppo. A questo punto penso sinceramente che la Gabaldon abbia bisogno di un buon psicoterapeuta. E’ evidente che la signora in questione ha dei problemi nei confronti del sesso, dello stupro, degli omosessuali e quant’altro. Al confronto la nostra E.L James è madre Teresa di Calcutta. Da ultimo la cosa che forse più mi ha colpito è stata la reazione sul web degli spettatori. A parte qualcuno come me che si è detto disgustato molti altri hanno tessuto lodi sperticate per queste due puntate finali. Allora mi chiedo, dove sta andando questo nostro mondo..??? Quando vedo su un sito l’immagine di Randall con Jamie tra le braccia paragonata alla Pietà di Michelangelo, se permettete mi si rizzano tutti i peli del corpo.La verità è che ormai siamo talmente abituati alla violenza che Film e Telegiornali ci portano ogni giorno in casa che vedere delle scene del genere non ci fa nè caldo e nè freddo. Vorrei citare un articolo di qualche giorno letto sul web che racchiude bene il mio pensiero : ” La violenza di tale portata perpetrata su una donna o su un uomo, funzionale o non funzionale alla storia può avere delle conseguenze sul vasto ed eterogeneo pubblico televisivo che non possono essere ignorate. Non è una critica morale quella che si applica a situazioni di violenza fisica unita a quella sessuale, ma un voler ricordare che uno degli effetti più gravi di tali scene è la desensibilizzazione del fruitore a tutte le manifestazioni di dolore e alla visione della sofferenza di vittime reali che vengono considerate come “oggetti”. Immaginiamo che un giorno, per le ragioni indicate per difendere la scelta degli autori di Outlander, appaia una scena di violenza verso bambini. Perchè non accettare anche questa se non è posta lì per capriccio ma per raccontare il dolore e il trauma del piccolo malcapitato..??? ”
    L’unica nota positiva per me sono gli attori a cui va tutta la mia ammirazione per aver interpretato al meglio scene non facili, anche se per il futuro delle loro carriere gli consiglierei di leggere bene i copioni prima di accettarli. Non mi dilungo oltre anche se le cose da dire sarebbero tante, ringrazio le Admin del sito per avermi dato la possibilità di esprimere il mio parere anche se non ne condividono i contenuti. Detto questo dico addio a malincuore ad Outlander, mi dispiace ma non fà per me, io non mi emoziono davanti allo stupro e alla violenza preferisco le sculacciate erotiche ma consenzienti di Christian Gray.

    • Chiara

      Rossella , non credo proprio che vedere certe scene causi una desensibilizzazione riguardo all’argomento, anzi è il contrario(secondo il mio personale parere). si parla della realtà di quei tempi, dove chi aveva il potere prendeva ciò che voleva con la forza, E purtroppo ciò avvolte avviene ancora adesso. é la storia di un uomo distrutto nell’animo da un sadico psicopatico che sarebbe da rinchiudere a vita ! e non potevano riprodurla in modo migliore.
      Certo è abbastanza forte ciò che si vede e vengono trattati temi pesanti .ma PURTROPPO succede anche questo .
      Se un autrice scrive anche di queste orrende vicende , non vuol dire che abbia dei problemi! parlare e narrare di argomenti forti non è da tutti. Lei ha deciso di farlo , e l ha fatto bene, senza censure.
      La serie televisiva , in quanto ispirata al romanzo , non poteva stravolgere la storia, altrimenti non sarebbe stato Outlander!
      sono riusciti a far un capolavoro, sotto ogni aspetto, e questo non vuol dire che piace la violenza! hanno solo rappresentato magistralmente anche gli aspetti più crudi e brutali della storia.
      Poi attenzione,è normale che non tutti possano sopportare la visione di certe scene !