Nel proseguio del suo tour promozionale l’autrice E L James si trova in questi giorni a Los Angeles, e durante un’intervista radiofonica da Ryan Seacrest  si lascia andare a una piccola indiscrezione sul cosa ‘non sarà’ del film.

I passi più importanti e salienti riportati qui sotto e tradotti già in diretta radiofonica ieri.
Come riportato dal sito gossipcop che oggi detiene il video-audio dell’intervista l’autrice dichiara che i primi rumours che volevano Ryan Gosling nel ruolo di Christian Grey erano frutto di un’intervista erroneamente riportata a suo marito, e comunque era davvero prematuro. E L James – all’anagrafe Erika Leonard – ha reso molto, ma molto chiaro ancora una volta che Ryan Gosling non è collegato al film. Questa la cosa più interessante che trapela dall’intervista, per il resto, come al solito, la James non si sbottona sul cast e alle varie domande lei risponde con risatine evasive e ammette che la scelta sarà fatta di concerto con i produttori. Vale a dire tutto ciò che l’autrice avrà voce in capitolo nella scelta del cast.
L’intervistatore Ryan Seacrest  ha poi giocato, un pò come fanno tutti, con alcune clip di attori papabili per il ruolo del protagonista. Gli attori menzionati sono stati Jake Gyllenhaal, Ian Somerhalder, Chris Pine, e Steve Carell. L’autrice ride e sembra imbarazzata nella voce, apprezza gli attori ma la sua bocca rimane tappata, almeno in termini di scelte o anche solo preselezioni. In questa lista va notato non compare il fascinoso Matt Bomer già dato quasi per certo come Christian Grey. Ciò è un bene o un male ci chiediamo? Rimaniamo in attesa di nuove dichiarazioni,  già questa di Ryan è almeno una certezza, quindi possiamo depennare l’attore dalla lista dei probili Mr Grey e guardarci attorno in cerca di nuovi nomi. Chi sarà il fascinoso miliardario depravato? E’ questa la domanda che rimbalza su Twitter e Facebook da mesi, e ancora non si è scoperto.

QUI  l’audio intervista!

La fonte è gossipcop via pagina ufficiale di Fifty Shades of Grey

Un grazie di cuore come sempre a Kami per la traduzione.