Nuova fan fiction! Tu.Sei.Mia. 50 Sfumature di Nero. POV Christian

Dite la verità, pensavate di essere rimaste orfane della fan fiction del lunedì non è vero?
E invece no 😉

FAN FICTION. 50 Sfumatureitalia.it
Una nostra lettrice, Clarissa, ha deciso di raccogliere il testimone lasciato da Lalla, che ringraziamo ancora una volta per il tempo che ci ha dedicato in questi mesi.


Clarissa ha scelto, visto l’ottimo lavoro fatto da Lalla con 50 Sfumature di Grigio, di proseguire con il racconto dalle pagine di 50 Sfumature di Nero e regalarci la sua personale visione di Mr Grey.
Partiamo così dai quei giorni, quei famosi cinque giorni SENZA LEI……..
Auguro a tutte voi buona lettura 😉

Fan Fiction (POV CG) di proprietà intellettuale di Clarissa in esclusiva per questo sito. Questo racconto pubblicato a puntate è opera di fantasia di una fan della trilogia ’50 Sfumature di Nero’ alla quale si è ispirata ed è nato come prosieguo della stessa. Non è stato scritto da E L James.

Lettura destinata ad un pubblico di soli adulti. Questo sito non si assume la responsabilità di lettura da parte di minori.

 

1°CAPITOLO

VENERDI POMERIGGIO..PRIME ORE SENZA ANASTASIA

 Sono solo come un coglione nell’atrio di casa mia, lei se nè andata.

No….no….merda…..no….se nè andata…mi passo le mani tra i capelli, indeciso se è una cosa buona, se è stato sbagliato lasciarla andare,meglio così….per lei è meglio così…

Ha detto che mi ama….lei mi ama…..il cuore batte all’impazzata…sudo freddo, mi sento uno stupido, mi sento confuso e senza forze, tutta la mia sicurezza è uscita da quella porta..dalla mia vita….no Anastasia no…se pensi per un solo istante che la cosa finisca qui ti sbagli…non hai firmato nessun contratto, nessuno accordo tra di noi, ti seguirò, verrò alla ricerca di te, e tu tornerai ad essere mia……d’un tratto torno in me.

“Cosa..cosa  cazzo le ho fatto?”

Lei se nè andata…..

La amo anche io….no…si….”SI!”

La amo dalla prima notte che ho dormito con lei….ho sognato su di lei…lei era un sogno.

Ora mi sembra di vivere un incubo a occhi aperti…non c’è più la sua vita…i suoi sorrisi la sua lingua biforcuta…..questo attico…è diventato freddo…deserto…morto.

Devo uscire di qui….

“TAYLOR!!??……TAYLOR????!!!”

Ah già…..la sta portando via da me…….devo uscire…subito.

Decido di sbollirmi facendo una corsetta…..mi infilo la tuta a gran velocità, la sensazione è quella di cambiare pelle…di togliermi i vestiti che sanno del suo profumo.

 

Dopo una bella corsa vago a piedi per Seattle….potrei andare da Flynn…….(sospiro)….no…

Potrei andare da lei………no…..io voglio solo Anastasia.

So che qualcuno della security mi sta seguendo …secondo disposizioni di Taylor…mi guardo attorno…chissà se Leila mi sta osservando…..forse..Anastasia è più al sicuro lontana da me.

Anzi…la farò sorvegliare comunque.

Si certo, la faccio sorvegliare. Almeno finchè non sarà finita questa storia della mia ex sottomessa…..

Estraggo il blackberry..

 “Welch. Grey. Metti in sorveglianza Miss steel…si attivati subito…sette giorni su sette 24 ore su 24, tutte le mattine voglio le registrazioni video e audio nel mio ufficio.”

 Ecco ci siamo, chiudo gli occhi..sospiro….apro la porta…..si! Sento il suo profumo, apro gli occhi ma lei non c’è.

Speravo che avesse cambiato idea…..perchè mai dovrebbe? Io per lei sono un mostro un sadico.

Con mille problemi, con mille casini..io non ho cuore.

Guardo fuori dalla vetrata..le mani in tasca…le luci della città ondeggiano maliziose davanti ai miei occhi…avevo il mondo ai miei piedi..e una ragazzina me l’ha rubato.

Ancora non riesco a capire…me l’ha chiesto lei, doveva vedere un vero dominatore per capire..”eh si..ha capito”..sospirando mi avvio verso il pianoforte……mi sento io, mi sento al sicuro, dal dolore che mi ha provocato Anastasia.

La musica si prende la mia anima, le note di “per Elisa” mi trasportano in un mondo lontano e per 30 minuti buoni non penso ad altro. Ma poi la mancanza di lei, mi prende alla gola, respiro a fatica…un attacco di panico.

Corro verso la mia cabina armadio, apro la borsa della palestra…dentro raggomitolato, c’è la traccia di lei, il respiro rallenta….il lenzuolo della nostra prima volta, per nulla al mondo avrei lasciato cancellare quella meraviglia, lo tocco, lo annuso, lo assaporo, il profumo dei nostri umori mi inebria come una droga, la nostalgia di Ana si fa più pressante…lo stringo a me, e finalmente chiudo gli occhi e mi sento perso, perso come se lei fosse qui, mi basta vedere il suo sangue virginale per farmi gonfiare i pantaloni, ma io voglio di più……..

Nella sua stanza..il suo accappatoio sa di fragola…il cuscino sembra ancora bagnato di lacrime….la sua eterea presenza aleggia ancora tra queste mura…nel mio cuore.

Ma cosa mi è preso?

Non ha mai fatto mistero che aveva paura delle punizioni….lei…non è come le altre.

Era la sua prima punizione alla Christian Grey….non potevo essere più comprensivo?

Un flashback…..

 “APPOGGIA LE MANI SUL MURO..SUBITO!! OBBEDISCI!!!!!”

 Lei è dietro di me, mi cinge i polsi con le fasce di cuoio …..scorgo le catene che escono dal muro…mi lascia in piedi e con le gambe libere…sono nudo davanti a lei.

 “DIMMI CHRISTIAN PERCHE’ TI STO PER PUNIRE??!!”

 “Perchè per colpa del traffico sono arrivato in ritardo di 10 minuti signora.”

 ” BENE ORA TI DARO’ UNA VERGATA PER OGNI MINUTI DI RITARDO, TU LE CONTERAI E AD OGNI UNA MI RINGRAZIERAI…..VEDI DI NON SBAGLIARE ALTRIMENTI RICOMINCIO DA CAPO, HAI CAPITO? COSI’ LA PROSSIMA VOLTA NON ARRIVERAI PIU’  IN RITARDO”

 “Si signora”

 “DIMMI LA SAFEWORD CHRISTIAN”

 ” Rosso signora”—-

Che bei ricordi…sento che ho il sorriso stampato in faccia…ah la prima volta che sono stato punito…non ho nemmeno usato la safe……..”CAZZO!! LA SAFEWORD!!!!!!

SE NON VOLEVA…SE NON LE PIACEVA….PERCHE’ NON HA USATO LA SAFEWORD? PERCHE’ NON MI HA FERMATO??????”mi sento urlare…

Devo andare subito da lei…voglio capire….anzi no…sono troppo incazzato! Se adesso l’avessi tra le mie mani…non so cosa le farei.

Vago per la sua stanza, ….sono una furia..sono fuori controllo..strappo via le lenzuola dal letto, il materasso fa un volo in corridoio come  fosse fatto di piuma, i vestiti che ho preso per lei vengono tolti con crudeltà dalle grucce ” questo era per te…anche questo era per te…..e questo pure” scaraventati a terra e calpestati, distruggo la stanza sotto il giogo della mia ira..urlo e getto tutto all’aria…. entro nel bagno…..aggrotto la fronte …”un regalo????

 “Taylor??!! TAYYYYLOR!!??”

Taylor appare davanti alla soglia del mio ufficio….lo guardo con mille ire negli occhi..mentre mi passo le mani tra i capelli….e lui capisce al volo cosa voglio ….sapere…..

 “Piangeva Mr Grey, ….sentirla e guardarla è stato uno strazio..signore”

 mmmm bene bene bene….“grazie Taylor…puoi andare”

Fisso il biglietto….momenti felici…momenti felici……..momenti felici un cazzo!!!!”STRONZA!

Di colpo il mio umore cambia…..ripensare..rivivere quello che ho fatto con lei…come persone…”normali”….tutte le mie prime volte con lei, cose che non ho mai fatto con nessun’altra….mi riportano nell’oblio…oh Ana …Ana…cosa devo fare con te?

Il telefono suona….lo sapevo..anche lei non può stare senza di me…non guardo chi è…so che è Anastasia.

“DOVE CAZZO SEI? TI AM..”.…ma sono subito interrotto.

“Tesoro…dimmi alla fine la ragazzina ha capitolato??”

oh no…Elena…no……non resisto..ho un groppo in gola…e i singhiozzi non si fermano più.

 VENERDI’ NOTTE…PRIME ORE SENZA ANASTASIA

 Ecco…lo sfogo con Elena non ha sortito alcun miglioramento in me.

Anzi più mi diceva che la ragazzina non faceva parte del nostro mondo…più mi veniva da pensare che era Elena lontana anni luce da me…dal mio mondo con Anastasia…..

Sospiro mentre cingo le mani dietro la testa e guardo il soffitto.

Ah se solo mi avesse detto la safeword…io mi fidavo di lei…ma perché NON MI HA FERMATO?

Devo sentire Flynn…..

“No…noo…vattene, non fare del male alla mia mamma…vattene..NO LE SIGARETTE ..NO…..NON TI VOGLIAMO QUI!!!”

Mi sveglio di soprassalto un con l’urlo ancora in gola……gli incubi…sono tornati prepotenti nella notte, è già il terzo che faccio….da quando Ana se nè andata.

“Basta…non posso dormire senza di lei”.

Vado in ufficio e mi butto a capofitto sul lavoro.

SABATO GIORNO I SENZA ANASTASIA

“Oh Mr Grey…qualcosa non va di sabato mattina?”

….cosa trova di tanto divertente???? Mi fa incazzare……..

 “Senta Flynn, l’ho fatta scappare…anzi no…anzi si……io non lo so.”

” ..Christian ha detto o fatto qualcosa …per far fuggire la ragazza?”

“…no…si…forse…lei ha detto che mi ama”

silenzio….

” Christian…ci vediamo nel mio studio tra 30 minuti.”

 Lo studio del dottor Flynn dista un paio di isolati dall’Escala…….la sua assistente non c’è…….

Siamo seduti uno di fronte all’altro….e questa volta Flynn scrive nel suo taccuino …scrive ancora prima che io inizi a parlare….DI SOLITO NON SCRIVE MAI.

“Bene Christian, di cosa vogliamo parlare oggi?”

Mmm…è serio…non ha la sua solita faccia sorniona…è perchè è sabato?…con quello che lo pago..che si fotta pure lui!

Ma non ho voglia di parlare…non più.

Ci fissiamo…..e ci fissiamo ancora……tic tac…prontoooo dottor Flyyyynn????

 “Lei non mi ha fermato, ..non ha detto la safeword..e poi è fuggita…..perchè?”

“Perchè non lo ha chiesto a Miss Steel, Christian?”

“Io…non ne ho..(sospiro)..lei…se nè andata”

“Mi dica Christian…secondo lei il vostro rapporto era di quelli di tipo contrattuale….quello come dire….solito?”

 “Beh…anche se avrei tanto tanto  ma proprio tanto voluto….ma no decisamente non lo è…era”

” Ho scoperto di amarla, abbiamo giocato un pò come piace a me. Sembrava consenziente..e lei è fuggita a gambe levate…..io…io vedevo un futuro con lei, avevo già adocchiato una casa, ad un certo punto..mi è sembrata una relazione da persone “normali”.

Tutto mi esce dalla bocca senza pensarci….perchè cazzo mi guardi con quella faccia?

 Silenzio….

 “Provi a pensarci…e se anche lei..intendo dire Miss Steele avesse visto un rapporto…..un rapporto tra un uomo e una donna….nella sua normalità più che nella sua particolarità….per quale motivo le avrebbe dovuto dire la safeword? Non ha pensato che magari ha taciuto per  non deluderla…perchè magari era Miss Steele ad avere fiducia in lei…..per amore?”

“Amore per lei Mr Grey?”

CAZZO!!!……..è questo l’amore??? e che cazzo sta scrivendo ora???

 

 

Lo sto fissando……nella speranza che si monti da solo…..questo fottuto coso…..appoggiato sopra la scrivania del mio ufficio di casa, sicuramente è più facile farlo volare…..giorni felici…..giorni felici…..come vorrei ancora quei giorni felici….ufff…mi devo preparare ho quella cena di gala…..ci dovevo andare con Anastasia….

Osservo gli orecchini che avevo preso per lei, chissà se avrò una seconda possibilità…certo Grey ce l’avrai perchè non dovresti averla?…lei si sta struggendo per te…non devi fare altro che andare a casa sua, e lo sai anche tu….ti aspetta……per un attimo sono tentato di fare questa follia….ma non è ancora il momento…..

Non vedevo l’ora di sfoggiarla davanti a tutta la Seattle che conta….e di fare certi giochini…dietro a tutta la Seattle che conta…..avevo già comprato tutta una gamma di giocattolini nuovi di zecca…lei era mia….lei è mia…

 Odio queste cene…..”Mr Grey una foto per favore?”……ecco il mio guscio di fuori non mi delude mai….non fa trasparire nulla….sono io …sono super Grey…….

 Salve Grey….niente damigella come al solito eh?”

“Salve Marcus…tu hai compagnia?”…..lo fisso mentre sorseggio un flut di champagne

“Ne ho molta Grey…..dentro alla villa ci sono stanze speciali….con ragazze speciali..”

Mi fa l’occhiolino……ma…non ne ho voglia……dopo che hai assaggiato Anastasia….tutto il resto ti disgusta.

“No Marcus…per stavolta passo….me ne vado”

Mi sono fatto vedere e fotografare…dovrebbe bastare alla causa.

Mi affloscio sui sedili del suv…conscio che non dormo da venerdì pomeriggio……non posso dormire…se lei non c’è gli incubi ritornano.

Il cellulare vibra nella tasca dei pantaloni…

Si Welch?….ok…..trovatela dannazione!”

“Taylor?”

“Si mr Grey”

“portami davanti a casa di miss Steel”

“Come vuole Mr Grey”

 DOMENICA II GIORNO SENZA ANASTASIA

 Non importa piccola se mi ami…IO SONO ANCORA INCAZZATO CON TE…ma dove sei? Ho messo Taylor a sorvegliarla tutto il giorno…e io lo aiuto a sorvegliarti di notte…..

.Perchè non ti fai sentire? Io posso darti tutto quello che desideri…anche l’amore.

Sei già andata a consolarti tra le braccia di quel bastardo di Josè???

Ah al solo pensiero mi si contorcono le budella…..

E domani…domani inizi il tuo nuovo lavoro….e quel Jack……

Davanti ai miei occhi il suo dossier procurato da Welch……non mi piace proprio….e un senso di nausea mi fa girare la testa e incazzare contemporaneamente…..schifoso..hai ancora la tua poltrona, solo perchè per qualche oscura ragione ,i colleghi e i capi ti stimano, o con ogni probabilità ricatti qualcuno…blah..ma da domani sarò io il tuo capo…già……da domani ti farò mangiare i sorci verdi…..sei  un laido..un viscido………no…non toccherai la mia  Anastasia....”LEI.E’.MIA.”

Poi c’è quella faccenda di Leila…”ah Leila…Leila…che cosa mi combini?” È colpa mia? Sono incazzato anche con te.

Potrei chiamare alcune mie ex sottomesse…magari loro sanno qualcosa…..ma no….perchè mai? No non voglio avere contatti con il passato….Elena basta e avanza. E poi lei lo saprebbe no?..il giro in fondo è sempre quello….

Eccoci…un’altra notte davanti a casa tua…so che non sei mai  uscita…..spero che mangi qualcosa.

 

LUNEDI III GIORNO SENZA ANASTASIA

“Bene …Roach è un piacere fare affari con lei…”

“…certo Mr Grey..se lo dice lei…..gli affari sono affari….ehm, sa qui siamo un po come una piccola grande famiglia….mi dispiacerebbe…insomma è tutto così improvviso…venerdì ero il loro capo e oggi…”

“Non si preoccupi…..ora ci penserò io a loro….certo…i punti deboli..dovranno trovarsi un’altro posto”. Specialmente tu Jack...Roach sospira…ma il suo conto corrente esulta..

Tutti quei soldi non valevano la Sip….ma per Anastasia li valeva tutti….

 

MMM che faccio? Ha lasciato qua il suo blackberry….incosciente..ha ancora le chiamate deviate verso questo telefono, deve stare male se ancora non se nè accorta….è un continuo squillo…un accendersi di lucine, non posso continuare a dire che è in doccia…o che sta dormendo…..basta al prossimo messaggio guardo chi è!….se non altro riesco a tenere a bada Kate tramite Elliot.

  CIAO BAMBINA…MA CHE FINE HAI FATTO? COME VANNO LE COSE A SEATTLE? ESCI ANCORA CON BIG JIM? …BEH TI ASPETTO ALLA MIA MOSTRA GIOVEDI’…SE NON VIENI NON TI PERDONERO’ MAI….CIAO PICCOLA TI VOGLIO BENE! TUO JOSE’………

BIG JIM??…..sento un fremito lungo tutto il corpo…sto cercando di fulminare il blackberry con gli occhi..a volte dimentico che non sono superman…..come…. cosa scrive?…ti aspetto alla mia mostra???? Un nodo mi si stringe in gola ho le mascelle serrate…….ciao piccola..TI VOGLIO bene????…basta sono un’esplosione ….la rabbia mi fa fumare le orecchie….sto diventando di tutti i colori..TUO JOSE’??????? scaglio il telefono contro il muro facendolo andare in mille pezzi…ah se avessi avuto qua davanti quel vigliacco!

Ho gli occhi fuori dalle orbite…..tengo i capelli in mano….letteralmente in mano…….basta non posso più aspettare…..o qua rimango calvo! “E’ ora di ritornare nella tua vita baby.”

ANDREAAAAAA..urlo con tutto il fiato che ho in corpo….cazzo!!!..per un attimo mi era parso di sentire i vetri tintinnare…un terremoto forse?

“S..si mr grey?”..

 Timidamente fa capolino sulla porta dell’ufficio…non entra..che ha? È pallida come un cencio…che fa… trema? Dio donna..ti ho solo urlato di venire qua…Di solito diventa rossa come un papavero..mmm è ora di fare qualche analisi a campione nella mia azienda…..

“Rose bianche a questo indirizzo e a quest’ora…”….il bianco ..un colore neutro…come una bandiera bianca…..candido come lei…

 “C..ce..certo Mr Grey provvedo subito….”

…con la mano tremante afferra a gran velocità il post it che ho stampato sopra la scrivania e sparisce a gran velocità, ma che ha?..che ho fatto che ho detto??…..meglio chiamare…..

Matt. Grey. Si a campione domani….si..Andrea Parker”.

 

 

Ecco il fattorino……oh eccola…..prende i fiori…non sorride….però prende i fiori…..mmm sembra un po dimagrita…che faccia smunta, e che occhiaie…che fine ha fatto la mia Anastasia ..dov’è???

..Non va bene piccola…non va affatto bene…..ecco che ricominciano a prudermi le mani….un’altra notte piccola un’altra notte veglierò su di te.

 

GIORNO IV SENZA ANASTASIA

 “Taylor?”…..”Taylor??”——mmmm…

“TAYLOR??????”

 “Eh?…si?…….buongiorno Mr Grey”

“Ripigliati Taylor….è uscita….riportami in ufficio, al mio rientro voglio le registrazioni …..”…

 Ecco come passo le prime ore del mattino…..ascolto e vedo cosa fa….e non fa niente…se non piangere…piangere…e piangere ancora…..la mia bambina no…..quando l’ho vista ieri sera…..

cazzo no…..

assomiglia sempre di più a lei……

L’incursione a casa mia di Leila non è passata inosservata alle telecamere…..cazzo no….gli stessi occhi tristi…la stessa aria affranta…..è tutta colpa mia….no……. no……è colpa del suo amore per me….io ho la l’amore di Anastasia…e lo sto gettando alle ortiche……come ho buttato quello di Leila…ma io l’amore di Leila non lo volevo proprio!

Che cosa mi hai fatto Ana?? Da quando te ne sei andata sono l’ombra di me stesso…..ora so che cosa significa veramente essere vuoto…..e poi….vedo che non mangi…vivi di lacrime salate…..no piccola no…..ti amo anche io….e ti verrò a prendere..a salvare…..Andrea interrompe i miei pensieri..

 “Mi scusi Mr Grey, ma alla riunione…la stanno aspettando….”

Mmm perchè mi guarda così?…come per dire…non vorrà mancare anche a questa? ..fff.ffffff….

“E va bene ..andiamo…..ti lascio in carica il mio telefono….non voglio essere disturbato…anzi si solo…se chiama Miss Steel…avvertimi subito…”...se porto il cellulare con me…sarò distratto tutto il tempo….e questa è una riunione da…un milione di dollari….

Sono stati degli ossi duri, ma alla fine ho vinto….io vinco sempre. E da oggi…beh…sono ancora più ricco….ma allo stesso tempo mi sento così povero….non ho più il mio amore……bah basta con queste stronzate..cosa sto diventando, i sentimentalismi non mi si addicono..sono per i perdenti.

 Il pomeriggio passa lento, tra una riunione e l’altra…finalmente è ora di andare da lei.

 Sono già le 17…..e ancora non mi ha ringraziato dei fiori di ieri, non mi aspettavo i fuochi d’artificio ma almeno una mail…….che maleducazione….mmmmm se fosse qui gliela insegnerei io l’educazione….magari con una verga….no niente giocattoli….è così bello sentire la sua pelle sotto le mie mani……….ah si..la sua pelle, il solo pensiero fa eccitare ogni mia singola cellula.

Eccola…sta rientrando a casa….dovrebbe essere tutto pronto…e questo aggeggio…..mmmm

“Si Welch…hai piazzato i microfoni?. Bene….si voglio tutto in diretta…si ho già le cuffie..si le telecamere….ok. Sono pronto….stanno registrando?….si ti ho detto che voglio anche la registrazione!!!! …bene ok.” un sospiro…“ciak si gira”

Apre la porta…..si toglie la giacca…….un bicchiere di vino……sorseggia e  guarda i fiori…..mi sembra di vedere aleggiare un sorriso…bene Miss Steel…..oh no che fa?..no no no piccola no..si porta una mano alla bocca…..piange…..ma dove trova tutte quelle lacrime? Cos’è un acquedotto??? Si sono rotte le tubature?? Sono giorni che non fa altro che piangere quando è da sola………va in camera….ma non mangia?…Taylor mi ha riferito che nemmeno al lavoro ha toccato cibo…….dai piccola…ti sfamerò io……..sono arrabbiato con te.

Ti conviene conservare un po di lacrime per quando ti sgriderò……questo pensiero mi fa gonfiare i pantaloni….dio Anastasia…ti voglio qui ora!…….accidenti devo solo attraversare la strada…e saresti mia….sei.mia.

Cosa fa?…..oh il palloncino charlie tango……lo stringe a sè….piange di più.

Perchè vederla piangere così mi provoca questa euforia?…..dovrei provare compassione…invece la vorrei sbattere sopra quel letto…..saprei io come fare per farla smettere di piangere….come farla sorridere..come darle gioia…..ecco….finalmente si addormenta……un’altra notte ancora piccola…un’altra notte ancora.

 

GIORNO V SENZA ANASTASIA…

Bene come prevedevo…non si ricorda più della mostra di Josè.

Ho fatto bene a non avvertirla giorni fa….non ha il tempo di organizzarsi…di sicuro non ha un mezzo..visto che l’assegno non è ancora stato incassato…..è ora di gettare l’esca…

 Le mando una mail.

“Dai piccola…rispondi…….” gli occhi fissi sul monitor…le dita picchiettano impazienti sulla scrivania…dai..avanti..forza…….rispondi…..mi porto una mano alla bocca senza distogliere lo sguardo dalla finestra delle mail, e inizio a mordicchiarmi impaziente i polpastrelli……

Bene..ha risposto…ha abboccato….è fatta….finalmente la notte perpetua dentro di me è finita….mi rilasso….con la prima mail di risposta mi sento totalmente appagato.

“Andrea?”

“Si signor Grey?”,

“Cancella tutti i miei impegni di domani”

Silenzio……….“ALLORA?”   sento dall’interfono che Andrea sussulta…..

“Ehm Mr Grey….le vorrei ricordare che domani…alle 12….sa…la riunione con il …”

Non mi interessa un cazzo chi è (ringhio), che se ne occupi Ros…”

Che cavolo non posso essere onnipresente….che la pago a fare la gente?

Bene con le successive mail concordo l’orario in qui la riporterò tra le mie braccia….con un sorriso mi compiaccio di me stesso….tutto come deve andare Grey..tutto come previsto.

 

Dopo essere rientrato dalla notte fuori per sorvegliare la casa di  Anastasia, e dopo aver visto la registrazione della notte….felice perchè non ha pianto…ma ha avuto un sonno agitato…agitato dalla voglia di me….passo quasi tutto il giovedì a dormire…devo essere in forma…per pilotare Charlie Tango….devo essere splendido per lei.

Durante il tragitto dall’Escala alla Sip, inizio ad agitarmi….non vedo l’ora di riaverla qui con me….come sarà lei?..fredda?…felice? Questi pensieri mi straziano…presto saprò la verità.

 Eccola sta uscendo ……è……è……..ma perchè quel viscido infame le va dietro?….ma lei è….cavoli è magrissima, quanto ha peso ha perso? Così…a prima vista..saranno…4 kg…appena la prenderò in braccio saprò…..

Sento la bile che mi sale su fino in gola…..le mani che mi prudono…mi agito nel sedile del suv……ecco questa sera dovremo perdere tempo per cenare…quando dovremmo parlare..ho così tante cose da dirle, la metterei sulle mie ginocchia come entra in macchina…anzi penso che lo farò…..lei deve mangiare o mi evaporerà davanti agli occhi. Lei deve mangiare perchè è mia.

 

 

FINE PRIMO CAPITOLO….

 

 

Questo racconto pubblicato a puntate è opera di fantasia di una fan della trilogia ’50 Sfumature di Grigio’ in esclusiva per il sito 50 Sfumature Italia.

© Riproduzione riservata. Proprietà intellettuale dell’autrice  Clarissa. Vietata la riproduzione di questi contenuti o parte di essi.

 

Se vuoi inviarci la tua Fan Fiction a puntate leggi il regolamento cliccando QUI. Tutti i lavori dovranno essere in esclusiva, non saranno accettati lavori scritti da minorenni.

 

94 commenti

  1. ida

    Casa Clarissa, sei stata attaccata in modo molto violento.Mi dispiace molto per questa presa di posizione di alcune.Pur non condividendo il metodo, non le critico, perché ognuno di noi ha diritto di esprimere il proprio commento. Noi leggiamo queste storie per passare il tempo e provare qualche emozione per i nostri personaggi, quindi, ben vengano anche se non scritti alla perfezione. Hai la mia piena solidarietà. Non tirarti indietro per queste critiche. Tempo fa ascoltai un’intervista fatta a Bice Biagi, figlia del grande giornalista, Enzo, la quale disse che al liceo prendeva sempre 5 ai temi che faceva. Una volta il padre volle farle lui un tema e lei lo presentò come suo. Ebbene prese 4 a quel tema. Da allora il padre non disse più nulla. Come vedi nessuno si deve ergere a maestro. Cerca di rivedere bene quello che scrivi e allietaci del tuo scritto.

    • ROSANERA

      @ IDA
      Ma bene, un’altra che la pensa come me.
      E’ molto facile sedersi in cattedra e fare le professorine inflessibili, nessuna vuole sedersi nel banco delle alunne, magari nell’ultima fila, nell’angolo verso le finestre….?? Un po’ di umiltà, magari??

      Molto carino l’aneddoto: si sta parlando di Enzo Biagi, eh, non di uno qualunque!

      Io ne ho un altro di aneddoto: mio marito a scuola era bravino in tutto, tranne… in italiano scritto. Devo ammettere che anche adesso non brilla, ma proseguiamo…
      Il professore appioppava un bel 4, o al massimo 5, ad ogni suo tema; al suo vicino di banco, invece, era riservato sempre un bel 7 o anche di più.
      Per togliersi il dubbio atroce, alla fine dell’ultimo anno (in quinta superiore) mio marito propose al suo compagno di scambiarsi i testi dei temi, così per dirla come Enzo Jannacci ,”per vedere l’effetto che fa”.
      Risultato dell’esperimento??
      Mio marito, con il testo elaborato dal suo compagno, prese un bel…. 5, e l’altro, con il testo fatto da mio marito, prese… il suo solito 7 e mezzo!!

      TANTE TESTE, TANTE IDEE!!!! molte… de coccio!!!

  2. Ana x

    Cara Clarissa, non sarò breve.
    Ricordo che quando una ragazza di nome Eleonora aveva lanciato il suo “Nero” ai primi capitoli era stata criticata per alcuni suoi errori grammaticali, lei si difese dicendo di battitura, ma vabbè, voglio sorvolare. Fatto sta che mesi dopo, lei era parecchio migliorata grazie all’allenamento e ancora oggi qualcuna aspetta i suoi capitoli (lei è improvvisamente scomparsa).
    Tu hai risposto al commento negativo con stizza e per me non hai tutti i torti, sei stata criticata in modo non costruttivo e quindi inutile e umiliante, era umanamente comprensibile che te la prendessi a male.
    Io ti consiglio di continuare e provare a migliorare certe tue alcune, male che vada ricorderai questa FF come una prova che ti ha permesso di migliorarti e crescere come lingua italiana. Male non fa mai nella vita 😉
    Aggiungo che fare le Prof sono tutte capaci, ma quante osano mettersi in discussione?

    • clarissa

      ahahahaahh ana x….

      e pensare che avevo tutti 10 in italiano ahahahhaha

      oh ragazze..mi spaventate ahahahahahahhahaahahah

      Beh io lo leggo e lo rileggo…si, non sono amante delle maiuscole..ma per comodità quando scrivo con il pc. Verissimo avrei avuto tutto il tempo per sistemare qua e la, ma francamente mi andava anche bene così.
      Certo troppi puntini, possono confondere.
      Ma l’ho fatto leggere ad un sacco di persone. Perchè appunto non mi capacitavo di questa cosa.
      E tutti..ripeto tutti, non han trovato niente di strano. Anzi. Capivano ciò che leggevano! Beh non ne ero stupita.
      Quindi non mi preoccupo più tanto.

  3. clarissa

    Magari per certe sciccherie…non tutte sono pronte 😉

  4. clarissa

    ecco si…una mia amica ha detto che assomiglia alla lista della spesa…si beh effettivamente…oh sapete che vi dico? il pacchetto è questo. prendere o lasciare.

  5. clarissa

    Ritornando ad aneddoti scolastici.
    Mi ricordo che lasciai a casa il quaderno di religione.
    La prof, proprio quel giorno voleva passare a dare un’occhiata se tutto era in ordine, disegni colorati…solite menate.
    Passò nella fila accanto alla mia, e alla mia compagna disse: Bene brava hai fatto tutto..prendete esempio!
    Quando la passò, chiesi alla ragazza di quel banco di prestarmi il suo quaderno.
    Aveva ancora il nome scritto in matita, lo cancellai, e scrissi il mio.
    Quando arrivò da me la prof disse: ecco il nome in penna per piacere…ma che disordine…..

    Siccome le mie amiche avevano visto la scena, e non sono sceme, da quella volta non si sforzarono più tanto a compiacere sta prof di merd@.

    E la tipa, la proprietaria del quaderno intendo..ci rimase di sasso..per non ripetermi con le parole ahahahah

    Lo so lo so..non centra nulla…ma avevo voglia di raccontarvelo!

  6. clarissa

    Comunque sia, tornando a noi.
    Ho pronto il secondo capitolo.
    Avviso già tutte, che voglio solo condividere la mia versione di Christian.
    Non è mia intenzione riscrivere il best-seller per intero.
    Il mio intento è quello di descrivere i punti che per me sono salienti dal punto di vista di Christian.
    Per questo non sono molto descrittiva. E’ il mio stile…subito dritta al sodo (come C.G)…Ma penso che si era capito…o no?
    Non è mia intenzione paragonarmi ad altre autrici di f.f….se lo faranno le altre non so cosa dire.
    Ci saranno errori? Può darsi. Anzi no..ci saranno sicuramente.
    Credo che la notte dormirò lo stesso.
    A chi non piace il mio Christian..beh tanto fa.
    Credo che la notte dormirò bene lo stesso.
    A chi invece mi sostiene..grazie grazie…e ancora grazie.

    • Andromaca

      Mi piace il tuo entusiasmo e che tu abbia le idee chiare, soprattutto quando dici di voler raccontare i punti salienti dal POV di CG. Infatti, seppure ispirata alla trilogia, una ff non deve per forza replicarla tutta capitolo per capitolo, pagina per pagina. Continua a sostenere le tue scelte riguardanti i contenuti, magari ponendo un po’ più di attenzione anche alla forma. Buona… scrittura.

  7. Ana x

    Cara Clarissa, io ho provato a darti il mio sostegno, ma in tutta onestà dopo i tuoi ultimi, a mio avviso orgogliosi commenti, ritiro tutto quanto detto.
    Gli errori grammaticali ci sono ed anche macro ed evidenti, se a tutte le persone a cui dici di averla fatta leggere non li hanno riscontrati, puntini di sospensione a parte che credimi è il meno, per me o ti vogliono prendere in giro o c’è qualche problema di fondo.
    Se questo è il tuo pacchetto, ciò che hai da offrire, dove ancora non ti sei resa conto degli sbaglio fatti, e dove anche rinneghi il nero su bianco, io di certo lo lascio di corsa.
    Apprezzerei dicessi che ti impegni a risolverli, non che non ce ne sono.

      • clarissa

        Comunque sia non sono qui per essere giudicata.
        E sono onesta quando dico il pacchetto è questo.
        E se rileggi gli altri commenti, l’ho scritto che cercherò di non fare più in velocità e di curare di più la forma, anche se non sono una scrittrice.
        Detto ciò, a me.. interessava solo farvi conoscere il mio Christian.
        Se volete approfondire, continuerete a leggere. Altrimenti no.
        Mi sembra così ovvio.
        I gusti sono gusti.

        • clarissa

          E comunque non volevo sembrare orgogliosa…ma simpatica.
          Evidentemente l’ironia non è per tutti.

  8. Chiaretta

    Ma per favore……………………..
    Povero Christian…………………………………….
    Senza parole…………………………………………………..

  9. antonia

    Ehh..ma come la fata lunga,tutte quante!!!!! Invece io apprezzo Clarissa..Inventiva ed ingegno non le mancano..Se poi qualcuna dice che la grammatica lascia a desiderare..beh a quelle rispondo..ma se tutti i santi giorni , politici giornalisti, grandi soloni (si fa per dire), violentano la lingua italiana in modo disgustoso…e nessuno si scandalizza..! Perchè dovremmo scandalizzarci per Clarissa?In fondo …è un ”gioco”, che male fà!!!

  10. Romina

    Ho letto delle critiche, che per carità ci possono stare, ma a volte si passano dei limiti che non si dovrebbero a parer mio, ognuno poi è libero di reagire a proprio modo ed in base al carattere che ha, c’è la persona permalosa e la persona che lo è meno ed è più riflessiva. Detto ciò a me fa sempre molto piacere leggere delle ff su questa trilogia, di errori …grammaticali, ortografici e via dicendo ne ho visti tantissimi qui ed altrove, ma sinceramente non mi sono mai permessa di mettermi in cattedra a giudicare, ma ovvio questo fa parte del mio di carattere che per indole mi fa essere abbastanza umile e siccome qui non stiamo parlando di “scrittori” di professione sinceramente lo trovo eccessivo questo accanimento. Detto ciò invito Clarissa a continuare per tutte le persone che invece hanno apprezzato il fatto che abbia voluto continuare una ff….in un momento tra l’altro di completamento di tutte le altre! Poi ognuno di noi è libero di leggere i suoi capitoli o meno … come peraltro di commentarli per carità, viviamo in Paese libero, almeno così ci fanno credere però cerchiamo sempre di vedere la giusta prospettiva e soprattutto combattiamo per giuste cause e non per qualcosa che dovrebbe essere di svago ed invito tutte ad usare dei toni più tenui, forse in questo modo si evita di toccare la sensibilità degli altri, chiunque impiega del proprio tempo….di notte o di giorno….per fare un qualcosa e lo condivide con altri comunque regala qualcosa…e questo comunque va apprezzato a parer mio.
    Io ti ringrazio di nuovo Clarissa!

  11. antonia

    Mi associo Romina…guarda a caso chi critica..non propone mai un cavolo!!!! Ma è così pure nella quotidianità e direi anche in tutti i settori…..Vorrà forse dire qualcosa ?????

  12. Simba

    Ciao Clarissa, devo dire che questo capitolo non mi piace e non mi emoziona in nessun modo. Con tutti quei puntini fatico a ritrovare il filo del discorso e scrivi in modo abbastanza “confusionario”. Comunque provero’ a leggere il tuo secondo capitolo e ti prego di andare avanti nel tuo progetto perche’ questa e’ solo la mia opinione personale. Emozioni e gusti sono soggettivi.

  13. kyla

    Boh.
    Io ho capito tutto.
    E trovo questo Christian più umano e con meno pippe.
    Esagerato al punto giusto, quando lui decide di metterla sotto controllo, di passare le notti sotto a casa sua (che romanticheria!)
    Ha descritto piccoli momenti delle 5 giornate di Christian. Perfettamente collegabili ai pensieri di Anastasia nel libro.
    Magari si non eravamo abituate a tutta quella punteggiatura…però io ho capito cosa ho letto, e non ho mai perso il filo del discorso.
    Forse sono un genio, visto che anche io sono disordinata.
    Clarissa, a me il tuo C. piace, è diverso dagli altri. Secondo me hai saputo perfettamente cogliere il suo carattere. Ti prego non fermarti.
    E’ evidente che sei una persona fragile, e le critiche ti toccano nel profondo.
    Non farci caso. Non rispondere più alle provocazioni, perchè di questo si tratta.
    Ammiro la tua audacia nel voler far conoscere la tua fantasia.
    Ti ringrazio per il tempo che perdi.
    E detto ciò, lo ripeto, a me il tuo Christian piace, per me è il Grey perfetto!

  14. kyla

    Per me i protagonisti sono due opposti.
    Ho sempre pensato che in quei 5 giorni Christian più che disperato era arrabbiato, per il semplice fatto che questa è la sua indole. Scopre il significato di disperazione quando Anastasia è in pericolo con una pistola puntata contro di lei. Li si rende conto che non può vivere senza di lei. Fino a quel momento i sentimenti di C. sono sempre in contrasto, sono in universi paralleli, indecisi sulla dominazione e dall’amore.
    Nel libro ovvio quella disperata è Anastasia.

  15. kyla

    In testa abbiamo tutte il nostro libro personale.
    Il punto è che siamo diverse.
    Quindi. Non te la prendere. Passa oltre.

  16. Jennifer

    Inaudito, mio figlio alle elementari se scrivesse una cosa del genere mi manderebbero subito a chiamare!
    E trovo incredibile e vergognoso che si difenda un tale scritto pubblico, alla portata di tutti e quindi diseducativo, minimizzando errori così madornali.
    Mi meraviglia e mi stupiscono più i commenti favorevoli a ciò. Sono allibita. Viene da chiedersi se certi errori la gente non li ha nemmeno visti considerandoli magari giusti. Probabile anche quello allora rimane solo da arrendersi a certe ignoranze.
    Chiedo per favore allo staff del sito di rivedere questa cosa, si deve tenere conto che chi legge è anche pubblico giovane, oltre a insultare le persone abbastanza intelligenti da rilevare tali errori, per non parlare della “scrittrice” che ancora difende la sua creazione con scuse assurde e ridicole.
    Ho sempre letto tutte le creazioni delle fans di questo sito, alcuni errori ci stavano ma nel complesso erano scritti bene e con un filo logico e quindi si poteva tollerare la cosa. Un margine di errore ci sta. Ma non questo, questo no.
    E all’arroganza di chi l’ha scritto consiglio un bagno di umiltà.

  17. kyla

    jennifer…tu? parli di umiltà? aahahhahahahahahah….AHAHHAHAHAHAHAHAAAAAAAAAAA

    • Jennifer

      Si, impara la differenza tra arroganza e fare una critica. E la tua risata è davvero patetica lasciatelo dire.
      Se ti infastidisce la critica alla tua amica puoi sempre, come spesso viene consigliato dalla “scrittrice”, non leggermi.

      • Carla

        kyla, vai a casa per favore… e rispetta le opinioni altrui, è simbolo di maturità..

      • ROSANERA

        Incredibile, vergognoso, diseducativo, madornale, ignorante….

        TU USI TANTI AGGETTIVI E POCA UMILTA’…..

        Chi sei, Sveva Casati Modigliani?? Irene Cao??

        Ma va, va……

        • ROSANERA

          Ah avevo tralasciato l’INAUDITO!!! iniziale ……

          Ma va…, va….

    • Carla

      E tu ricorda di portare rispetto e di non ridere dei commenti altrui. I blog sono liberi fino a un certo punto ricordatelo bene (la legge parla chiaro). Cerca di tenerlo a mente al prossimo commento o prenderò provvedimenti.

      • ROSANERA

        Kila ha sbagliato a ridere, è inutile e non porta a nulla….

        Detto questo, a me che ho gradito leggere questa prima puntata – con tutti i PRO e i CONTRO – leggere frasi come “trovo incredibile e vergognoso che si difenda un tale scritto”, mi fa sentire in imbarazzo come una bimba che è stata beccata a ficcarsi le dita nel nasino …..

        Perchè alla fine è quello che intende Jennifer: chi non trova questo capitolo vergognosamente scritto e incredibilmente pieno di errori madornali, beh…. è ignorante, impreparato e diseducato.

        Ah bene, grazie tante…..
        Mi sento in grande imbarazzo per lei che scrive queste cose, io per carattere non mi permetterei mai di gettare in faccia alle persone la loro (presunta e tutta da dimostrare) impreparazione e/o ignoranza.

        Mi piacerebbe leggere qualcosa di vostro, Jennifer e Carla…. ci sono poche FF in questo periodo in questo sito, sarebbe solo un bene rimpolpare il numero delle nostre letture ….

        • Jennifer

          Rosanera:
          1 non sto parlando con te.
          2 io non scrivo perché non sono un’autrice e non so scrivere bene, sono umile e lo riconosco e se facessi errori lo ammetterei anche perché sono evidenti e non potrei nasconderli. Più cerco di negare e più faccio gran figuracce!
          3 mi piace leggere e conservo quella cosa chiamata buongusto che mi fa inorridire di fronte a certi scritti.
          4 se non ti piace quanto da me scritto, sinceramente.. MA CHISSENEFREGA!
          Ciao 😉

          • Ana x

            Rosa, non capisco perché ti ostini a difendere una persona così arrogante. E poi ognuno è libero di commentare come vuole no? O siamo in regime?
            vedi di farti una badilata di c.. tua e se ti piace tanto quanto da lei scritto commenta dicendo che è bellissima etc.. ma non rompere a chi non piace (giustamente).
            Ok?
            Ognuno al suo posto please

  18. Samantha

    Dico solo una cosa….ce n’è si scrive!!!!e non ce ne(chi vuole intendere…)…..tutti professori e tutti ignoranti
    ( rispondete magari dicendo che sò errori di battitura)….svagatevi porca miseria…la frustrazione e la rabbia regressa sfogatela magari a letto con i vostri uomini…..CG insegna no??peace and love