Come molte di voi sapranno, il 4 giugno scorso è uscito in America “Entwined With You“-  titolo italiano “Nel Profondo di Te” –  terzo capitolo della serie “Crossfire.”

Alcune fortunate hanno quindi avuto modo di leggere le nuove gesta di Cross e della sua amata Eva.

Tra queste anche una cara amica, che conoscendo la nostra passione per il bel Gideon, ha pensato bene di tradurre in esclusiva per noi alcuni passi.

Negli estratti in questione il nostro “Asso” regala veramente il meglio di sè 😉

Vi ricordo che nel nostro paese l’uscita è prevista per il 25 giugno edita da Mondadori.

 

“NEL PROFONDO DI TE”: ESTRATTO INEDITO

Il suo gemito era così erotico che mi fece bagnare.
La mia schiena si inarcò mentre la sua mano si insinuò sotto l’orlo della mia maglietta catturando il seno nudo, avvolgendo il mio capezzolo fra il pollice e l’indice.
«Sei così dolce» mormorò tracciando una scia di baci fino alla mia tempia, e seppellendo il viso fra i miei capelli.
«Adoro toccarti. Sei perfetta.»
Mi feci strada sotto la cintola per afferrare le sue natiche nude.
L’odore e il calore della sua pelle mi inebriavano, facendomi sentire ebbra di desiderio e di lussuria.
«Un sogno.»
«Sei il mio sogno,cristo sei così bella!»
La sua bocca coprì la mia e tuffai una mano tra i suoi capelli avvolgendolo con le gambe e con le braccia. Il mio mondo si riduceva a lui.  Ai suoni che emetteva…
«Mi piace come mi vuoi» – disse raucamente – «Non posso sopportare tutto ciò da solo.»
«Sono con te, tesoro», promisi, mentre la mia bocca si muoveva febbrilmente sotto di lui.
«Sono sempre con te.»
Gideon mi possedeva con una mano sulla nuca e l’altra sulla vita. Sistemandosi sopra di me, allineò la sua durezza alla mia morbidezza, il suo cazzo al mio sesso, ruotando i fianchi.
Rimasi senza fiato, mentre le mie unghie scavavano la durezza delle sue natiche.
«Si»- gemetti spudoratamente – «Ci si sente così bene.»
«Mi sentirei meglio dentro di te» – mormorò.
Morsi il lobo del suo orecchio «Stai cercando di convincermi ad andare fino in fondo?»
«Non dobbiamo andare da nessuna parte, Angelo» disse succhiando dolcemente la mia gola, facendomi contrarre il sesso famelicamente.
«Posso mettertelo proprio qui. Prometto che mi farò sentire bene.»
«Non lo so, ho cambiato idea, non sono più quel tipo di ragazza.»
La sua mano mi tirò giù i pantaloni, iniziai a dimenarmi e ad emettere deboli gemiti di protesta.
La mia pelle fremeva al suo tocco, il mio corpo che si risvegliava alle sue richieste.
«Shh.»- sfiorandomi con la bocca sospirò.
«Se una volta che te lo messo dentro non ti piacerà, prometto che lo tirerò fuori.»
Afferrai le curve d’acciaio del suo culo, sapendo dannatamente bene che non aveva bisogno di oltrepassare nessuna linea.  Uno schiocco delle sue dita e poteva scoparsi tutte le donne che voleva.

 

 

A breve il prossimo estratto per ingannare l’attesa fino all’uscita del libro.

Se poi volete farvi del male trovate QUI altri estratti 😉

 

© Riproduzione riservata. Vietata la riproduzione di questi contenuti o parte di essi.

TRADUZIONE AMATORIALE a cura di Marialaura Runchina. Grazie al suo consenso alla pubblicazione.

Grazie socia 😉