LIBRI: “Hot Shade” di Tamara Lush

 

 

 

Il fascino italiano conquista, si sa. O meglio, il maschio italiano è conquistatore da tempo immemore. E se qualche storia non risulta del tutto convivente, in Hot Shade tutto é convincente e chiarissimo.

Una delle prime cose che l’autrice, Tamara Lush, mi dice quando mi offro come beta reader per il suo primo romanzo, è che suo marito è italiano, originario di Salerno, e quindi si è potuta avvalere del suo aiuto durante la stesura.

Infatti il protagonista maschile del suo romanzo, “Hot Shade“, uscito negli USA a fine settembre, è Luca Rossi, un giornalista italiano che a causa di un articolo sulla mafia è stato costretto ad abbandonare il suo paese, girare per il mondo fuggendo qualunque contatto umano, per poi stabilirsi nella casa di suo zio in Florida. E proprio sulla spiaggia difronte alla villa avviene un incidente aereo e Luca incontra Skylar Shaw, un giovane giornalista incaricata di trovare testimoni del tragico incidente.

Luca si dimostra restio nei suoi confronti ma l’attrazione è innegabile, e grazie a suo zio gli incontri con la ragazza diventano frequenti e la passione divamperà.

Ma Luca, dopo anni passati un solitudine e sotto copertura, riuscirà ad aprirsi a Sky? E la ragazza riuscirà a far breccia nel cuore di questo misterioso straniero?

Non vi resta che leggere il romanzo per scoprirlo! Intanto potete partecipare al giveaway su Goodreads organizzato dall’autrice, solo per l’Italia, che mette in palio una copia del romanzo in lingua originale.

Qui sotto troverete oltre alla trama un sexy estratto del romanzo e una breve intervista a Tamara per scoprire qualcosa in più su di lei e sul suo romanzo.

 

26835235[1]

 

 

TRAMA:

Il romanticismo è l’ultima cosa nella mente di Skylar Shaw quando si trova a dover scrivere di un incidente aereo su una spiaggia della Florida. La sua miglior fonte sembra essere un misterioso uomo italiano; ma lui è decisamente fuori portata se non si considera l’elettrizzante attrazione che i due provano uno verso l’altra… Skylar sa davvero poco, ma quell’incidente è solo l’inizio.

Luca Rossi sta nascondendo un grande segreto: anche lui è un giornalista, e il suo anonimo articolo sulla mafia ha distrutto il suo mondo. Adesso, dopo due anni passati in solitudine correndo qua e là, lui farebbe qualsiasi cosa per possedere questa vulnerabile bellezza americana. Ma Skylar è implacabile come la luce della Florida; e la situazione si infiamma quando lei si trova a dover scrivere su un macabro omicidio nella palude.

Presto notti erotiche si trasformeranno in giorni pericolosi R nessun posto sarà al sicuro dalle fiamme…

 

L’AUTRICE:

Tamara Lush è una giornalista vincitrice di premi che ha iniziato a scrivere alla scuola elementare, con storie ispirate a I predatori dell’arca perduta. Dopo essersi laureata all’Emerson College di Boston ha iniziato la sua carriera di reporter in un piccolo giornale settimanale nel Massachusetts. I suoi lavori sono apparsi su The village voice, People magazine, The St. Petersburg Times, The Boston Globe, USA Today e Associated Press. Quando Tamara non scrive o legge, fa yoga, cucina con il suo marito italiano o insegue i suoi cani sulla spiaggia delle coste della Florida. Ama interagire con i suoi lettori sui vari social media.

 

PARTECIPA AL SUO GIVEAWAY. BASTA FARE UN SEMPLICE CLIC SULLA FOTO SOTTO. LIBRO AUTOGRAFATO DI TAMARA LUSH.

 

 

GIVEAWAY

 

 

 

ESTRATTO:

Traduzione amatoriale.

“Bene” mormorò lui, portando l’altra sua mano lontano dai suoi capelli “E che cosa se facessi così?”
Gentilmente la piegò in avanti così che lei fosse a carponi e poi la toccò e fece scivolare le sue dita nella sua umidità, muovendole a cerchio sul suo clitoride. La sensazione delle sue dita che lavoravano con un lento ritmo di entrambi i posti la facevano piangere dolcemente per l’intensità. Lei spinse i suoi fianchi contro le mani di lui e ondeggiò.
“Oh Luca” sussurrò lei. Il temporale era dappertutto adesso, forte ed insistente. Lei non era sicura se l’elettricità che era nell’aria venisse dall’atmosfera o da loro. Luca le sussurrò qualcosa in italiano per poi cambiare lingua.
“Sei così bagnata.” La sua voce era rauca, e lei inarcò la schiena, desiderando di più. Lei era umida e morbida dappertutto. Per un agghiacciante istante lei pensò a James e a quando lui le aveva detto che era troppo scivolosa.
“Sono troppo bagnata?” Chiese sentendosi cosciente. Luca si fermò e la sollevò. La fece voltare di scatto verso di lui e piantò un lungo bacio sulle sue labbra. “Sky no. Non chiedermelo mai più un’altra volta. Non sarai mai troppo bagnata per me.” “Continuerai a toccarmi?” “Credo che la domanda giusta sia, sarò in grado di smettere di toccarti?” Lei fece scivolare le mutandine lungo le sue gambe. Un basso ringhio emerse dalla gola di Luca e lui si sdraiò su di lei, la sua pelle calda ed esigente. Lui abbassò i suoi fianchi su quelli di lei è l’unica cosa che adesso li separava era il tessuto della sua biancheria.
Lei si nutrì dalle sue labbra, succhiò la sua lingua. Eppure lei voleva aspettare, voleva prolungare la penetrazione. “Sdraiati vicino a me e toccami di nuovo.”
Sussurrò.
Lui ubbidì, facendo scorrere il suo naso giù lungo la sua ha via e premendo la sua bocca aperta sulla sua mandibola, mentre la sua mano andava hm mezzo alle sue gambe. Le sue dura scivolarono sul suo liscio e bagnato calore che si apriva sotto l’attaccatura dei peli. Due dita entrarono in lei, e la ragazza mugolò di piacere per la deliziosa sensazione. Aprii le gambe ancora di più in risposta e lui rabbrividì nel suo orecchio. I fulmini brillarono, illuminando la stanza e i loro corpi con brevi fasci bianchi. Venne la pioggia, scese forte e insistente sul tetto della casa.
“Questo è… questo è perfetto” disse lei, sentendosi come se gli stesse svelando un segreto profondo. Le venne quasi da piangere per l’intensità perché si sentiva così vicina a lui e sapeva che questo momento era fugace e impossibile da rivivere. Grazie al cielo era buio, perché i suoi occhi si riempirono di lacrime e rabbrividì. Questo era diverso, speciale. E forse non sarebbe più accaduto.

 

LA MIA INTERVISTA A TAMARA LUSH:

 

Marianna: Ciao Tamara e grazie per questa intervista! Iniziamo con una domanda semplice: chi è Tamara Lush?

Tamara: Sono una giornalista, sono appassionata di yoga e un’ amante dei cani!!Lavoro per The Associated Press, una versione americana dell’agenzia ANSA in Italia. Mi occupo un po’ di tutto, uragani, omicidi, attacchi di coccodrilli ecc. Amo viaggiare, con mio marito veniamo spesso in Italia poiche’ lui è’ nativo di Salerno ed e’ cresciuto li’. Abbiamo due cani e abitiamo in Florida.

M: Hot shade è il tuo primo romanzo. Da dove ti è venuta l’dea?

T: L’ idea del libro mi stuzzicava da anni. Il mio lavoro mi porta a scrivere le storie più tragiche ed immaginabili. Il terremoto ad Haiti, per esempio, o il disastro ecologico nel golfo del Messico. Per non parlare di omicidi. Era mia intenzione scrivere una storia a lieto fine. Mi affascina la suspense con un pizzico di mistero, affiancati al romantico. Ho trovato la mia ispirazione, nello scrivere questo libro, dopo aver letto articoli riguardanti un giornalista italiano, Roberto Saviano. E’ stato così che mi sono cominciata a chiedere cosa potrebbe succedere se un’aspirante giornalista incontra un bel uomo italiano durante un incarico giornalistico innamorandosi di lui durante l’incarico di lavoro. Inoltre mi sono chiesta: cosa potrebbe succedere se quest’ uomo nascondesse un segreto? E se in realta’ fosse anche lui un giornalista che sta fuggendo dal costante pericolo di essere scoperto? E se il pericolo non è poi così lontano dalla sua residenza in Florida?

M: Ci sono scrittrici o romanzi che ti hanno ispirato nell’ideazione e nella stesura del romanzo?

T: Per quanto riguarda i romanzi romantici, sono stata influenzata da Lisa Klepvas, Molly O’ Keefe, Tiffany Reisz e Sylvia Day. Mi piace inoltre leggere non-fiction, storie ben costruite con una bella prosa, però!

M: Ci puoi anticipare qualcosa sui tuoi prossimi progetti?

T: Il mio prossimo progetto e’ un secondo libro ambientato nello stesso ambiente di Hot Shade. Non sarà la continuazione del primo e verrà’ publicato agli inizi del 2016 da Boroughs Publishing. Sara’ inoltre un libro New Adult, la storia di un marine che ritorna dall’ Afghanistan emotivamente distrutto ma che iniziera’ una relazione con il suo primo amore. Hot Shade e’ romantic suspense, questo sarà invece un romanzo contemporaneo.

M: Che consigli daresti ad un aspirante giornalista e scrittore?

T: Il mio consiglio piu’ grande e’ quello di leggere, leggere. leggere. Leggi qualsiasi cosa’ ti capita nelle mani, non importa se eventualmente diventerai giornalista o scrittrice. Leggi libri classici: saranno un po’ difficili da interpretare al principio, una struttura estranea a tutti quelli che si avvicinano per la prima volta a questo tipo di lettura. Capire come i grandi scrittori costruiscono grandi storie vale proprio la pena.

 

 

 

12202253_10205599994939362_1093688342_n[2]

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Marianna

BookMarks Are Reader’s Best Friends

 

 

© Riproduzione riservata. Vietata la duplicazione di questi contenuti o parte di essi.