LIBRI: “Diario Erotico di un Cybernauta” INTERVISTA con Tommaso Agnese

 

L’autore della novità editoriale “Diario Erotico di un Cybernauta” – dal 12 ottobre 2017 disponibile negli store online e in tutte le librerie –  ha accettato di fare quattro chiacchiere con noi.

 

SINOSSI:

Curiosità, perdizione, assuefazione. Inizialmente un gioco dettato dalla noia, poi una necessità, un’ansia conoscitiva mai paga e, infine, l’animalesco istinto di andare oltre i propri limiti per scoprire tutti i modi possibili di rapportarsi con la sessualità. Da MSN a Skype, da Facebook a Tinder, dai massaggi erotici al voyeurismo, dalla prostituzione, virtuale e non, al bondage. Riccardo diventa un cybernauta, un instancabile viaggiatore che, attraverso lo spazio multiforme, liquido di una tecnologia in continuo divenire approderà, inaspettatamente, a un’incredibile crescita personale.

 

L’AUTORE:

Tommaso Agnese nasce a Roma il 3 aprile 1983. Laureato in Storia e scienze della musica e dello spettacolo, inizia la carriera di regista televisivo con La vita contro e Così è la vita. Sua la scrittura del film 2047 Sight of Death e la regia del film prodotto da Rai Cinema Mi chiamo Maya. Per il teatro realizza diversi spettacoli tra cui SDC soldi denaro contanti e Il professionista. Lavora come creative producer per Elephant Italia e Velafilm ed è il manager del magazine «Fabrique du cinema».

 

tommaso_agnese

 

 

INTERVISTA:

 

– Ho letto il tuo libro e una domanda mi sorge spontanea: perchè proprio il sesso come argomento da associare alla vita “da social”?

Perché rispetto a tanti altri argomenti, il modo in cui i social stanno influenzando l’approccio alla sessualità oggi è il lato più nascosto dell’utilizzo che tutti fanno dei social-network. Eppure come dice la statistica è un fenomeno che si sta evolvendo in modo incredibile. Tutti parlano di moda, di viaggi ma secondo me era arrivato il momento che qualcuno parlasse anche di sesso&social.

– Quanto tempo ci hai impiegato per raccogliere tutto quel materiale? In parole povere e “scomode” da quanto tempo segui il filone sessuale sui social?

Per scrivere il libro ci ho messo circa un anno. Ma seguo da molto di più la diffusione dei social network perché ormai fanno parte della vita di ognuno di noi, e di conseguenza anche il suo impiego per conoscere persone era una questione che ha destato la mia curiosità. L’impiego principale che si fa di certe applicazioni è prima di tutto per conoscere persone, spesso persone che appartengono a mondi completamente differenti dal nostro. C’è più istinto che razionalità su queste applicazioni e si è tutti un po’ più selvaggi, ma alla fine è solo una piccola trasgressione come tante che appartengono alla vita reale.

– Permetti l’indiscrezione: per quale motivo un uomo impiega tanto tempo dietro a questo argomento? Curiosità oppure poca esperienza?

Sia uomini che donne sempre di più utilizzano applicazioni d’incontri, sempre di più preferiscono il mondo virtuale per conoscersi. Sicuramente perché è più semplice, sul web si è tutti meno timidi, si abbattono tante barriere, e poi queste app, insieme ai social ci mettono in contatto con così tante persone che ci fanno quasi credere di poter scegliere, sfogliandola tra tante possibilità, la persona con cui uscire, con un click. L’esperienza non c’entra. Le persone che usano social e applicazioni per consumare rapporti sessuali sono di ogni tipo, persone poco esperte e timide, oppure persone esibizioniste ed estroverse, ma anche persone semplicemente curiose.

– Conosci la serie Cinquanta Sfumature? Vedi attinenza coi social? E cosa ne pensi da uomo di questo successo?

Come si fa a non conoscere la serie 50 sfumature? Impossibile! Devo ammettere che anche per via dell’incredibile successo che hanno avuto sia i libri che i film, ho pensato che scrivere un romanzo erotico sui social network fosse la scelta giusta, soprattutto perché il pubblico sembra aver riscoperto il fascino del racconto erotico in chiave moderna. E ormai un successo così grande come quello della serie 50 sfumature non può che avere una grande attinenza anche con i social.

– Nel futuro, vedi un nuovo filone o quello che parla di sesso terrà banco ancora per un periodo?

Dipende sempre dal modo in cui si racconta la sessualità e l’erotismo. Non è mai il tema che passa di moda, ma il modo in cui lo si racconta. Penso che nel futuro il mondo virtuale invaderà sempre di più la sfera sessuale e per cui ci si troverà quasi costretti a raccontare questo incredibile cambiamento. M’immagino quando uscirà la realtà virtuale quanto questa cambierà la nostra vita.

 

Grazie infinite per la disponibilità e in bocca al lupo per il tuo libro!

 

PRENOTA QUI LA TUA COPIA

 

 

 

tom_agn

 

 

 

© Riproduzione riservata. Vietata la duplicazione di questi contenuti o parte di essi.