LIBRI: “Carne e Ossa” di Lisa Emme

 

Buon pomeriggio,

è uscito da una quindicina di giorni un nuovo romanzo erotico dal titolo “Carne e Ossa” dell’italianissima e affascinante Lisa Emme pubblicato da Milena Edizioni.

La trama, ragazze mie, non può non intrigare: una donna che già conosce diverse forme di sesso, canoniche e poco ortodosse incontra il divo del momento. Un sogno per molte, potersi spupazzare il proprio idolo! E, anche se difficile da credere, è una storia vera, come del resto tutti i romanzi di Lisa Emme sono storie vere, di vita vissuta. Abbiamo un’autentica esponente del realismo erotico! Ma non chiedete all’autrice il nome di Mr X, da vera Signora non ve lo dirà mai!

Leggi l’estrattino con clic sulla foto cover.

 

47f009_66c1ac35ea5445a09dcaa31662429f0f[1]

 

 

TRAMA:

Maria è una giovane e seducente trentenne, sicura della propria femminilità, piacevolmente succube di un erotismo diverso, affascinante, a lei sconosciuto. La sua ormai profonda esperienza non può che superare i limiti del proibito, di quel che fino a un attimo prima era lecito e inviolabile. Una nuova, eccitante sfida le si presenta dinanzi: un uomo, non uno qualsiasi, bensì un vip famoso e dedito allo spettacolo, uno di quelli paparazzati senza tregua, uno dei cosiddetti “irraggiungibili”. Inizialmente solo un sogno erotico a occhi aperti, diviene nel tempo sempre più umano e percepibile. Un provocare, quello di Maria, sottile ma eccitante e profondo, quanto basta a svelare la natura umana di una pseudo divinità fatta di carne e ossa, con tutte le sue debolezze e perversioni terrene. In una narrazione immersa nel quotidiano, una vicenda impossibile, che può essere una metafora del nostro rapporto con la vita ai tempi della crisi economica e morale.

 

CI RACCONTA L’AUTRICE:

– Hai esordito con il genere erotico o con altro genere?

– Ho esordito con il genere erotico. Il primo libro che ho pubblicato é “le stanze dei giochi proibiti”. Non ho scelto io di utilizzare questo genere, è stato lui a scegliere me. E così é stato anche per “Carne e ossa” che è il mio ennesimo lavoro, in uscita proprio in questi giorni ed è una storia vera.

– Nasci dal self publishing o hai subito pubblicato con una casa editrice?

Ho avuto la fortuna di pubblicare, direttamente, per mezzo di una casa editrice: la Milena edizioni, per l’esattezza. La mia fortuna non sta solo nel fatto di aver pubblicato con una casa editrice, al mio primo lavoro, ma soprattutto di aver trovato nella Milena edizioni la serietà e la professionalità che cercavo. Non posso che essere grata al mio editore in primis, Moreno Cascello, e a tutto al resto della troupe. Finora, ho ottenuto solo soddisfazione da queste persone, oltre che una nuova, meravigliosa, grande famiglia.

– Il tuo prossimo libro? Puoi anticiparci qualcosa?

Sto abbozzando un nuovo testo che non sarà, puramente, erotico. L’erotismo non mancherà di certo, ma sarà un aspetto importante della vicenda tanto quanto altri aspetti. Il mio attuale progetto ha una base si realismo per così dire sporco. Affronta una tematica molto attuale: la crisi vissuta e raccontata dalle parole di una donna dei giorni nostri. E per crisi intendo quella sociale, economica, morale, sentimentale, insomma, la crisi a 360′. Credo ci sia molto da dire a riguardo.

 

 

 

 

 

KIKI per 50 SFUMATURE ITALIA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

© Riproduzione riservata. Vietata la duplicazione di questi contenuti o parte di essi.

 

1 commento

  1. Ginevra

    non amo l’erotismo ma sta cosa… Kiki, ma davvero è una storia vera? 🙂