Se in questi giorni non avete abbastanza caldo potete approfittare di qualche lettura bollente per far aumentare le temperature.

prive_600X264

Tra le tante, calzano a pennello quelle della collana erotica Sperling Privè, in arrivo la prossima settimana con tre nuovi racconti.

La collana tutta in rosa presenta le nuove proposte per l’estate tutte Made in Italy, partendo dal ritorno di Laura Fioretti, vincitrice del concorso “Entra in Sperling Privè”, qui alla sua seconda esperienza con “Per Averti.” Con lei si vanno ad aggiungere due new entry: Julia Moreno e Diana Klein, rispettivamente con “Un Bacio a Siviglia” e “L’Amore non mi Basta.”

I racconti saranno disponibili a partire da martedì 8 luglio in tutti gli store online, vi ricordo solo ed esclusivamente in formato digitale, sempre con il loro piccolo ed invariato costo.

Cibo, passione, viaggi, calde estati, seconde occasioni i temi affrontati nei racconti, ma con un unico comune denominatore: l’immancabile erotismo che vi terrà compagnia scaldando le vostre giornate.

 

 

per avertiPER AVERTI” di LAURA FIORETTI

È venerdì sera e l’orologio segna quasi le nove. Dopo aver lucidato il bancone e riordinato tutto, Gloria è in attesa dei suoi allievi. Dieci aspiranti pasticceri, decisamente inesperti ma con una passione sfrenata per i dolci. Quando ha deciso di tenere un corso serale di pasticceria nel suo negozio, Gloria certo non si aspettava di ottenere così tanto successo. Né che quelle lezioni le avrebbero riservato un’atmosfera serena e rilassata. O quasi. Se non fosse per quell’allievo… Andrea. Di fronte a lui, per quanto si sforzi, Gloria è in soggezione, diventa insicura e arrossisce perfino. Si odia per quella fragilità ma le succede sempre con gli uomini belli. E Andrea è bello. Bello davvero. Magnetico. Incredibilmente sexy e terribilmente arrogante. Tutte le donne del corso impazziscono per lui e fanno a gara per occupare il posto accanto al suo. Osservano i suoi movimenti come ipnotizzate. Ma solo Gloria scoprirà sulla propria pelle come quelle mani possano trasformarsi in un’arma pericolosa e intrigante, in grado di distruggere tutte le sue paure e inibizioni. 

 

 

un bacio a sivigliaUN BACIO A SIVIGLIA” di JULIA MORENO

“Atterrata all’aeroporto di Siviglia, Mara si fa strada tra la folla con lo stesso batticuore di chi marcia verso l’ignoto. Stringe forte il manico della sua valigia blu e cerca fra la gente in attesa qualcuno che assomigli ad Andrea Rusconi, il fratello bruttino e timido della sua amica del cuore ai tempi della scuola. Sarebbe riuscita davvero a riconoscerlo? Non lo vedeva da secoli. Poi, in una delle tante notti insonni dopo la rottura del suo fidanzamento, l’aveva sorpresa con un messaggio e l’inaspettato invito a raggiungerlo a Siviglia. Mara aveva accettato senza farselo ripetere due volte: allontanarsi da casa ora avrebbe potuto solo farle bene, perlomeno avrebbe distolto il pensiero dalle nozze annullate. Ma l’uomo di fronte a lei in aeroporto non ha niente a che vedere con il ragazzo di allora. Almeno venti chili di muscoli gli hanno riempito spalle, braccia e torace, nemmeno un accenno di brufoli, anzi un’impeccabile abbronzatura spicca sulla T-shirt bianca. Complice la voglia di ricominciare e la magia di Siviglia, tra labirinti di vicoli e case antiche e colorate che sanno di esotico, Mara saprà lasciare da parte ogni pudore abbandonandosi totalmente a sensazioni che mai avrebbe immaginato di provare.

 

 

l'amore non mi bastaL’AMORE NON MI BASTA” di DIANA KLEIN

La macchina sfreccia sull’autostrada come fosse su una pista di lancio. Sara sospira e affonda ancora il piede sull’acceleratore. Ha bisogno di una tregua da suo marito, dalle continue incomprensioni, dalla sua vita. E c’è un solo luogo dove può scordare la rabbia, il nervosismo e la frustrazione: Gressoney. Sara riconosce ogni pietra. Sembra che il tempo si sia fermato, tutto è rimasto come nei ricordi delle sue estati da bambina: le case, i negozi, il mezzobusto di piazza Umberto, il sentiero a zig zag che percorre la valle. Ma un inaspettato incontro è destinato a turbare quella sua intima amarcord. Lui si chiama Paolo. Ed è un affascinante fotografo. Ha due grandi occhi scuri e uno sguardo intenso e sfuggente che saprà scardinare tutte le certezze di Sara regalandole brividi ed emozioni sopiti da tempo. Davanti all’obiettivo di Paolo, Sara tornerà di nuovo a vivere senza inibizioni. Ma i fantasmi del passato e del suo presente torneranno presto a bussare alla sua porta costringendola a scegliere, una volta per tutte, tra la nuova e la vecchia Sara.