Jamie Dornan: “Sono stanco, è stato un anno pazzo”

Nuove dichiarazioni di Jamie Dornan rilasciate al The Guardian!

Anno intenso questo per il protagonista del film Cinquanta Sfumature di Grigio. Lui ammette di essere tanto stanco e di aver passato un anno pazzo, sia a livello professionale, sia per la sua sfera privata.

“A volte la stanchezza rasenta il delirio” come quando si scaglia contro quei ristoratori rei di non usare la prassi della fettina di limone nella sua Coca Cola. “Non si può negare che il sapore cambia” prova a giustificarsi con ironia.

“Non ho mai provato a dimostrare nulla tranne me stesso. Anche se sembra che mi muovo da pochi anni, stiamo parlando di centinaia di centinaia di audizioni fallite. Se mi guardo indietro ora, non so come ho passato tutti i rifiuti. Sono stato fortunato, se non fossi stato pagato come modello mi sarei di certo fermato. Lavoravo, venivo pagato bene – poi tornavo per prepararmi – per un’audizione – che avrei fallito.”

Non è contento ed è ossessionato dal soprannome di Torso d’Oro, anche perché ogni volta che si menziona quello, qualsiasi discussione sulla sua recitazione si accompagna da foto di lui solo in pantaloni.

“C’è una cosa divertente nel raggiungere la fama internazionale, la gente non è incline a dimenticare. Credo di aver fatto due servizi in mutande, entrambi per Calvin Klein, e subito l’etichetta di modello di biancheria intima. Non riesco a sbarazzarmene. E’ proprio una cosa bizzarra.”

Si arriva a Cinquanta Sfumature.. of course…

“Non ho il permesso di dire nulla“. Dornan trova questa ‘omertà’ intorno a quel film esasperante, ma spiega che fa tutto parte del contratto. Quindi si deve aspettare per vedere e potrebbe essere anche il suo flop colossale.

Trova ridicola l’attenzione scesa su di lui per questo primo ruolo importante. Poi tace, pausa. Poi continua come se fosse combattuto se dirlo o no “E’ tutto solamente un po’ stupido il meccanismo di questa cosa“. Altra pausa. “Potrei perderci la testa.”
“Al contrario, rincasando da Fifty [lui lo chiama così quel progetto], e dirigendomi verso Belfast e il set di The Fall, sembrava di tornare a casa.”

“In questo momento non sono obbligato a lavorare se non c’è qualcosa di interessante. Ho fatto tre lavori, vediamo come verranno accolti. Se non ci sarà altro mi limiterò a giocare a golf e cambiare pannolini.”

Davvero è pronto a mettersi in panchina in caso di flop?

 

© Riproduzione riservata. Vietata la duplicazione di questi contenuti o parte di essi.

 

 

 

23 commenti

  1. maddi

    Beh.. ha ragione ad essere preoccupato… rischia di bruciarsi con questo ruolo. Sono tutti prevenuti nei confronti di questa trilogia e lo aspettano al varco..
    Dakota ha rete di protezione di due genitori ricchi e famosi, lui no…
    Però Jamie non ti lamentare tanto, hai sempre un atteggiamento un po risentito per non aver sfondato prima…. Si fatica tutti sai…. !!

  2. Ana Grey

    Ha firmato un accordo di riservatezza!!!! ah ah ah ah..

  3. Ana

    Beh fare l’attore è soprattutto ad Hollywood è come pescare un ago in un pagliaio anzi direi che è più facile questo che sfondare là, devi avere molte cose a tuo favore (e non sto qui ad elencarle). Comunque ci credo che è stanco non si è fermato un attimo da New Worlds è passato a 50SDG e adesso a The Fall, quindi da quasi un anno che lavora non stop. Anche se io non mi lamenterei proprio perché questo mestiere ti può dare tanto come non darti nulla per un bel po’, perciò goditelo Jamie. E in caso di flop, molti film hanno floppato ma gli attori che ne facevano parte, alcuni di loro si sono rifatti e tu da cane non reciti quindi potrai rifarti anche tu se così sarà. Se poi vorrai lasciare i soldi non ti mancano avrai chissà quanta sponsor in quanto modello oltre al fatto che come modello hai guadagnato molto quindi potrai vivere serenamente tutto il resto della tua vita. Io penso che siano parole dette non tanto per, ma per lo stess in cui sta vivendo adesso dopotutto non parliamo di un attore abituato a tutta questo, ossia popolarità e lavoro intenso, deve farci l’abitudine.

  4. Desi_90

    un pò troppo pessimista!!!! devo preoccuparmi? per come parla mi sembra di capire che sarà un flop…entusiasmo su!!!!

  5. Lau

    Bravo jamie, come rovinare le aspettative per un film!

  6. Pupainlove

    Invece sapete che c’è?! Parte di questa intervista mi fa incazzare…è come se il ruolo di CG neanche gli piacesse…dovrebbe essere contento che si parli di lui, che le persone lo ammirino e non vedano l’ora di vederlo alle prese con FSoG…invece che dice?!? Che quando è andato via dall’esasperante Fifty…ed è tornato su The Fall, si è sentito a casa! Come se quello che avesse fatto prima forse stato un peso…boh, neppure un minimo di entusiasmo…non so…

    • Desi_90

      esattamente la mia stessa impressione…ti lamenti che hai dovuto fare la gavetta e mo che hai il successo a portata di mano che fai? ti lamenti..se il progetto fifty era troppo, nn penso che ti abbiano obbligato a farlo! cose da pazzi guarda…entusiasmo pari a zero…mi ha molto delusa sinceramente questa intervista…soprattutto rispetto quelle degli altri attori…tutti felici ed orgogliosi del progetto…da me si dice “vuò a vott chien e a mugliera ‘briaca!” traduco il nostro Jamie vuole la botte piena e la mogli ubriaca! bah…n’altra intervista così m passa tutto l’entusiasmo pure a me”

      • Rossa

        Non posso che essere d’accordo! L’episodio sulla Coca cola mi sa tanto di arroganza e mi ha dato particolarmente fastidio. Stanco? ok ma con tutto quello che guadagna non dovrebbe proprio lamentarsi! I comuni mortali cosa dovrebbero fare? Mah!

        • Desi_90

          sull’episodio della coca cola sono impreparata…ma forse è meglio…xk odio l’arroganza…e soprattutto odio quegli attori che non mostrano un pò di gratitudine a chi comunque gli permette di fare quello che fanno…se cominciamo cosi, parto già delusa dal film! stress fino ad un certo punto…a lui nessuno gli ha detto di fare tutto quello che fa…poteva benissimo rifiutare no? mi sa che si sente già uno arrivato a cui tutto è dovuto…bah…k delusione!

  7. Ellyfain

    … io mi ritengo una sua fan “assatanata” e convinta di vederlo bene come CG, ma queste interviste mi lasciano perplessa perchè ho la certezza che, sempre, chi trasla le parole non lo fa in modo esatto. Non mi fido dei giornalisti, punto
    C’è che il signorino ha sicuramente un bel caratterino, e forse si è scontrato contro quello che è lo star system. Se non sei “prescelto” per qualche motivo imperscrutabile diventa difficile salire la Hall of Fame, credo che lui non voglia sottostare a molte “imposizioni” a cui sicuramente si trova di fronte.
    – beato lui… che se non lavora può permettersi di cambiare pannolini …. e non resta mai più senza lavoro!
    baci
    😉

    • Ellyfain

      … o forse io lo vedo bravo …. ma in realtà non è tutta questa roba?!?!?!?!

    • Desi_90

      guarda lo spero x lui…lo spero tanto…xk se fossero vere, che delusione!

  8. alessandra

    mi vien da sorridere e pensare se faccio il paragone con l’ottimismo e la serenita’ con cui ha parlato nell’ultima intervista Dakota a Singapore tra l’altro proprio alla sfilata di Calvin Klein che coincidenza ehhh..cmq se le parole riportate fossero tradotte esattamente mi cala tutto l’entusiasmo

    • Desi_90

      ma meno male che c’è lei…almeno!! ma comunque tutti gli altri attori hanno mostrato entusiasmo…lui invece zero…seccato che il successo sia legato a qst progetto? caro potevi rifiutare se non era gradito!!!

  9. laretta

    Mah, secondo me, si sente un po’ travolto dagli eventi. In primis la paternità! E’ un grande cambiamento per un uomo, è poi tuto questo chiacchierare intorno a “Fifty Shades”…forse è solo un stressato.

    “Fifty Shades” potrebbe essere un bel trampolino di lancio ma potrebbe anche abissare la sua carriera se la critica fosse negativa…posso capire la sua ansia ma mi piacerebbe vedere un po’ più di positività.

  10. Ana Grey

    secondo me non ha motivo di preoccuparsi, perché anche se il film facesse schifo e loro 2 non fossero all’altezza gli incassi al botteghino sarebbero talmente alti che sarebbero comunque costretti a fare il secondo e il terzo…
    so già che qualcuno mi insulterà perché sto per nominare proprio lui, ebbene sì, twilight…
    diciamo la verità il primo film era osceno fatto veramente male e gli attori e il trucco non parliamone nemmeno eppure hanno fatto poi altri 4 film e di certo non erano da oscar nemmeno quelli, però quanti soldi hanno incassato? a flotte…e critica o non critica tutti ne parlavano.
    Secondo me jamie è stressato da tutta la pubblicità che si sta facendo attorno al fenomeno Fifty ed in più non può nemmeno parlarne.
    Per me x i prossimi 3 anni può star tranquillo e fare sogni d’oro!

  11. rossella

    Ma dico io questo ragazzo si rende conto che ha interpretato un personaggio tratto da un libro letto da quasi cento milioni di persone, il libro più letto dopo la Bibbia, il fenomeno editoriale di questo inizio di secolo in un momento storico in cui non legge quasi più nessuno…..????????? Come fa a non capire il motivo del can can mediatico che ha provocato la trasposizione cinematografica della trilogia….!!!!
    Eppure mi sembra che in passato abbia detto di essere un gran lettore di libri….!!!! Mi viene da pensare che non si rende conto della fortuna che ha avuto nell’essere scelto per il ruolo. E’ sempre così chi ha il pane non ha denti e chi ha i denti………..!!!!!!!!!!!!!

    • vale

      io penso che invece lui ne sia perfettamente consapevole…ed è proprio per questo che è molto preoccupato.sente il peso di impersonare un personaggio che ha fatto sognare milioni di donne in tutto il mondo,e non è una responsabilità da poco!!se non avesse apprezzato libro e film non avrebbe accettato il ruolo.e poi concordo con chi ha detto che ci si può fidare poco dei giornalisti,che a volte riportano le dichiarazioni a modo loro.

  12. Pupainlove

    Ecco, almeno non sono l’unica ad avere qst impressione!!
    Ripeto, capisco lo stress e la paura che possa andare male, ma alla fin fine bisogna rischiare nella vita…se non era pronto a tale “salto nel buio”…poteva benissimo non accettare!
    E cmq, tra parentesi, concordo con Ana Grey…in toto!
    A sto punto è stato più entusiasta per quel poco tempo Charlie Hunnam! E ve lo scrive una a cui Charlie non piaceva ed ha gioito per Jamie, che conoscevo già!
    Spero davvero che sia come ha scritto Ellyfain…e che l’intervista sia stata in qualche modo storpiata…altrimenti, che amarezza!

  13. Marina

    Effettivamente mi delude un po’ il fatto che Jamie non sia particolarmente entusiasta del film, o almeno non lo dimostra mai.. Posso capire che sia stressato per vari motivi, tra cui la paternità e il suo dover essere flessibile nell’ interpretare vari personaggi che non hanno nulla in comune e per ciò è esausto, infatti è stato un anno molto impegnativo per lui, ciò non significa che non debba dimostrare un minimo di interesse o entusiasmo per il film e nei confronti dei fans e che cavolo! Toglie tutta l’aspettativa! A me piace molto Jamie ma dovrebbe trasmettere un po’ più di interesse per quello che fa.. Penso che in qualunque film un attore si leghi e si faccia prendere dalla storia e dal personaggio che deve interpretare, ma essere Christian Grey non gli ha trasmesso proprio niente? 🙁 non voglio pensare questo ma… Cercherò di essere positiva e godermi Jamie come ho sempre fatto, spero che il film sarà un successone!
    Jamie rilassati e sii più Christian Grey con tua moglie! Vedrai come sarete più felici….ENTRAMBI!! 😀

  14. Albachiara

    Ma questo è un coglione!! Ecco, l’ho detto!!
    Prima si lamenta e offende i paparazzi quando stava con Keira, ma si vede che non stanco della cosa ha scelto un ruolo di iper-maxi-visibilità. hey hey, W LA COERENZA DORNAN!!
    Ti fa schifo lo star system di Hollywood e non vedevi l’ora di tornare sul set irlandese di The fall? Eccoti un consiglio: DATO CHE NON TE L’HA SCRITTO IL MEDICO DI ANDARE A HOLLYWOOD, FAI UN FAVORE A TUTTE, RESTACI IN IRLANDA E NON TI FAR PiU’ VEDERE!!