Jamie Dornan: “Non riuscirò mai a soddisfare 100 milioni di donne!”

 

L’intervista per The Observer Magazine By Nigel Farndale.

Terminato il servizio fotografico e, avviandosi al ristorante, Dornan ha ringraziato per non aver dovuto fare due riprese del photoshoot in palestra, sulla cavallina.

 

“Ho rotto la spalla pochi anni fa e stupidamente ho deciso di operarmi solo l’anno scorso.”

In realtà, questi esercizi li fa sempre a casa essendo un iper attivo, ammette di avere dei livelli di adrenalina insolitamente anormali, e questo lo porta a fare continue flessioni anche a casa. Sua moglie preferirebbe vederlo seduto mentre legge un libro.

Con il suo polletto ordina una Coca Cola. Nessuna dieta quindi per lui: ha la grandissima fortuna di non dover badare a ciò che beve e ciò che mangia. La sua forma è naturale. Un regalo – graditissimo – della natura.
A dire il vero di solito beve molta birra, e ogni sera, dopo aver messo a letto la figlia, stappa una bottiglia di vino con la moglie Amelia.

E mangia di tutto.

“Una volta sono riuscito a mangiare dieci pacchetti di Hula Hoops – sacchetti di patatine tipicamente britannici – senza minimamente pensarci.”

Comunque Mr Bellino si sente insicuro sul suo aspetto. Così dice.

Quanti anni aveva quando ha realizzato di essere più bello di alcuni ragazzi?

“Non ricordo. Ancora oggi non me ne rendo conto a pensarci. A scuola non ero un fenomeno con le ragazze, ma le amiche di mia sorella mi dicevano che ero così bellino… Che cazzo, odiavo quel termine! Se ti senti un adolescente magro con un viso da bambino è l’ultima cosa che può farti piacere sentirti dire!”

Il suoi ricordi di viso da bambino sono forse il motivo per cui porta la barba.

“Mi sento a disagio senza. Mi muovo anche in modo diverso. E poi non mi piaccio senza barba.”

Ok, abbiamo capito che è insicuro circa il suo aspetto. Da non credere, vero? Ma il resto? Che altri difetti si vede?

“Il mio naso si piega a destra.”

L’ha rotto due volte, forse tre. Il suo allenatore gli aveva sparato in faccia delle palline da tennis… poi una brutta caduta giocando a rugby ed infine una scazzottata in un Pub. Rocky ne sarebbe quasi geloso!

Non è facile, anzi, quasi scoraggiante, essere all’altezza delle aspettative di quasi 100 milioni di donne fans di Christian Grey. Però può permettersi questo azzardo, non è Tom Hanks ai tempi del famoso adattamento del Codice Da Vinci.
Certo, poverino, per il suo primo ruolo da protagonista in un film ad alto budget, ha anche dovuto tagliarsi la barba. Un gran dolore sicuramente.

“Non riuscirò mai a soddisfare tutte le 100 milioni di donne che hanno letto quel libro. Sarò fortunato se il mio Christian piacerà a metà di loro. E so anche che ci sono campagne contro di me.”

Non è paranoia, basta controllare in rete. E poi ci sono i critici con i coltelli affilati da affrontare.

“C’è un enorme snobismo intellettuale su quel libro. Uno snobismo che trovo su tutti i giornali che mi piace leggere. Ma cosa ci posso fare? Capisco certe idee preconcette su di esso.”

Cioè che si tratta di un porno per mamme? Che manca di merito letterario?

“Si, tutto questo, ma bisogna dare a Erika – E L James – un po’ di credito, 100 milioni di lettori è un numero immenso. I critici affermano che 100 milioni di persone non sono forse sagge?”

Si, è questa la forza del romanzo. Ma tu hai letto il libro prima di avere ottenuto il ruolo?

Jamie scuote la testa.

“Siamo i tipi che hanno il The Guardian nella nostra Homepage. Guarda, il film non è il libro, la regista è una grande artista con premi alle spalle. E guarda la produzione che c’è dietro. Tutto quello che posso dire è di aspettare prima di giudicare.”

Alla domanda sulla scenografia del film Jamie si ferma e pondera la risposta.

“Si vuole arrivare al più vasto pubblico possibile non dimenticando gli incassi. Non vogliono fare qualcosa di brutto e gratuito.”

Quindi niente sesso?

“Sam è una donna illuminata, ci potrebbero essere elementi suggestivi sul sesso, ma io non l’ho ancora visto in questa fase di post produzione, è difficile per me dirlo. Io sono solo consapevole di quello che abbiamo girato e non abbiamo girato un film senza azione”

Sei stato completamente nudo?

“Ci sono clausole contrattuali che dicono che gli spettatori non avrebbero visto il mio, ummm…..”

Il tuo pene?

Lui ride.

“Yeah, il mio pene.”

Non come Ewan McGregor che nei suoi contratti vuole la clausola che quello che si potrà vedere sarà considerato per ogni singola occasione.

Jamie ride di nuovo.

“Davvero? Si vede che lui ha una circonferenza più impressionante!”

Un punto più serio. Dornan è preoccupato che il film potrebbe glorificare la violenza sulle donne?

“E’ una tesi difficile da sostenere dato che è tutto consensuale. Il libro si basa appunto su un contratto, cioè autorizzazione e accordi su quello che succederà. Non c’è stupro e nemmeno situazioni sessuali forzate.”

Ha dovuto sculacciare la sua compagna di set Dakota Johnson….

“Chi pensa che gli attori si possano eccitare a fare certe scene sul set si sbaglia di grosso. Ci sono decine di uomini pelosi intorno, cavi, apparecchiature in movimento. Non è sexy, a meno che non vi piace essere guardati, ma non è il mio caso.”

Tua moglie? Era a suo agio mentre recitavi quelle scene?

“Lei capisce che si tratta di lavoro.”

Lei stessa è un’attrice.

“Ma non credo che passeremo le nostre serate in casa rivedendo quel film.”

Dakota ha dichiarato di non volere che i suoi genitori vedano il film. Jamie invece non ha problemi  con suo padre.

“Sono più preoccupato per i miei amici.”

Forse perché i suoi amici non sono attori, potrebbero non capire.

Jamie insiste che il suo successo non ha influito sulle sue amicizie, ancora parlano tra loro di cose ordinarie. Una cosa imparata dalla sua ex Keira Knightley.

“Ha ancora gli amici fidati della sua gioventù.”

Ha sostenuto una lotta difficile per affermarsi, perché gli agenti di casting lo vedevano come un modello.

“Ho sempre detto che ero un attore e non un modello, non perché non avessi rispetto per l’industria della moda. Ho mentito anche perché sono ancora ossessionato dalla reazione degli amici di mio padre quando hanno saputo cosa facevo per vivere.”

Suo padre Jim è uno stimato ginecologo, sua madre è morta di cancro quando lui aveva 16 anni.

“Cosa posso dire? E’ una cosa orribile se ti succede quando hai 16 anni. Ero arrabbiato all’inizio e lo sono ancora oggi a volte, ma mio padre mi ha molto aiutato facendomi vedere la cosa in prospettiva.”

E’ triste che la sua mamma non abbia potuto vedere il successo raggiunto.

“E’ probabilmente un bene, lei non aveva bisogno di vedere Cinquanta Sfumature.”

 

 

© Riproduzione riservata. Vietata la duplicazione di questi contenuti o parte di essi.

– Grazie a DayliJ per gli scans della rivista con l’intervista.

 

 

 

 

 

 

9 commenti

  1. piera

    Siete grandissimi!!! Grazieeee!!!! Lui non è solo un bel faccino, lui è davvero bello ironico bravissimo attore e uomo di forti principi .dio c è lui ne è la prova!!

  2. Chiara

    Woooow…. Beh, che posso dire *____*
    Innanzitutto grazie per aver messo la traduzione dell’intervista….
    Jamie è un ragazzo serio, con la testa sulle spalle, semplice, non uno che se la tira a destra e a manca… Questa intervista è…. Wow *_* non so proprio che dire

  3. Giorgia

    Grazie mille per l’intervista ragazze :* :* che dire…come ha detto Chiara Jamie è un ragazzo serio 🙂 e diciamo anche un pò autocritico…ma come???il naso storto?ma dove!che dici Jamieeee 😛 😛 e non si piace senza barba….stai benissimo lo stesso caro fidati 😛 ahahahahahha ha firmato la clausola per non far vedere il suo apparato hahahhahahaha ha fatto bene 😀
    Non sto più nella pelle *____________* manca poco poco!

  4. Rosy

    Ecco che uomo è Jamie: semplice.

    Frase giustissima? “Tutto quello che posso dire è di aspettare prima di giudicare”

    Parole sante, Jamie, parole sante.

    Comunque, per il fatto del suo ehm… apparato ahahah, lui dice che ci sono clausole contrattuali che non avrebbero dovuto farlo vedere… perchè ha usato il verbo al condizionale? Io credo che in alcune scene sarà inevitabile, probabilmente ha firmato la clusola che non si veda tutto, ma in alcne posizioni dovrà succedere “per forza” (dipende dalla scena). In poche parole, tutto no, ma poco si…

    Ma vedi te di che cosa ci tocca parlare ahahaha

  5. Nina

    Grazie allo staff per quest’intervista.Jamie non è solo stupendo,ma persino intelligente.Ho apprezzato davvero queste sue risposte sincere,ironiche e autocritiche.Adesso lo adoro ancora di più *_*

  6. Claudia

    Ragazzeeeee…ma che dire?
    Avete già detto tutto voi 🙂
    Forse non riuscirà a soddisfarle tutte ma una buona percentuale sicuramente 😉

  7. deddina

    Io sono una delle 100 milioni di donne fans di questo libro, di quelle che lo hanno letto per ben 7 volte, di quelle che ad ogni foto o video le prende la crisi d’astinenza e sente il bisogno irrefrenabile di rileggerlo, nell’attesa che esca il film, ma, soprattutto, sono una delle tante soddisfatte dal fatto che lui sia stato scelto per essere Cristian Grey e, per citare, come dice la famosa frase “al diavolo … Le campagne contro di lui, i critici …

  8. Sandra

    Wowwwww non ho parole per la fine dell’intervista,parlando di sua madre!!! Grande Jamie♥

  9. debby

    Jamie è unico nei modi e in tutto, ringrazio ancora le persone che lo hanno scelto per il ruolo!!! Rosy mi sono posta la tua stessa domanda anche io non mi spiego il perche del verbo al condizionale!!! comunque che si veda o no io sono sicura che sarò soddisfatta!!! *-*