Jamie & Dakota per il magazine “8 Days”

 

 

Nuova cover e nuova intervista – correlata di scatti inediti – per la bellissima coppia cinematografica Dakota Johnson e Jamie Dornan sul Magazine 8 Days!

 

8D1

 

DAKOTA JOHNSON

 

– Ora che il terzo e ultimo film della serie Cinquanta Sfumature è completato, come ti senti?

Dakota: Mi sento nostalgico, grato per l’esperienza ed entusiasta per il futuro. 

– Com’è andato l’ultimo giorno sul set?

Dakota: Era molto surreale, avevamo lavorato tutta la notte e stavamo aspettando che il sole sorgesse per l’ultima ripresa, ma sembrava che non arrivasse mai! Stavamo aspettando e aspettando. E poi finalmente abbiamo fatto la ripresa ed è stata una bellissima mattinata. 

– Come si evolve la loro relazione ora in Cinquanta Sfumature di Rosso?

Dakota: In questo terzo film sia Anastasia sia Christian hanno capito che sarà un costante scambio di controllo e potere tra entrambi. Ma, poiché hanno deciso di sposarsi, hanno preso una decisione consapevole di onorarsi a vicenda e concentrarsi sulla loro relazione come qualcosa che ha una vita propria. In questo modo, nessuna influenza o minaccia esterna può offuscarla. Detto questo, Anastasia ha riconosciuto e accettato il lato più sessuale e dominante di se stessa, che è una forza trainante nel film.

 – E come si comporta con il matrimonio? 

Dakota: Poichè si assomigliano molto, una volta sposati, Anastasia diventa forse un po’ più sicura per il fatto che ha più responsabilità. Ora non si tratta solo della sua vita, ma anche della vita di suo marito e, in definitiva, dei loro figli. Penso che il matrimonio le si addica. 

 

 

DVEN4PhWkAEi2GK

 

– Com’è stato girare la scena del matrimonio?

Dakota: E’ stato divertente e bizzarro. Non avevo mai girato una scena di matrimonio prima di quella. Ma è stato fantastico perché è stato uno dei momenti in cui abbiamo avuto l’intero cast lì ed è sempre bello ritrovarsi tutti insieme.  

– Quindi, come nei film precedenti, c’è anche spazio per l’umorismo?

Dakota: Assolutamente, hai bisogno del “sollievo comico” in questi film. 

– È difficile per te mantenere una faccia seria sul set?

Dakota: Oh si. In certi frangenti se rido, è finita! E’ come se fosse un treno di corsa e dovremmo poi resettare. Christian Gray è un essere umano piuttosto complesso.

 

 

– Cosa credi che Jamie Dornan abbia portato a quel ruolo chiave?
Dakota: È complesso e credo che Jamie abbia portato sofisticazione e un certa vena comica al ruolo. Christian avrebbe potuto essere un personaggio piuttosto freddo e spento, ma Jamie è una persona solare e gli ha dato una nota di calore.

 

DVEPkxyW0AEDYXN

 

– E avete entrambi sviluppato una vera amicizia nel corso di questi tre film.

Dakota: Assolutamente, sento che saremo amici per sempre. Jamie e io abbiamo vissuto l’intero percorso insieme ed è la persona che sa come è stato vivere questa esperienza per me. E viceversa.

– In che modo il rapporto e la chimica ti hanno aiutato a girare scene più intense e intime?

Dakota: Se non andassimo d’accordo, sarebbe stato molto più difficile. Girare scene intime non è facile, e si amplificano man mano che la storia avanza; quindi, se non avessi avuto fiducia in lui o non fossi sentita al sicuro, sarebbe stato un incubo. 

– Al centro di tutto è la storia di due persone che si amano davvero.

Dakota: Sì, assolutamente. Penso che Christian e Anastasia si trovino l’un l’altra. C’è davvero un amore profondo, e con esso arriva una passione esplosiva senza tabù. Non c’è altra persona per l’altro.  

– Ma il loro amore è testato in ogni film. Qual è la più grande sfida che devono affrontare in Cinquanta Sfumature di Rosso?

 

DVEW3JfX4AAyQb6
Dakota: La prova più grande è il fatto che lei rimanga incinta prima che uno di loro sia davvero pronto per avere un bambino. Dover perdere una parte di lei è una minaccia per Christian e forse anche per il subconscio di Anastasia, perché è troppo giovane. E poi ci sono alcune persone che cercano di creare problemi. [L’ex editor-stalker di Ana] Jack Hyde torna e non è di ottimo umore….   

– Anastasia Steele è un personaggio così iconico. Come lo vedi?

Dakota: La vedo come una donna molto stimabile. È intelligente, tenace, dignitosa e dolce. Rispetta se stessa e le altre persone. Lei è compassionevole e schietta. Lei è una donna stimolante e una brava persona. 

– Come diresti che è cresciuta nel corso di questi tre film?
Dakota: Anastasia ha un grande arco emotivo e psicologico. Proviene da un ambiente molto protetto con una prospettiva semi-ingenua, fino a diventare la donna coraggiosa, espressiva e protettiva e anche un pò feroce che conosciamo. Questi sono i tratti che ammiro di più di lei, insieme al fatto che lei è perennemente fedele a se stessa. Non c’è un momento in cui lei si comprometta per qualcuno o qualcosa. Questo la rende un modello di ruolo inaspettatamente buono per le donne che lottano per scoprire la loro forza.  

– Quando guardi indietro ci devono essere dei ricordi speciali.
Dakota: Abbiamo passato anni in questi progetti … ci sono mille momenti speciali e ricordi. La cosa più importante per me nell’intera esperienza sono le persone che ho incontrato e le relazioni che ho costruito. Ho trovato delle persone davvero eccezionali e ne sarò grata per sempre.

FINE PRIMA PARTE

DVEW2QQXkAAJM0c

 

 

© Riproduzione riservata. Vietata la duplicazione di questi contenuti o parte di essi.