James Foley: “La chimica tra Jamie e Dakota è decisamente migliorata”

 

 

 

Nuove dichiarazioni di James Foley, regista di Cinquanta Sfumature di Nero e Cinquanta Sfumature di Rosso per Total Magazine.

 

c0rudfyxaaapxqq

Come preambolo è il caso di specificare che James Foley ha sostituito un po’ a sorpresa Sam Taylor e che da 10 anni non dirigeva un film ma solo serie per la televisione.
All’inizio era riluttante dopo aver letto la storia di BDSM presente nei romanzi di E L James: “Dopo aver letto i romanzi ho intravisto una grande e distorta oscurità psicologica e mi sono agganciato a quella.

James era felice di avere con lui Jamie Dornan e Dakota Johnson come protagonisti, ma dall’altra parte era ansioso di correggere il primo film.
C’erano alcune cose che volevo rivedere come l’appartamento di Christian e il caschetto nero di Rita Ora. Lo stile dei film è diverso: colori più caldi e una fotografia più fluida e più cinematografica.”
Inevitabile parlare del fattore sesso presente nella pellicola.
A mio parere è certamente più sexy, non è freddo come alcune scene del primo film, c’è più coinvolgimento emotivo e questa connessione si sviluppa per tutto il film. Inoltre la chimica tra i due protagonisti è decisamente migliorata in questi film.”

E per quanto concerne la sceneggiatura di Niall Leonard e la presenza costante sul set di E L James?
E’ stata regolarmente sul set, impeccabile e rispettosa. Non c’è stato alcun tipo di attrito.”

Auguriamoci invece che la Stanza Rossa non sia stata risparmiata dall’attrito!

 

– Total Film Magazine

© Riproduzione riservata. Vietata la duplicazione di questi contenuti o parte di essi.

 

 

tfmdjl2

2 commenti

  1. giga

    personalmente non ho mai avuto dubbi sulla chimica tra Jamie e Dakota, il problema del primo film è che, rispetto al libro, sono state tagliate molte scene ma soprattutto mancavano dialoghi fondamentali tra i due che non hanno reso il film fluido, a tratti mi sembrava un insieme di scene un po’ disconnesse tra loro 🙂