Dal sito Entertainment Gather questo articolo davvero interessante…

Un insegnante di inglese presso la ‘Scuola di North Canton Hoover’ è stata vittima di spionaggio dai suoi studenti. Il motivo? Ha fatto sesso con uno studente? Con un altro insegnante? E’ stata scoperta nei bagni della scuola? No, ha scritto un libro erotico!! Ohhh! Ma è un reato? Il risultato del suo comportamento terribile è stata una sospensione di cinque giorni, e prima ancora, una di tre settimane! Oltretutto il libro è stato scritto usando uno pseudonimo quindi come è usicto tutto allo scoperto?
A quanto pare, qualcuno ha vuotato il sacco sul libro!! Probabilmente qualcuno per invidia dato che il libro ha un quattro stelle su Amazon e molti dei voti sono a cinque stelle.  Allora, qual è il grosso problema per i genitori e il personale a Hoover? Non si sa.

E’ stata ufficialmente punita per uso del computer della scuola con cui pare si sia collegata ai social network a scopo personale, ma si sospetta che la vera ragione sia appunto questo suo libro. Il presidente del sindacato che la difende ha detto che secondo lui il distretto ha cercato di convincerla a dimettersi, ma che l’autrice scandalosa ha scelto di combattere invece. Ha aggiunto di aver passato la sua vita cercando di dimostrare che gli insegnanti sono speciali e hanno integrità. Scrivere un romanzo erotico quindi significa che lei non ha l’integrità?

Ma di cosa parla questo scandalosissimo libro?
Parla di un insegnante di scuola (naturalmente) che dopo il tradimento del marito intrattiene relazioni con due ex allievi.  Autobiografico? Lei assicura di no.

Nel suo libro, lei ha inserito una divertente “nota speciale” nei suoi ringraziamenti. Si legge, in parte: “Caro mio Distretto scolastico: amo il mio lavoro di insegnante e mi piace crescere i miei figli qui, essendo parte di questa comunità molto unita sono orgogliosa di essere qui,  favore non mi sparare non ho mai dormito con uno studente, non sono neanche lontanamente vicino i miei studenti in quel senso: sono come  i miei figli, niente di più.”

Ci piacerebbe sentire il vostro parere su questa vicenda che ha dell’incredibile ma neanche tanto considerando quello che si sente in giro…..

E’ davvero uno scandalo per un’insegnante scrivere un libro erotico? O forse dovremmo dire diseducativo?