Ancora una proposta della Leggereditore, questa volta tutta italiana, ci aspetta in libreria per concludere degnamente questo fine mese.

Il Gioco dell'Inganno
Torna Adele Vieri Castellano che abbandonati, si spera per poco, l’antica Roma con i suoi tenebrosi legionari ci regala un nuovo viaggio nel tempo.

Non ho mai fatto mistero di avere una vera e propria adorazione per questa scrittrice capace di creare emozioni ed atmosfere uniche con i suoi romanzi, una rivelazione tutta italiana che non ha nulla da invidiare alle regine del romance d’oltreoceano.

Il Gioco dell’Inganno” è il nuovo appuntamento con questa talentuosa autrice che troverete in libreria e in tutti gli store online a partire dal 31 ottobre.

Ambientato nella Venezia di fine ottocento, tra le calli festanti del carnevale e le sue misteriose maschere, dietro cui si nasconde il nuovo personaggio maschile che non mancherà di far battere all’impazzata i nostri cuori : Jacopo Barbieri.

Tra misteri, inganni e complotti si svolge la storia d’amore tra Jacopo e Lorenza, sullo sfondo della città romantica per eccellenza, scenario perfetto per una travolgente passione.

 

JACOPO BARBIERITRAMA:

Venezia, 1796.

Lorenza, la giovane figlia del barone Marianin, sa che la attende un matrimonio senza amore e vuole concedersi un’ultima giornata di libertà tra le calli invase dalla folla colorata e festante del Carnevale. Bellissima e spavalda, non sa che la frenesia e la confusione nascondono grandi pericoli per una ragazza sola e sta per essere vittima della violenza di due uomini mascherati. Ma in suo soccorso arriva la più fosca e sinistra delle maschere: la baùta. Chiunque si nasconda dietro quel volto di cartapesta, ha negli occhi e nella voce il fascino della notte che è insieme rifugio dei briganti e covo delle stelle. Aristocratico o spia, la baùta non vuole rivelare il suo nome, trincerandosi dietro la sua fermezza elegante e decisa. Lorenza sa che non riuscirà a dimenticarlo, senza immaginare che poco tempo la separa dall’incontrarlo di nuovo… L’uomo misterioso è un’ombra tra le ombre che si muovono nella fitta rete di inganni della politica veneziana, in cui Lorenza sarà presto coinvolta in un crescendo di rivelazioni fatali e infuocata passione.

 

VENEZIA

Tormentata, spaventata dalle proprie sensazioni, la vicinanza di lui la sopraffece in un modo così strano e sconosciuto che il suo corpo fu scosso da un lungo fremito.

«Tremate?» E fu un suono cupo, fumoso vicino all’orecchio.
«Avete paura di me?»
Non era paura la sua, Lorenza ne era certa.
L’aveva provata pochi istanti prima prigioniera di quei depravati.
Ora i suoi sensi erano inebriati dall’altalenare delle emozioni: disperazione, rassegnazione, angoscia e salvezza inaspettata, e per questo affondò il volto bruciante tra la punta aguzza
della maschera e i risvolti di panno spesso del tabarro.
Era pazza.
La baùta metteva i brividi, ma la forza di quelle braccia le trasmetteva una calmante sensazione di benessere, tanto che Lorenza non avrebbe mai voluto uscire da lì.
Vi fu una pausa di silenzio interminabile e poi, visto che lei non si muoveva, fu lui ad allontanarla.
La fece appoggiare al portone e le si parò davanti, per proteggerla ancora.
TROVATE QUI UN ESTRATTO TRATTO DA “IL GIOCO DELL’INGANNO”
BOOKTRAILER
ADELE VIERI CASTELLANOL’AUTRICE:

Adele Vieri Castellano ha pubblicato per Leggereditore il suo primo romanzo storico, Roma 40 d.C., Destino d’amore, dopo aver vinto il concorso di racconti indetto dalla stessa casa editrice nel 2011. Nata a metà degli anni Sessanta, ha vissuto per anni in Francia e ha due punti ben saldi nella sua vita: la lettura e la scrittura. Vive a Milano, con tre gatti e un computer portatile. Nonostante le traduzioni, l’editing di libri, gli articoli e i romanzi che affollano le sue giornate, non dimentica mai le amiche, perché senza di loro, il suo sogno non si sarebbe realizzato.

 

 

© Riproduzione riservata. Vietata la duplicazione di questi contenuti o parte di essi.