Ritengo il web una grande avventura, sopratutto per chi tenta di realizzare i propri sogni ed aspirazioni. Il self publishing in campo letterale ha permesso di scoprire nuovi talenti e nuove storie, come il caso di E L James diventato ormai leggenda.

Altri talenti hanno intrapreso questa strada nel corso dell’ultimo anno,portando alla ribalta i loro scritti. Non sono da meno le autrici di casa nostra,che tentano di farsi spazio nel grande mondo dell’editoria. E’ il caso di Filely, 31 anni, amante della lettura di vario genere e con una passione per la scrittura. Ispirandosi alla trilogia fenomeno del momento, “50 Sfumature”, si è cimentata per la prima volta in una storia tutta sua: “Il Cuore di Adele.” Una sfida,un bacio rubato che sconvolgerà il loro cuore, così ha inizio la storia tra Adele e Matteo, i due protagonisti. Quando l’amore romantico in cui credevi si sgretola, quando la passione e le tentazioni prendono il sopravvento, la mente saprà dare la giusta direzione al cuore?

Questi e altri mille dubbi attraverseranno la mente di Adele, combattuta tra passione e cuore. Abbiamo quindi  pensato di proporvi questa storia, con l’autorizzazione dell’autrice, per vedere se rientra nelle vostre corde e soprattutto sono curiosa di sapere se anche questa volta ho visto giusto! 😉

Scrivere significa per me dar voce alle emozioni, liberare le idee, far volare la fantasia.”

FILELY

Di seguito troverete trama, prologo e primo capitolo! 😉

IL CUORE DI ADELE

TRAMA

Quando le certezze non sono più tali, quando nuove possibilità si presentano,quando la sensualità prende il sopravvento, quando si rischia di cedere alle tentazioni….Amore, passione, gelosie e tradimenti…questo è l’iter che percorrerà ” Il cuore di Adele”. Un turbine di pensieri ed emozioni!

 

 

 

 

 

PROLOGO

“Dai Adele, giochiamo un po’! Sei sempre così restia, lasciati andare “ dice Marco fissandomi con i suoi

occhi neri e scuri.
“ Ma scherzi?! Marco smettila! Non è divertente! “ mormoro
“Adele siamo adulti e non c’è niente di male nel divertirci un po’ “ interviene Lidia.
“ Ma siete impazziti? E tu Matteo non dici nulla? Secondo te è normale? “ rispondo.
“Adele calmati! E’ un gioco. Perché ti arrabbi così tanto? “ mormora Matteo.
“ Non ci posso credere! Ma vi siete bevuti il cervello? “
“ Tesoro fallo per me. Lo sai quanto mi piace giocare…ti prego! E’ solo uno stupido bacio “ dice Marco.
“ La tua dolcezza non ha fegato! “ dice Lidia in modo arrogante.
Ma come si permette! Sto bruciando di rabbia. Ora le faccio vedere io se non ho fegato.
“ D’accordo lo faccio “ grido guardando Lidia dritta negli occhi e fulminandola con lo sguardo.
“ Brava piccola “ dice Marco soddisfatto.
Lidia fa un sorrisetto perfido, mentre Matteo si avvicina a me.
Oddio! Cosa sto facendo? Matteo mi prende la mano e mi attira a sé. Mi guarda negli occhi e poi avvicina le
sue labbra alle mie. Oh mio Dio! Mi bacia…prima dolcemente poi la sua lingua incontra la mia in una danza
frenetica. Mi tremano le gambe e il cuore mi batte all’ impazzata. Ma cosa mi sta succedendo? Devo staccarmi subito da lui. Faccio un passo indietro, lasciando Matteo che mi fissa intensamente. Mi giro verso Marco che mi sorride sornione. Lidia è abbracciata a lui. Che cosa? Ora basta! Voglio andarmene immediatamente. Raccolgo in fretta la mia giacca, prendo la borsa ed esco come una furia dall’ appartamento di Marco senza proferire parola. Mentre mi allontano squilla il telefono.
“ Dove stai andando? ringhia Marco “ Torna subito qui! “
“ Per fare cosa? Una bella orgia, magari! “ rispondo irata.
“ Beh, mi pare proprio che il bacio ti sia piaciuto! Non fare la bambina! Vieni…ti aspetto! “
“ Sei uno stronzo! Non dovevo lasciarmi coinvolgere in questo subdolo giochetto. Lasciami in pace! Ho bisogno di stare un po’ da sola “ dico seccamente interrompendo la chiamata.
Mi avvio verso casa. Mi sento così confusa. Marco mi aveva già accennato a questo suo desiderio di giocare, di provare nuove emozioni, ma io non lo avevo mai preso sul serio. Come ho potuto cedere? E quel
bacio…quel bacio è stato… No! Basta! Non ci devo pensare. Sono troppo infuriata e confusa. Con una rabbia indescrivibile e con le lacrime che mi rigano il viso arrivo nel mio appartamento, mi butto nel letto e mi
addormento disperata.

Capitolo Uno – Il cuore di Adele

Sono le 7:30 quando la mia sveglia suona. Mi alzo e controllo le chiamate. C’è un messaggio di Marco.
Mi dispiace piccola! 
Non essere arrabbiata con me. 
Dobbiamo parlare. 
Ti Adoro 
Marco 
Decido di non rispondere. Cosa potrei dire? Non lo so proprio. Devo riflettere e stare un po’ per conto mio.
Mi faccio una doccia, mi preparo e mi avvio verso l’università.
La giornata passa in fretta, tra una lezione e un’altra. All’ora di pranzo controllo di nuovo il mio Iphone. C’è
un altro messaggio di Marco.
Sei ancora arrabbiata? 
Perché non mi rispondi?Ti prego parliamone. 
Ti vengo a prendere in facoltà. 
A più tardi! 
Un Bacio 
Marco 
Accidenti! Non ho nessuna voglia di vederlo. Non riesco a pensare a ieri sera. Ma cosa mi è passato per la
testa? Va bene…eravamo un po’ brilli ma questo non giustifica ciò che ho fatto. Baciare Matteo…che
pessima idea. E anche Marco, come ha potuto farmelo fare? E se non mi fossi fermata? Che altro sarebbe
successo? Per non parlare di Lidia che era avvinghiata a lui. Sono frastornata. Forse sarebbe meglio chiarire
questa situazione…si, è la cosa migliore da fare.
Alle 14 sono fuori dalla facoltà e lui è lì ad attendermi. Indossa una camicia bianca e un paio di Levi’s. Mi
viene incontro, mi sorride e mi dà un tenero bacio sulle labbra.
“ Scusami “ mormora “ Non volevo ferirti. Mi dispiace tantissimo. Pensavo che ti piacesse giocare. Te ne
avevo già parlato e tu non hai mai detto esplicitamente che non ti andava. E poi francamente Adele,
secondo me, ti è piaciuto! E’ solo che non vuoi ammetterlo! “
“ Sono confusa “ mormoro.
“ Lo capisco perfettamente. Ma in fin dei conti ti sto solo chiedendo di provare. Matteo e Lidia sono nostri
amici e anche per loro è una novità. Potrebbe essere interessante! Ti prego tesoro…dimmi di sì.“
Lo so cosa sta facendo, il furbo! Mi fa le moine per farmi cedere. Ma io voglio cedere? Oh sono così
confusa! Tengo molto a lui e alla nostra relazione. Non voglio perderlo, ma forse mi sta chiedendo troppo.
La sua richiesta mi mette in ansia. Cosa devo fare?
“ Non lo so Marco. Sono… Non lo so nemmeno io come mi sento. Ho bisogno di pensarci su! “
“ Adele io…tengo a te e lo sai bene. Tutto questo potrebbe unirci di più…Non trovi? Comunque riflettici
pure con calma “
Mano nella mano, ci rechiamo a casa sua. Marco ha preparato una favolosa cenetta a lume di candela.
Quando vuole sa essere così romantico. Mangiamo silenziosamente, ognuno assorto nei propri pensieri,
scambiandoci una serie di sguardi indagatori. Finita la cena, si avvicina a me e mi fa alzare. Mi abbraccia e
poi inizia a baciarmi. Mi sbottona la camicetta, mi accarezza il seno e poi prende la mia mano e mi trascina
nella stanza da letto. Continua a spogliarmi mentre mi sussurra all’orecchio parole dolci.
“ Sei una meraviglia, Adele “ E mi bacia con ardore.
Ad un tratto, un panico ingiustificato mi assale e io mi blocco. Sento che non posso continuare. Ho solo
voglia di andarmene. Perché?! Mi stacco da lui e mi rivesto in fretta, mentre Marco mi fissa confuso.
“ Che stai facendo? “ dice.
“ Mi sto vestendo e me ne sto andando! “
“ Perché? “ mormora.
“ Perché…Non lo so perché! Io non posso…Non riesco…Dopo ieri…Sono confusa! Ti prego lasciami andare. “
Marco non dice niente. Si limita a guardarmi sbigottito mentre io me ne vado. Credo che sia confuso anche
lui. Ma cosa vuole? E’ tutta colpa sua! Si rende conto di cosa mi sta chiedendo? Vuole una sorta di scambio
di coppia o qualcosa del genere e io non credo di volerlo. A cosa ci porterà tutto questo? E se poi vorrà
sempre di più? E se mi chiederà di frequentare locali per scambisti? No! No! No! Per me non è concepibile
una relazione così! Sono stata una stupida. Dovevo fargli capire che a me non andava di intraprendere
questa strada. Non dovevo baciare Matteo. E poi quel bacio…sì quel bacio…Mi ha lasciato senza fiato. Come è possibile? Non capisco più nulla. Non so più chi sono, non so più cosa voglio e soprattutto non so cosa fare.

 

SE LA STORIA DI ADELE VI HA INTRIGATO ED INCURIOSITO TROVATE QUI GLI ALTRI CAPITOLI! 😉

 

 

 

3 commenti

  1. annarita

    bellissimo io l’ho letto tutto . è stupendo.