Giornata mondiale del libro – Io leggo perchè….

Oggi – 23 aprile – si festeggia la “Giornata Mondiale del Libro”, un momento interamente dedicato al magico mondo dei nostri amati libri e a noi pazzi lettori.

In occasione di questa giornata vorrei invitarvi a condividere con noi il vostro rapporto con la lettura, il libro che vi ha aperto un mondo, il romanzo più amato, o quello più odiato, perchè no!

Insomma, raccontateci il vostro cammino nell’universo dei libri, amici e compagni di mille viaggi e avventure.

Lo spazio commenti è aperto per voi, tutto vostro, per condividere insieme il come e perchè amate perdervi tra le pagine e parole, dimenticando il mondo che vi circonda e, per rompere il ghiaccio, inizio io, con la mia storia di lettrice.

 

721c7b0d7dfdc6afd01168065beef68d

 

“Sono sempre stata definita un’asociale con il naso sepolto nei libri. La mia non è una fuga dalla realtà, di cui sono ben cosciente, ma piuttosto la voglia di evadere. Trovare qualcosa di più interessante di quello che mi circonda, alle volte, persino delle persone.

Ma con il tempo, ho capito che siamo in tante a fare le ore piccole sulle pagine dei libri e che la tribù dei panda, ovvero di quelle con le occhiaie perenni, era ben più vasta di quel che credevo.

Sapere che esistevano altre lettrici compulsive, come me, mi ha fatto sentire meno folle in quello che io considero un lungo viaggio, fatto di profumate pagine e parole che ogni volta mi regalano tante emozioni, tutte diverse. Una continua avventura iniziata a nove anni con il libro “Piccole Donne”, che ha segnato il punto di non ritorno. Da quel momento ho scoperto diversi mondi e generi, fatti di carta, ma non per questo meno reali e veri, che mi hanno portato sino a qui, con voi, regalandomi la possibilità di condividere una grande passione.”

 

Ed ora, non fate la timide, dite la vostra  😉

 

10986369_794118147334064_1889214376_n

 

4 commenti

  1. Ida

    Quando avevo 17-18 anni leggevo molto. Romanzi classici, soprattutto. Poi c’è stato un periodo, marito, tre figli e lavoro in cui non ho potuto, con molto dispiacere, dedicarmi molto a questo hobby.
    Da po’ ho ripreso alla grande, grazie al mio iPad, che mi consente di comprare libri a minor prezzo con la comodità di digitare qualcosa e avere il tuo romanzo preferito.
    Grazie anche a questi siti, compreso il vostro, e alla comodità di avere internet per conoscere molti scrittori.
    Voglio condividere questa giornata con tutti quelli che amano affondare la testa e la loro mente in un libro. Godo per la soddisfazione di entrare in nuove storie e, poi, faccio una fatica incredibile per cominciare a leggerne altre. È tutto bellissimo.

  2. Claudia

    Io,ho iniziato a leggere a undici anni e non lo dimenticherò mai,era un semplice libricino d’amore e da lì è nata dentro di me questa voglia spasmodica di leggere,dopo qualche anno mi sono iscritta a vari club di libri dove ti spedivano il catalogo e mi ricordo che ordinavo una marea di libri … Papà per i libri mi ha sempre dato la paghetta più che volentieri per il resto meno,ah ah 🙂
    Leggevo romanzi rosa,poi ho iniziato con i classici,Tolstoj,Defoe,Austen,ho adorato D’Annunzio,tantissimo. Dopo poco mi sono buttata sulla storia,sono una grande appassionata,mi affascina,mi cattura; mi ritengo molto sensibile a volte troppo e penso che sia importantissimo sapere tutto ciò che è accaduto prima di noi,di persone che hanno avuto vite appassionate,tormentate… Spero che i miei figli da grandi capiscano l’importanza e il rispetto che si deve alla storia.
    Poi mi sono trovata con piacere a leggere Wilbur Smith,Ken Follett; saggi su i fenomeni oltre la vita,insomma leggo veramente un pò di tutto dalle commedie romantiche ai thriller di cui vado matta,per me un must è ” Il giuramento” Di Jean- Christophe Grangé.
    Ritengo la lettura un dono prezioso,peccato che non tutti riescano ad apprezzarla.
    Ti permette di conoscere,di evadere dalla realtà e sognare oppure l’opposto,ti catapulta a volte in verità scomode che cerchiamo di evitare ma bisogna pur conoscere.
    Personalmente per me non c’è nulla di più rilassante ed eccitante al tempo stesso di passare ore in libreria a spulciare 😉
    I libri fanno delle vere e proprie magie.
    P.s
    grazie Stella,quest’angolo è stata una bella idea per condividere esperienze

  3. Alessia

    Ho iniziato ad avvicinarmi alla lettura all’eta’ di 8 anni leggendo la collana De “il battello a vapore” ne ho letti a bizzeffe…poi alle medie e intorno ai primi anni del superiore mi sono avvicinata all’autore di tutte le grandi storie d’amore: Nicholas Sparks. Da lui si impara l’amore unico, il primo amore e quello vero che ti rimame per tutta la vita. E’ stato proprio questo autore a farmi apprezzare i gesti semplici dell’amore. Poi l’ultimo romanzo e’ stato appunto 50 sfumature rilette non so quante volte(ora sto leggendo il rosso XD) che ho all’inizio disprezzato ma poi ho saputo apprezzare e che e’ diventata una passione. Per me la lettura e’ tutto, perche’ attraverso un libro vieni catapultata in una realta’ che fai tua e che nessuno puo’ modificare.

  4. Costanza

    Leggere è sempre stato per me un’esigenza assoluta e incontrollabile. <3

    Non ho mai buttato un libro in vita mia, ognuno è stato scelto con cura e comprato unicamente per amarlo.

    Ho iniziato a leggere da bambina, verso gli otto anni, prima le favole, poi i grandi classici come ad esempio, Piccole donne, Il piccolo Lord, Pattini d'argento etc., poi le biografie storiche di donne famose, fino ad arrivare ai manga giapponesi, ai Dylan Dog, ai libri sui Tarocchi, sull'ufologia, sull'archeologia misteriosa e sui misteri in generale.

    Divorate le poesie, gli aforismi, l'arte rinascimentale e barocca, e tanto altro ancora…

    Solo due anni fa ho scoperto il genere sentimentale erotico, due trilogie sono entrate definitivamente nel mio cuore, e ora sono in procinto di leggere la terza.

    Leggere per me vuol dire, prima di tutto pensare profondamente, poi sognare. <3