Franco Trentalance: “50 Sfumature di Grigio è un brodino da ospedale!”

 

 

Il divo nostrano dei film hard dice la sua sui libri della trilogia di E L James e sul film Cinquanta Sfumature di Grigio!

Nella nuova intervista per Vanity Fair, l’attore – che sta promuovendo il suo libro – spara a zero sull’erotismo presente nelle 150 Sfumature.

 

 

“E’ un brodino da ospedale. Non solo è adolescenziale nell’esposizione del contenuto erotico, ma contribuisce a perpetrare lo stereotipo disneyano del principe azzurro. Che cavolo! Una donna non è mica un esserino debole nato per aspettare che un uomo la salvi.”

 

Dunque un fallimento su tutta la linea…

 

“Come libro e come film sì. Ne promuovo però le tematiche. Non mi appassiona il bondage, ma in questa Italia di pavidi è bene parlare di sesso ad alta voce. Non solo al bar con gli amici quando nessuno può sentire.”

 

 

 

Per leggere il resto dell’intervista a Franco Trentalance cliccate sulla foto sotto!

 

franco-trentalance

 

 

9 commenti

  1. Claudia

    Io,ancora non riesco a capire perché questo romanzo deve avere l’approvazione del “mondo hard” ci credo che per loro è un brodino da ospedale ma non vedo perchè doveva essere diversamente? Ma è o non è una storia d’amore?
    E poi magari ci fosse ancora lo stereotipo disneyano!
    Sai quante donne vorrebbero un uomo forte che le sappia amare con tutto se stesso.
    Altra cosa ma una donna che ama deve essere per forza una donna debole in cerca di aiuto?
    Non sarà il contrario? l’amore è coraggio.
    Affidare i propri sentimenti,le proprie emozioni,tutta la propria vita ad un altro essere umano,non è facile. Nessuno ti assicura che andrà bene però bisogna tentare e credere ancora in questo bel valore.

  2. enrico

    giustissima osservazione Claudia, non credo che sia richiesto nessuno avvallo al modo del porno, perchè di pornografia non si tratta.
    Per altro Trentalance da segno di non aver capito nemmeno la storia,
    perchè Anastasia non viene salvata da Christian, è vero invece il contrario, quindi come ho sempre sostenuto 50 shades non è Cenerentola semmai ha molte più attinenza con La Bella e la Bestia.

  3. Rossella

    Ha ragione Jamie Dornan quando dice che il personaggio di Christian nella realtà non potrebbe mai esistere. Quindi prendiamo la storia per quello che è….una favola moderna… ciò che nell’ottocento è stata la Bella e la Bestia o il Fantasma dell’Opera dove una fanciulla innocente salvava con il suo amore il mostro brutale ma dal cuore tenero. Comunque nel mondo del porno la storia deve essere piaciuta dato che sono stati loro i primi a farne la versione hard riscuotendo tra l’altro un discreto successo…!!!!! A noi lasciateci credere che alla fine l’amore vince su tutto….anche se sappiamo bene che nella realtà non è sempre così.

  4. Emanuela

    Claudia, Enrico e Rossella CONCORDO con voi su tutto!!! Lo dico da un bel po che questa è la nostra favola moderna e mi hanno stufato quelli che provano a distruggerla perché “non c’è romanticismo, c’è troppa violenza, non è realistica una storia del genere, un uomo così non esiste ecc…” E CHI SE NE FREGA!!! A noi ha fatto e continua a farci sognare, è forse un delitto? Diamo fastidio a qualcuno??? E poi scusate ma non credo esistano al mondo i vampiri, oppure gli hobbit ma nessuno va a rompere le scatole ai fan di Twilight o de Il signore degli anelli!!! Non vi piace???? Ce ne faremo una ragione!!!

  5. Chiara

    Non aggiungo altro perché concordo con tutti voi e ripeterei solo le stesse cose che avete già detto… Questa gente è meglio che continuino a fare i loro pornazzi invece di stare a criticare i libri e il film che di porno NON HA ASSOLUTAMENTE NIENTE!

  6. Rosy ♥

    Parlare, anche a sproposito, di 50 Sfumature fa gola a tutti e conviene per 5 min di notorietà!!!
    A Franco, e tornatene da dove sei sbucato…

  7. JK73

    Ma hanno capito che non si tratta di un film Hard o XXX o come si voglia definire un film porno? E’ una storia romantica dai tratti erotici sullo sfondo di una perversione sessuale del protagonista. Cioè mi vien da ridere al pensiero di uno che va e vedere un film di Rocco Siffredi e all’uscita dichiara “manca di romanticismo!!!” Ma daiiiii…..

  8. Giulia

    “Contribuisce a perpetrare lo stereotipo disneyiano del principe azzurro. Che cavolo! La donna mica è un tesserino debole nata per aspettare un uomo che la salvi”.
    Caro Franco, non hai capito una mazza (tanto per rimanere in tema).

  9. Serena

    Attenzione attenzione.. è arrivato il” Fusto” della situazione che ne capisce di cinema d’autore… è stato già detto tutto quello che era necessario dire per rispondere a trentalance e concordo su tutto ciò che hanno scritto enrico e Claudia.. ciò dimostra quanto poco conosca la storia e quanto poco abbia capito… se l’immagine di donne che compare in 50 sfumature è debole e stereotipata,non saprei definire allora una che davanti ad una videocamera si fa prendere da un tizio di 1 metro e 60 scarsi senza alcun restroscena e alcuna trama ma solo per dar piacere a 4 sbavocchiosi. 50 sfumature è tutto tranne che questo… erotico si ma non porno e con CONTENUTO(sai…si tratta di un romanzo con una trama ben precisa e non di una festa allo zoo).