Sospettavamo che prima o poi uscisse uno studio con relativo report basato su questo: i libri della trilogia di E L James sono dannosi perché inciterebbero la violenza sulle donne.

La notizia, rimbalzata subito in rete su tutte le testate giornalistiche – ABC News, USA Today, Telegraph UK, MSU Today e anche italiane come AGI e altre – spiega che la storia contenuta nel libri sarebbe una sorta di “romanticizzazione della violenza sessuale e degli abusi emotivi a danno delle donne”.

Cosa significa questo? Che la storia di Christian e Anastasia, così avvolta da lustrini, bei volti, lusso e ricchezza, in realtà sia una patina dorata che nasconde la cruda realtà degli abusi sulle donne da parte del loro partner.
Anastasia, sempre secondo lo studio condotto dagli esperti, subisce un danno fisico e psicologico addirittura coadiuvato dall’abuso di alcol.

Ancora “Questo racconto così famoso, sembra che voglia incentivare la violenza sulle donne, la rende ‘glamour’ e anche tollerata dalla società.”

E, per finire, interviene la principale autrice di questo studio “Questo libro rende normali fatti pericolosi come se l’abuso, in fin dei conti, fosse anche gradito dalla donna.”

Ora lasciamo a voi ogni considerazione in merito. Aspettiamo i vostri commenti per una discussione su questo argomento.

 

13 commenti

  1. Lau

    La maggior parte dei lettori di 50 sfumature sono donne e come sempre in quanto tali forse non sono in grado di capire la differenza tra abuso stupro e pestaggi e giochi erotici consensualmente scelti da entrambe i partner?siamo alle solite si vuole vedere sempre il peggio di ogni cosa,ma lasciateci sognare in pace!!

  2. Lalla

    Siccome non si riesce a spiegare con la logica un fenomeno (che già il termine fenomeno sta ad indicare qualcosa di fuori dal comune, dall’ordinario) allora si passa a denigrare.
    Come per dire: “Tu non puoi aver successo, per tanti motivi: non hai fatto la gavetta, non sei del giro, non hai avuto spintarelle, tanto vale che ti demolisco così il successo crolla”. Purtroppo, ahimè, queste cose lasciano il tempo che trovano.

  3. ANNA

    Lo scopo è il piacere tra adulti consenzienti, con limiti e safeword, nessuna violenza. La trilogia di 50 sfumature è una bellissima storia d’amore erotica e non me la toccate perchè l’adoro!!!!

  4. Carrie

    Bhe se in qs trilogia si parla di violenza sulle donne allora anch io vorrei essere “trattata cosi male” dal mio compagno come christian tratta anastasia!!!
    Trovarne di uomini con il giusto mix di dominatore/romantico!!
    Eddai solo nel primo libro si parla di qualche sculacciata, poi e’ una stupenda storia d amore perche’ no condita con un po di sano e consenziente sesso piccante!!!!
    Ancora dietro a parlare di ste cose…….

  5. Carrie

    Ah dimenticavo psicologa che hai elargito qs perle di saggezza, ti sei letta Febbre di Maya Banks???
    Ecco leggilo e dopo ne riparliamo di abusi sulle donne……….

  6. Kiki

    Ma come mai tutto questo accanimento per questi libri quando ho letto in passato ben peggio?
    E’ solo sesso, consensuale per giunta.
    Alcol? Ma per qualche bicchiere di vino a cena?
    Abuso psicologico? Dove? Ecco, questa è una parte che mi interessa, magari qualche detrattore è così gentile da venire qui a spiegarmelo perché io non lo capisco proprio. Lei è una ragazza innamorata che si comporta come tale. Chi non diventa un po’ rimbambita quando si innamora?

    • Anna

      C’è anche da dire che quando lei si ubriaca, lui non la tocca anzi la salva da José e la cura durante e nel post sbronza

      • Kiki

        Guarda, qualsiasi cosa tu dirai, questi libri saranno sempre bistrattati: si perdona tutto ma mai il successo della gente. (cit.)

  7. Lau

    Posso però dire l’influenza su di me c’è stata,infatti il rapporto con mio marito e’ migliorato sessualmente parlando,e’ stato come innamorarsi una seconda volta,e’ vero un libro può avere questo potere, influenzare menti,e questo libro parla soprattutto d’amore!

  8. rita

    Purtroppo ne ho sentite tante di stupidate. Tutto principalmente per invidia, ormai non ci faccio neanche più caso. Dico solo che sarebbe un sogno avere un uomo come Christian. E poi scusate quando lui è violento? parliamo delle sculacciate consensienti durante l’eros? oppure quando lui la salva da un amico ubriaco? quando la protegge da un datore di lavoro viscido? quando le sta sempre accanto accettando di rinegoziare i propri limiti pur di non farle male psicologico? Christian è un uomo sano, che non ha mai picchiato nè usato violenza psicologica su Anastasia, al massimo l’ha protetta con la dedizione di chi ama e l’ha sempre rispettata.

  9. rossella

    Bè un uomo sano mi sembra esagerato. Sarebbe più corretto dire che è un uomo tormentato dal proprio passato, il quale attraverso un percorso di redenzione frutto dell’amore puro di Anastasia riesce ad esorcizzare i propri demoni e a scoprire la differenza tra il fare sesso da dominatore e il fare l’amore da uomo innamorato. Dire che questa trilogia istiga alla violenza sulle donne non mi pare scaturisca da uno studio approfondito del romanzo ma da una lettura veloce e superficiale. Il rispetto per la donna non si impara dai libri, dovrebbe in primis venire insegnato in famiglia e nelle scuole. Se vogliono fare di Cinquanta Sfumature il capro espiatorio facciano pure ma riflettano bene sui dati di vendita, 70 MILIONI d copie vendute di cui la maggior parte acquistati da donne vorranno pur dire qualcosa ????

    • LadyGodiva

      Appunto cara rossella, il dato eclatante e senza precedenti sulle vendite ha reso “qualcuno” un po’ invidioso.

      Ho letto racconti esaltati dalla critica dove il rapporto uomo-padrone con la donna era decuplicato a confronto delle 150 sfumature, dove il maschio soggiogava anche psicologicamente la donna rendendola totalmente dipendente da lui, anche senza scopi sessuali. Devo dedurre che il sesso sia il punto focale delle critiche allora: il fatto che lui pratichi sesso estremo fa avere una visione distorta del personaggio e si usa il BDSM come capro espiatorio per urlare: “hey gente, questo a letto frusta le donne, quindi anche nella vita normale le frusta a livello psichico, quindi è un elemento pericoloso che frusta sempre”, magari come sillogismo non è perfetto ma il senso è quello.

      Ora dovrebbero, a mio avviso, incazzarsi di brutto gli esponenti del mondo BDSM, infatti sembra quasi che chi vive in quel mondo e pratica un certo tipo di sesso allora anche fuori il letto è un violentatore.

      Io dico: lei era semplicemente cotta bollita di lui, ha voluto provare a fare certe cose a letto, anche per provare a tenerselo stretto (ci sono certe donne che fanno molto peggio pur di tenersi un uomo) le sono piaciute. STOP. Dove sta la violenza?

  10. Valentina

    Violenza e quando una o più persone ti prendono di peso e forza e ti strappano gli abiti di dosso e fanno i loro porci comodi….qui si tratta di GIOCHI sessuali che o vuoi o non vuoi….se ancora la gente del mondo con conosce questa sottile differenza e meglio che tenga la bocca chiusa e non parli cavolate solo per il gusto di farlo…!!!a una donna può pure piacere essere legata,o imbavagliata…insomma gusti sono gusti no?ma fatto da chi ti piace dal marito fidanzato o anche un’amico insomma da chi ti eccita in quel momento…!!ma non travisiamo sulla violenza vera e propria li e altra cosa!!! 🙂