[warning] Lettura destinata ad un pubblico di soli adulti. Questo sito non si assume la responsabilità di lettura da parte di minori. [/warning]

Il 1° capitolo della Fan Fiction scritta da Lalla82 e pubblicata in esclusiva da questo sito. Fan Fiction dal punto di vista di Christian Grey (POV CG).

ENTRA IN SCENA MR 50 SFUMATURE

1° CAPITOLO

Il racconto prosegue dove l’autrice l’aveva interrotto.

Esco da Clayton con un rinnovato sollievo. La ragazza è interessata, si, sicuramente è una timida fuori dal comune e proprio questa sua caratteristica fa ben sperare. Una sola domanda mi risuona nel cervello “Grey te la senti di addestrare da zero questa ragazzina?”

Me la sento? Perchè in passato la sola idea di trovare inesperienza nelle mie donne mi inorridiva mentre oggi la sola idea che lei abbia parecchia esperienza mi infastidisce? Scaccio questo pensiero e mi dirigo all’Heathman, dovrò lavorare da qui nell’attesa di una chiamata per concedergli delle foto che normalmente mi farei pagare a peso d’oro cioè con contratti e locazioni d’affari, ma se questo mi permetterà di sondare il terreno con lei allora posso concedere altro mio tempo prezioso. Si prezioso cazzo! Domattina avrò due video conferenze che presumo dovrò posticipare al pomeriggio. Chamo subito Andrea appena risalgo in macchina.

“Andrea, le due video conferenze di domattina posticipale al pomeriggio.”

“Mr Grey'”sembra quasi imbarazzata ed esitante. Strano.. “Una conferenza è fattibile posticiparla, la seconda dato il fuso orario mi verrebbe davvero difficoltoso.'” Odio quando non posso fare ciò che voglio. Chi comanda qui? Chi vuole una conferenza con me? Loro mi pare quindi che aspettino! Miss Steele ora è in cima alle mie priorità, sperando che scivoli in fretta infondo alla lista. “Non mi interessa, per domattina trova una soluzione per lasciarmi la mattina libera fino alla colazione.” Il mio tono non ammette giustificazioni, Andrea è intelligente e lo capisce al volo “Sarà fatto Mr Grey, le invio via mail l’odg delle conferenze.” “Bene” rispondo e riattacco e mi concedo di pensare a come agire domattina col dilemma Steele.

Torno nella mia suite e ordino la cena e per la prima volta ho poco appetito, lo stomaco chiuso..Squilla il cellulare, lo prendo al volo: è lei. Che cazzo mi succede? Perchè il cuore ha accelerato? Non ci dò troppo peso e ci accordiamo per il mattino dopo.

Mi sveglio decisamente presto e come sempre anticipando la sveglia. La notte è stata tormentata ma non ci voglio pensare, ho altri pensieri ora. Mi attacco al computer per visionare i documenti inviatami da Andrea e non mi rendo conto del tempo che vola. lascio il lavoro e mi infilo sotto la doccia appena in tempo e per tempo: i capelli bagnati fanno sempre colpo sulle donne.

Arriva Taylor e ci dirigiamo all’appuntamento. Entro deciso nella suite concessa dall’Hotel. Ah, una suite, avevi dei dubbi Grey? Chissà perchè ironicamente mi chiedo, ma i miei pensieri ora sono concentrati sulla ragazza in jeans che mi guarda con la bocca aperta. Bravo Grey! Mi auto gratifico della trovata geniale di lasciare i capelli ancora umidi e mentre rimugino anche sull’altra idea geniale di lasciare il colletto della camicia bianca aperto una ramata mozzafiato mi viene incontro e si presenta. Ah, la famosa Miss Kavanagh! Ho un debito con te dolcezza: grazie per non esserti presentata all’intervista quel giorno famoso. La rossa sembra molto sicura di sè e beneducata, ma del resto con la famiglia facoltosa che ha alle spalle è la normalità. Poi il mio sguardo si sposta su di lei. il cuore manca un battito: possibile che sia più affascinante del giorno prima? Cazzo Grey riprenditi! E poi chi è quel ragazzo che le sta così vicino? “Questo è Josè Rodriguez, il nostro fotografo” mi illumina Anastasia sorridendogli con affetto. Vuoi vedere che le informazioni del dossier erano inesatte e Miss Steele ha un fidanzato? Accidenti! Sento montare una rabbia improvvisa e inspiegabile insieme ad una sensazione fastidiosa che mi ricorda vagamente la gelosia.. Ma non può essere possibile…Se il dossier è sbagliato Welch sarà licenziato al volo, è già la seconda volta che mi combina un casino fornendomi informazioni non del tutto corrette.

Lei come al solito arrossisce ma ho poco tempo di godermela, di immaginare l’intimo sotto alla sua camicetta, le redini di tutto le tiene la rossa e rompe parecchio il cazzo: mi chiede di procedere e come sempre non mi impegno particolarmente per le foto. Non me ne è mai fregato nulla e poi sono sempre stato un tipo fotogenico. Dopo interminabili scatti mentre di sottecchi addocchio il ragazzo vicino, troppo vicino a Miss Steele finalmente terminiamo. Il mio umore durante la seduta fotografica è decisamente peggiorato, ma non lascerò che un ragazzino mi rovini il dmio ivertimento per i prossimi mesi.

E’ ora di precedere Grey, altre occasioni non ce ne saranno o la và o la spacca. Mi avvicino nell’incertezza di chiedere per la prima volta in vita mia ad una donna un appuntamento, ma l’approccio riesce bene, niente di speciale, sono stato su un classico innocuo caffè. Dopo averla convinta ad accompagnarmi fuori dalla suite, anche se per un  interminabile terribile secondo ha esitato e temevo di sentirmi rispondere un no, lei guarda ancora il ragazzo con nervosismo – dio che nervi – poi mi segue, apro la porta saluto tutti ed esco con Miss Steele. Finalmente soli. Congedo subito Taylor- diamine, è imbarazzante chiedere un appuntamento a una ragazza davanti a Taylor – e le chiedo di accompagnarmi a prendere un caffè. Accidenti! La ragazza esita? Teme che il fidanzato possa giustamente incazzarsi, oppure non vede l’ora di liberarsi della mia presenza? Sembra stia adducendo scuse banali come un cambio macchina… Bè piccola deve ancora nascere la donna che non fa quello che le chiedo quindi ora davvero mi voglio divertire. Risolvo subito la situazione com’è nel mio stile che non ammette repliche, ma lei è davvero cocciuta e insiste per fare a modo suo!

Calmo Grey calmo!

Cerco di sorridere ma la voglia di sistemarla come meriterebbe mi assale, prendere il flagellatore nr 4 e frustarla lentamente e dolorosamente prima sul seno poi all’interno delle cosce poi… Cazzo, non mi rendo conto che mi è spuntato un sorriso abbagliante a tutta bocca solo a pensare certe cose quindi mi ricompongo, annuisco e attendo ancora per l’ennesima volta i capricci di Miss Steele e mi ritrovo come un ragazzino in calore al primo appuntamento: ad aspettarla fuori dalla stanza appoggiato al muro. Se dovesse cambiare idea giuro che entrerò in quella dannata suite e me la caricherò in spalla e me la porterò in camera da letto, poi la legherò ferocemente al letto prima di strapparle quella camicetta da quattro soldi e… Ohh vedrai come ti piacerebbe piccola quello che potrei farti e ne godresti talmente tanto da non poter più fare a meno di me, da supplicarmi di prenderti ancora, da scongiurarmi di farti ancora più male e come dirti di no? Vengo scosso dalle mie fantasie quando la vedo uscire dalla stanza e borbottare ‘Ok, andiamo a prendere questo caffè’. Santo cielo! Sembra anche scocciata, come se me lo dovesse in cambio delle foto che le ho concesso. Da non credere! Ma porca puttana Grey che cazzo ci stai ancora a fare dietro a sta ragazzina che probabilemte avrà una scarsissima esperienza a letto? Mentre penso così comincio a seguire il suo fantastico culo.

Saliamo in ascensore e lo stare con lei chiuso in questo ambiente stretto sento come una scossa, mentre un’erezione inopportuna non può far a meno di premere contro i miei pantaloni di flanella… La tentazione di sbatterla contro la parete dell’ascensore è enorme, dolorosa e insopportabile, ma cerco di domarla. Difficile ma non impossibile per me. Usciamo e mi stupisco di me stesso mentre senza neanche rendermene conto, quasi fosse una cosa spontanea e naturale prendo la sua mano e cammino al suo fianco come una coppia. Una coppia…

Domani dovrò assolutamente vedere Flynn…

La situazione sta prendendo una brutta piega se non voglio lasciarla nemeno per un minuto solo per passare dalle porte girevoli per uscire dalla hall. Non voglio lasciare la sua mano, voglio continuare a provare questa totalmente sconociuta emozione di camminare mano nella mano con una donna. Me la gusto, sicuramente sarà la prima e ultima volta non appena la ragazza saprà delle mie abitudini sessuali. Cammino e cammino e cammino portandola il più lontano possibile, passando accanto anche a diversi bar ma non volendomi fermare. Penserà che voglio portarla in un posto che conosco. Non è così, non conosco un cazzo di questa città e nemmeno mi interessa. Voglio solo tenerti la tua fottuta morbidissima mano Miss Steele, ma non mi chiedere perchè: non lo so.

Arriviamo a un bar grazioso, niente di pretenzioso ma l’unico decente dovo avre girovagato per 4 isolati. Entriamo, la faccio accomodare e vado ad ordinare. Lei beve solo un tè inglese mentre io ne approfitto per far colazione, stamattina nella fretta di vederti cara la mia ragazza ho dimenticato di mangiare. Non è da me. Vediamo ora di scoprire un pò di informazioni su di te. La curiosità mi devasta, voglio sapere il tuo passato, quanti uomini ti hanno toccata? Ma questo certo non posso chiedertelo. Ho bisogno di più informazioni, martello e martello con le domande e lei mi pare scocciata. Forse l’ho offesa? Bè anche tu Grey, che cazzo ne sai di appuntamenti con le donne? Mi assolvo da solo.

Ma cristo! Possibile che ti infastidisco tanto? Poi improvvisamente arriva la stoccata: mi guarda negli occhi “Ma devo dire che non ha molto tatto.” Una sensazione sconvolgente mi assale e mi contorgo nell’umiliazione del mio primo rossore. Se ne sarà accorta lei? Mi guarda, ma non traspare nulla dai suoi occhioni azzurri se non un leggero imbarazzo anche per lei. Forse è meglio se continuo con l’interrogatorio sul mistero che sei cara Anastasia.

“E’ meglio che vada, devo studiare.”

Di già? Vorrei rimanere incollato a questa sedia ma anche io devo lavorare. Le prendo la mano e riprendiamo la strada per l’Hotel. Che sensazione strana tenerti per mano Anstasia, perchè questa cosa mi rende..sereno ed elettrizzato allo stesso tempo? Che razza di artefizio mi stai facendo? Poi scuoto la testa senza che lei se ne accorga: è troppo tempo che non fotti caro Grey e anche una mano di donna ti sembra una parte erotica. Cosa darei per tirarle lentamente la mano, in mezzo alla gente che ci passa accanto e con noncuranza infilarmela nella tsca dei mie morbidi pantaloni e farmelo massaggiare… Lentamente solo con la punta delle dita, solo per sentire il suo tocco sul mio membro. E se lei avesse una di quelle gonne al ginocchio attillate, cosa darei per toccarle per sbaglio la riga dei glutei…Dio che chiodo fisso sei Anastasia Steele!

“Indossa sempre i jeans?” le chiedo. “Quasi sempre” mi risponde. Il tempo del quasi sempre è finito per te ragazza, ci penserò io d’ora innanzi al tuo guardaroba e puoi giurarci che ti renderà talmente sexy da non sembrare più te.

“Ha una fidanzata?” E’? Ma che domanda! Ci risiamo Miss Steele? Te e le tue domande a brucia pelo… Non sono il tipo io, mai avuta una fidanzata, non saprei nemmeno cosa si fa con una fidanzata..Forse si cammina mano nella mano? Improvvisamente vengo distolto dai miei pensieri..No!! La prendo e la tiro contro il mio corpo! Un ciclista idiota la stava per investire!

Grazie bel coglione, ora grazie a te mi ritrovo in una situazione che avrei voluto evitare almeno oggi: averla stetta tra le mie braccia in una strada di città! Ah, i suoi capelli, che profumo inebriante, poi lei alza gli occhi e io mi ci perdo nei suoi. Non riesco a resistere, ho bisogno di baciarla, voglio possederne la bocca, voglio modellarla contro di me, voglio fotterla!  Adesso, qui! E anche lei lo vuole cazzo! Guarda che sguardo da baciami Christian ha stampato sul viso. Sono dilaniato: la bacio? Le mordo quel fantastico labbro? L’eccitazione sale, faccio fatica a respirare. Voglio questa ragazzina. La voglio fottere in tutti i modi possibili che io conosco!

Calmati! Calma! Chiudo gli occhi, mai come ora mantenere il controllo mi risulta impossibile. Ma ci riesco. Li riapro di nuovo controllato, almeno all’apparenza.

“Anastasia dovresti stare alla larga da me. Non sono l’uomo per te.”

Vedo un’ondata di delusione scorrerele negli occhi blu e finalmente mi decido a lasciarla, magari cerco di sdarmmatizzare il momento con la mia solita battuta che faccio alle mie sottomesse: “Respira Anastasia, respira.” Ma non ha l’effetto di una battuta su di lei. Sembra delusa, amareggiata, offesa e triste, molto molto triste al punto di attraversare la strada lasciandomi lì sul marciapiede in preda al mio testosterone impazzito. La seguo, come sempre, sta diventando quasi una nuova abitudine. La raggiungo e lei mi ringrazia. Ma chi se ne fotte dei tuoi grazie! Voglio spogliarti nuda, completamente! Portarti di sopra nella mia suite e passare tutta la giornata dentro di te… Lo faccio? Glielo propongo?

No, lasciamo perdere. E’ inutile. Ora ne sono convinto. Sono passati pochi secondi e ho preso la mia decisione: addio Miss Steele. Non voglio passare per un mostro e rovinarti il futuro, so che se ora te lo chiedessi verresti nella mia camera, ma sei così innocente e pura che non voglio rovinarti. Ci sono così tante sottomesse disponibili per me, a fare tutto ciò che voglio, a darmi il piacere che pretendo da una donna. Ti dimenticherò presto.

Le faccio un  in bocca al lupo per gli esami e la vedo dirigersi nel garage. Lo stomaco mi si contrae e mi sento come una sensazione di disagio con me stesso e di vuoto assoluto.

FINE 1° CAPITOLO.

Il prossimo capitolo ad alto tasso erotico ci assicura Lalla82 verrà pubblicato la settima prossima. Se volete inviarci la vostra Fan Fiction erotica leggete il regolamento cliccando QUI.  Verranno accettate e pubblicate solo FF da maggiorenni.

Potete lasciare la vostra recensione a questo 1° capitolo nei commenti qui sotto 😉

31 commenti

  1. annamaria

    CAAAvoloooo!!!!!!!! Continua così che ci fai venire i sudori bollenti! Molto stile Christian Grey.
    Mi piace….davvero e complimenti. Spero di continuare a leggere il seguito.Grazie!

  2. anita

    bravissima…spero di leggere presto un nuovo capitolo,anzi…diciamo che non vedo l’ora di leggerlo:)

  3. Nadia

    Grande sei brava mi piace mi prendi davvero! Forse non dice tutte quelle parolacce ma chissa’ =)) in attesa del prossimo capitolo!

  4. Lalla82

    RINGRAZIO TUTTE PER I COMPLIMENTI E IL PROX CAPITOLO SARA’ MOLTO PIU’ HOT!
    Per la questione della parolacce, ho ripreso lo stile della James: lei lo aveva reso abbastanza sboccato nel suo ego interiore.

  5. Sandra

    ciao sei stata bravissima,non vedevo l*ora di leggere qualcosa di simile .continua così e per le parolacce è il filo giusto la penso come te la scrittice avrebbe fatto lo stesso .Aspetto il prossimo capitolo appena possibile

  6. VALENTINA

    TI PREGO CONTINUA A SCRIVEREEEEEEEE!!!!!!!IO TE LO COMPRO IL LIBRO!!!!!!!!! BRAVISSIMAAA!!!!

  7. Mari

    Bellooooo, spero proprio di leggere il prox capitolo. Brava!!!!!

  8. Angela

    Davvero bello!! Complimenti! Attendiamo i prossimi capitoli con ansia!!! Sperando che la James continui davvero il libro dal punto di vista d Mr Grey!

  9. Nina

    Oddio in pieno stile Mr Grey *_____* bravissima! Aspettiamo il prossimo!

  10. Eli

    bravissima!!!! =)
    aspettando ansiosamente il prossimo capitolo allora!! =)

  11. Elena

    Non vedo l’ora di leggere il secondo capito!!!!!!

  12. fiore

    Bravissima , sai una cosa ? Penso che potresti scriverne uno tutto tuo.

  13. mary

    wow…….proprio stile Grey continua così…. 🙂

  14. Bayu93

    Complimenti davvero 🙂
    Non avrei saputo fare di meglio, te lo assicuro!
    Tuttavia alcune volte i suoi pensieri sembrano troppo forzati, come se si scorgesse la tua presenza dietro questo personaggio.
    Non so se mi sono fatta comprendere, in qualunque dei casi la mia non voleva essere un’offesa assolutamente!
    Anzi se te l’ho detto è proprio perché credo che tu abbia avuto un’idea geniale e che sia stata davvero brava, poi è sempre una mia impressione 🙂 sei anche libera di ignorarmi!
    I miei più sinceri complimenti 🙂
    Attendo il seguito.

  15. lilli85

    bellissimo!!! quasi scritto meglio di quello vero!!!

  16. rossy 90

    mi è piaciuto tantissimo!!!!!
    nn vedo l’ora di leggere il 2 capitolo e tutti gli altri al più presto….

  17. Sandra

    pensi che scriverai tutti e tre i libri?spero proprio di si non vedo l*ora di leggere qualcosaltro

  18. Claudia

    Brava davvero! Hai reso la mia pausa pranzo …..piacevole!

  19. Pingback: Fan Fiction! Il libro dal punto di vista di Christian Grey! 2°capitolo | 50 Sfumature Italia

  20. ester

    Troppo forte! Quando ho finito il terzo libro ci ero rimasta un po` male! Volevo continuare a leggere la versione dei fatti di lui. Continua cosi`. Anch’io te lo compro il libro. In che giorno dekka settimana di solito pubblichi il nuovo capitolo?

  21. silvia

    Bravissima..ti prego continua a scrivere….quando pubblichi il secondo?grazie Silvia

  22. Federica

    Ho appena finito di leggere le sfumature di rosso con un velo di tristezza ma ora vengo a conoscenza di questa fanfiction e mi sento già sollevata 😉 appena ho un po tranquillità mi metterò a leggerla 😉

  23. Maria

    Mancano le conversazioni..!! C’è solo voce narrante.. Manca tanto!

  24. Francesca

    Belloooo complimenti!! Io trovo che così vada più che bene, i dialoghi li abbiamo già letti, adesso e’ interessante sapere pensieri di Christian…. Avanti così!!! 😉

  25. luna

    non riesco a leggere il secondo capitolo come faccio??? 🙁

  26. iole

    complimentoni,ma il libro non lo scrivi?? io l’ho compro