Il nuovo capitolo della Fan Fiction dal punto di vista di Christian Grey di Lalla.

Questo capitolo riprende dall’interruzione del 9° che potete leggere o rileggere cliccando QUI e dove troverete anche il link per il capitolo 8°. Fan Fiction (POV CG) di proprietà intellettuale di Lalla in esclusiva per questo sito. Questo racconto pubblicato a puntate è opera di fantasia di una fan della trilogia ’50 Sfumature di Grigio’ alla quale si è ispirata ed è nato come prosieguo della stessa. Non è stato scritto da E L James

[warning]Lettura destinata ad un pubblico di soli adulti. Questo sito non si assume la responsabilità di lettura da parte di minori[/warning]

10° CAPITOLO

Mi si avvicinano e prendono posto a due passi da me.

“Mr Grey, ho letto vari articoli sulle sue attività.” Mi guarda lasciva di sottecchi, non vorrei sbagliarmi, ed è ben difficile sbagliare in questi casi, queste due si stanno proponendo e neanche tanto velatamente. Le dovrei invitare da me?

Avrei perso mai una tale occasione in passato? Forse, dipende dal periodo..

“Tutta roba noiosa.” Le guardo dirette negli occhi, si intimidiscono ma si vede che non sono di primo pelo e sono avvezze ad avventure. Non produco il solito effetto se-ti-guardo-entri-in-crisi.

“Tutt’altro Mr Grey, è incredibile il suo successo alla sua giovane età.” Continuano con la fase adulatoria. Ma cosa vogliono? Vorrei vedere tutta la loro sicurezza come vacillerebbe di fronte alla mia stanza rossa.

“Davvero incredibile? Eppure è realtà.” Dove vogliono andare a parare queste due?

E dai svegliati Grey, esci da questa sauna e portale in camera. Tutte e due, due donne, chiaramente con esperienza, all’apparenza non timide uguale notte di fuoco assicurata, magari anche con qualche giochetto incluso. Senza esagerare perchè dovresti scoprire troppe carte e far firmare scartoffie, ma qualcosa di soft non penso te lo negherebbero. Sai esser convincente, e poi sei stanco, frustrato da una ragazzina, cosa c’è di meglio di una notte che rilasserebbe anche i più isterici?

Ma da quando necessito di essere convinto? Mi passo la mano nei capelli mentre faccio questa riflessione amara.

“Non lo mettiamo in dubbio Mr Grey, è solo qui in città?” Si, come sempre, sempre solo.

“Si.”

“Possiamo proporle un drink? Dicono che il servizio bar dell’Hotel sia eccellente.” Si sofferma un attimo sulla parola servizio.

Un dubbio: se fossero due escort? Probabile. Ti importa? Non sarebbe la prima volta e un po’ di spiccioli in tasca li hai.

“Bene signore, tra mezz’ora nella hall dell’albergo.” Le vedo scambiarsi sguardi trionfatrici si alzano e con andatura seducente – ma non come quella di Anastasia – si allontanano stringendosi i micro asciugamani che rivelano le belle gambe – ma Anastasia le ha più lunghe e snelle – ed esuberanti, provocanti curve – le curve di Anastasia si adattano perfettamente alle mie mani.

Finalmente solo mi distendo e incrocio le braccia sotto la testa, normalmente la sauna dopo giorni di stress è come manna dal cielo e mi farebbe raggiungere un livello di relax che mi permetterebbe di addormentarmi per almeno un paio di ore.

Torno a sedermi, appoggio i gomiti sulle gambe e mi prendo la testa tra le mani ripensando a questi ultimi giorni, dimenticando che due donne disponibili mi stanno aspettando, aspettano solo che mi decida ad uscire da questa dannata sauna ed andare da loro. E meno male che dovevo rilassarmi…Come mi sento vecchio..

Torno in camera, indosso i miei jeans neri aderenti, la camicia bianca con movimenti quasi meccanici mentre fisso la parete bianca e, senza asciugarmi i capelli ma riavviandoli solo un pò con le dita, mi avvio alla hall dell’Hotel.

A quest’ora è quasi deserta, forse una coppia clandestina a giudicare da come guardano all’allertati chiunque entri e tre uomini che discutono animatamente probabilmente dell’ultima partita. La mia attenzione è attirata da una delle due donne che mi fa un cenno fin troppo appariscente con la mano. Ma dove siamo? Al mercato? Manca solo un urlo mentre si sbraccia in mia direzione.

Siamo ancora isterici Grey?

Mi avvicino a loro, e sono già pentito di essere qui, sono tutte sorrisi, spacco vertiginoso, tette a vista e sguardi ammiccanti. Bene Grey! Che fortuna! Il tipo di donna che ti ha sempre attratto vero?

La buona educazione ha sempre la meglio: “Signore, cosa posso offrire?” Non mi stupirebbe se rispondessero ‘te’. “Due gin tonic.” Mi risponde quella con la parlantina più sciolta. “Bene, tre gin tonic nella camera 345.” Ordino al barman.

Sento lo sguardo stupito che mi rivolgono le due donne ma anche il loro sorriso di soddisfazione trattenuto. “Signore, se volete seguirmi, sarò lieto di farvi strada.”

Si alzano dai loro sgabelli con tutta la grazia possibile, mi guardano negli occhi e al mio cenno mi seguono verso la mia stanza. Arriviamo a tempo noi e il cameriere e subito ordino un altro giro, caso mai ne avessimo bisogno.

“Mr Grey, lei va subito al sodo?” Mi domanda sorseggiando il drink e guardandomi da sopra il bicchiere. “Preferite il corteggiamento?” Butto lì la battuta e subito risatine a comando. “No, Mr Grey, e ora cosa possiamo fare di bello?” Vogliono controllare il gioco, mi innervosisco, non hanno ancora capito con chi hanno a che fare.

“Diciamo che sarò io a decidere cosa possiamo fare di bello.” Lo sguardo glaciale verso di loro che perdono immediatamente spavalderia e colore in un attimo “e in questo momento c’è solo una cosa che mi va di fare signore.” Continuo a puntarle negli occhi, e leggo un lieve timore, forse indecisione. Non mi interessa, non è una priorità ora. “Un altro drink?” “no Mr Grey, direi che siamo a posto così.” Bene. Mi alzo, mi slaccio i primi bottoni del colletto della camicia in piedi davanti a loro, sotto il loro sguardo perplesso, intimidito ma di approvazione, mi slaccio lentamente i polsini continuando a puntarle.

Le vedo scambiarsi un fugace sguardo e leggo sempre più timore, ah e chi era così spavaldo meno di un’ora fa nella sauna?

Mi apro la camicia e mi siedo comodo sul divano davanti a loro con le braccia appoggiate sullo schienale e le gambe quasi aperte.

Ebbene, cosa ne farai di queste donne qui, fuori dalle tue mura rosse?

Sto valutando.

Due donne insieme significano un’infinità di giochetti interessanti a casa mia, ma in questo scenario la situazione diventa così ardimentosa, da studiarmela bene. Si lascerebbero bendare? Legare i polsi? Di certo il bendare lo dovranno per forza accettare, non sanno le mie regole, e quindi devono essere messe in situazione di non nuocermi. Quella col vestito verde la metterò a carponi sul tavolo, nuda completamente eccetto i tacchi a spillo e quella col vestito nero nuda anch’essa in piedi di fianco a lei.  Se fossi all’Escala a questo punto potrei cominciare a flagellare delicatamente quella sul tavolo, poi sempre più forte mentre l’altra la farei avvicinare a me, le metterei una mano sulla testa e spingerei giù in ginocchio davanti a me, lo tirerei fuori e glielo farei succhiare mentre io continuerei a occuparmi ferocemente della sua amica, ma lo vorrebbero? Mi autorizzerebbero a fare questo non essendo del mio vecchio giro? Io ora, follemente, mi eccito al solo pensiero, ho bisogno di fare questo, ne sento la necessità

“Signore, cosa ne dite di cominciare a spogliarvi per me?” Prendo pigramente il rimanente del mio gin tonic e lo sorseggio in attesa dello show delle due donne.

Cazzo Grey! L’acordo di riservatezza! Sono in due da gestire per il loro silenzio, occhio, niente giochetti strani.

Quella col vestito verde appoggia il bicchiere sul tavolino, ma non mi guarda negli occhi e si alza, mentre l’altra ancora non osa, ora è timida.

Si fa scivolare via la giacca nera e la butta per terra, poi afferra le spalline dell’abito e le fa scivolare giù per le braccia denudandosi fino alla vita. E’ timida, ma il gioco le piace, probabilmente non è la prima volta che si trovano in questa situazione..Anastasia non avrebbe mai avuro il coraggio di spogliarsi davanti a me senza conoscermi nemmeno.

“Posso bendarti?” le chiedo. Mi guarda stupita, ora vedo davero la paura nei suoi occhi e le ho appena chiesto di bendarla!

“Mr Grey, davvero vuole questo?” “Si.” Non sto chiedendo la luna.

“Le piace giocare” non immagini quanto “Vuole bendarci entrambe? Non so, non mi sembra un’ottima idea stasera.” Appoggio le braccia sulle mie gambe e mi sporgo verso di lei “E’ un’ottima idea proprio perchè è solo questa sera.” Sottolineo il ‘solo’ con enfasi.

Mi alzo in piedi e mi avvicino a lei, indietreggia, è quasi spaventata e io mi sto stufando di tutti questi inutili preliminari: se fossimo dove dico io non servirebbero tutte queste parole.

Allora perchè non vai ‘dove dici tu’ Grey?

Non ne ho voglia.

Per caso una certa Miss Steele in questo momento sta dominando i tuoi pensieri e trovi faticoso concentrarti su altre disponibilissime donne?

No, solo che questo gioco non mi diverte. Loro non sono disinibite come volevano far credere in sauna, non so che progetti avessero un’ora fa ma se il solo bendarle le spaventa è meglio lasciare perdere, mi è scappata la poesia.

Per così poco? Hai esaurito i tuoi argomenti di persuasione Grey? Eddai, falle divertire, non vedi che non chiedono altro?

Fanculo.

“Signore, non mi sembra abbiate l’apertura mentale per passare una serata spienserata, direi che potremmo magari rimandare a data da destinarsi.”

Si lanciano un’occhiata stupita e di colpo entrano in modalità ‘donna ferita nell’orgoglio’. Per quello che me ne importa.

“Come preferisce lei Mr Grey” risponde stizzita rivestendosi, l’altra si alza e si dirige verso l’uscita non dimenticando di lanciarmi la sua battutina acida vera innovazione della serata “Sa Mr Grey, si mormora nell’elitè di Seattle che lei sia gay, devo dire che tale fama è più che meritata.”

Bella stoccata, ma che lo credano pure, mi  sono liberato di due in un colpo solo. Una cosa è chiara: non erano due escort ma due donne che volevano solo divertirsi.

Come sai fare piazza pulita intorno a te Grey…

Ho solo voglia di non fare un cazzo, bere ancora un drink e poi dormire.

“Taylor?” mi risponde subito al telefono “Si, Mr Grey.” “Due donne, una vestita di verde e una di nero sono appena uscite dalla mia suite, trovale e fa firmare loro l’accordo di riservatezza, offri una bella somma in cambio.” Meglio non rischiare, tornano utili le parole di Lelliot ‘nulla può essere più letale di una donna rifiutata’ e lui è esperto su questo. “Provvedo subito Mr Grey.”

Sistemato il problema ora pensiamo ad Anastasia: le scrivo subito una mail così potrò interagire con lei in un modo più simpatico rispetto alle solite telefonate.

Aspettiamo ora la risposta. Ma coglione, se il Mac lo riceverà domattina come fa a risponderti ora?

Cristo santo questa è frustrazione vera e propria.

Se ti senti così frustrato potevi sempre approfittare dell’ottima offerta che ti riservava la sauna.

Mi ributto sul divano e fisso la parete, e la fisso e la fisso ancora e crollo.

Arrivo distrutto al mattino, equazione strana: dormo con Anastasia zero incubi, dormo da solo tornano gli incubi. Dovrò sviluppare meglio questa cosa, intanto devo ricominciare a lavorare e non è facile visto che ho erto a mio quartie generale una suite di un Hotel di Portland. Accendo il pc per connettermi in video conferenza e trovo la mail di risposta di Anastasia.

Calmo Grey cazzo, è una misera mail… fottuto imbecille.

Da:Anastasia Steele

A:Christian Grey

Data: 23 maggio 2011 08.20

Oggetto:Il tuo nuovo computer (in prestito)

Ho dormito benissimo, grazie – per qualche strano motivo – “signore”.

Pensavo che questo computer fosse in prestito, dunque non mio.

Ana

Ma questa deve rompere anche per mail? Non può dire basta e grazie. Dio come mi innervosisce.

————————————————————————————-

Da:Christian Grey

A:Anastasia Steele

Data: 23 maggio 2011 08.22

Oggetto:Il tuo nuovo computer (in prestito)

Il computer è in prestito, sì. A tempo indeterminato, Miss Steele.

Noto dal tuo tono che hai letto la documentazione che ti ho dato.

Hai domande?

Christian Grey

Amministratore delegato, Grey Enterprises Holdings Inc.

Picchietto le dita nervoso sul tavolo del salone della suite, ma quanto le ci vuole per rispondere a una mail?

Emm.. Grey, la videoconferenza, sei in ritardo.

—————————————————————————————–

 

Da:Anastasia Steele

A:Christian Grey

Data: 23 maggio 2011 08.25

Oggetto:Menti curiose

Ho molte domande, ma non sono adatte a una mail, e alcuni di noi devono lavorare per vivere.

Non voglio e non mi serve un computer a tempo indeterminato.

A più tardi, buona giornata, “signore”.

 

Ana

Ma cosa fa? Mi caccia via mail? Ma è pazza questa? Ma dove l’ho trovata? Ma come osa? Ma crede di lavorare solo lei? Ma che cazzo!

—————————————————————————————–

La liquido e torno al mio lavoro, perchè anche io cara Miss Steele lavoro sai? E non poco, e ho un sacco di responsabilità sulle spalle sai?

Hey Grey… hey… stava scherzando forse…

Non me ne fotte un cazzo e non mi piace scherzare, non lo faccio mai e tanto meno se si stratta del mio lavoro.

Fanculo Steele.

Meglio lavorare e non pensarci più.

“Si, Grey.” “Ciao Christian, ma quando rientri dal tuo esilio? Necessito di un degno avversario, qui solo scamorze nei tuoi uffici.” Sorrido e ne sono orgoglioso 

“Non mi dire che distrai i miei dipendenti dal loro onesto e ben remunerativo compito?” “Ah, non mi permetterei mai Grey, anche perchè non darebbero nessuna soddisfazione.” “Torno prima del week end ma ti chiamo prima di vederci, forse ho l’agenda piena nel week end.” Spero…. “Non perdere l’allenamento o ti ritroverò al pari dei tuoi dipendenti” si mette a ridere con una risata quasi contagiosa.

“Farò il possibile per non deludere le tue aspettative Claude.” gli rispondo ridendo. “Bene a presto Grey!”

Ma che ore sono? E’ volata questa giornata. Mi collego subito alla mail quasi fosse un premio produzione di fine giornata lavorativa.

Le scrivo e aspetto. Tamburello sul tavolo, vado al frigo bar e mi prendo una birra e punto il pc: nessun segnale luminoso, nessuna risposta. Quindi? Quanto le ci vuole? No, così non ci siamo, voglio, esigo risposte immediate.

Il segnale luminoso! E iniziamo lo scambio di mail e non c’è niente che vorrei di più in questo momento per rilassarmi che un rapporto epistolare con lei. La indirizzo sulle ricerche che dovrà fare con una leggera e inspiegabile angoscia: quando saprà cosa voglio da lei? Cosa succederà?

Meglio non pensarci e buttarmi a capofitto nella terapia di Flynn: sfogo in palestra, e credo mi faccia bene oggi come oggi, e la tanto agognata sauna che ieri non sono riuscito a godermi, poi doccia e cena veloce al ristorante dell’Hotel.

Quando rientro accendo subito il computer e trovo una sua mail, ovviamente in mezzo ad altra infinità di mail ma la sua non so per quale ragione idiota risalta subito ai miei occhi, come se volesse uscire dallo schermo.

 

Da:Anastasia Steele

A: Christian Grey

Data: 23 maggio 2011 20.33

Oggetto: Studentessa sconvolta

Okay, ho visto abbastanza.

È stato bello conoscerti.

Ana

——————————————————————————————–

Mi alzo di scatto, mi sale la bile in bocca, il cuore che martella. Cazzo, lo sapevo, non vuole più vedermi. Mi pulsano le tempie e continuo a fissera il testo di questa mail. Mi si stringe lo stomaco, mi si secca la bocca.

Comincio a camminare nervoso su e giù per la stanza..lo sapevo, lo sapevo che sarebbe finita così.. non ragiono più esco al volo senza nemmeno rendermeno conto, salgo in macchina senza nemmeno avvisare Taylor dei mie spostamenti e mi dirigo verso casa di Anastasia. Mi dovrà dare parecchie spiegazioni e non sarà piacevole per lei.

 

FINE 10° CAPITOLO

 

 

Vietata la riproduzione di questi contenuti.

Se vuoi inviarci la tua Fan Fiction a puntate leggi il regolamento cliccando QUI. Tutti i lavori dovranno essere in esclusiva, non saranno accettati lavori scritti da minorenni

 

38 commenti

  1. sp15

    mmm stavolta nn mi è piaciuto tanto, è brutto pensare ke Christian abbia avuto intenzione di stare cn quelle due 🙁

  2. Emy81

    Nooooooo Christian con quelle donne poco convincente e poi dopo che e stato con Anastasia nn mi e piaciuto tanto questo capitolo

  3. Emy81

    Nooooooo Christian con quelle donne poco convincente e poi dopo che e stato con Anastasia nn mi e piaciuto tanto questo capitolo

  4. Luna

    Mmm non mi convince tanto…pero’ apprezzo il fatto che hai cercato di trovare un diversivo per non rendere la storia troppo piatta.

  5. eleonora

    ahahaha invece è bello proprio per quello…Christian Grey non era il principe azzurro nel primo libro è stato un cambiamento per cui c’è voluto del tempo…lì era solo un ragazzo perennemente arrapato!non mi stupirei se una di noi scrivesse che si è scopato il buco della doccia…non vi è piaciuto perchè noi donne ci personifichiamo in Anastasia e Christian è il nostro uomo ideale per cui se qualcuna di noi scrive che lui ha tradito Anastasia ci sentiamo tradite!!!

    • Eleonora

      Sono perfettamente d’accordo con te!! A me è piaciuto molto il capitolo!!! 😀

  6. Ana X

    Finalmente un Grey UOMO e credibile!! Per me non doveva tirarsi indietro con le 2 donne, del resto c’è andato solo una volta con Ana ha i sentimenti confusi per me, non confondiamolo col Grey del rosso..
    W L’ORIGINALITA’!! Non me l’aspettavo sta cosa e mi piace! Per me sei sempre la più creativa e originale
    P.S. un pò più perverso si può avere? 😛

  7. sp15

    christian dp aver incontrato ana ha una vera e propria ossessione per lei, ed è bello proprio questo, cioè il fatto ke lui abbia cm unico obbiettivo ottenere lei e basta.

  8. paperplanes

    Bello, bello, bello. Non vede l’ora di leggere il prossimo capitolo

  9. mimma

    A me ę piaciuto moltissimo e come sempre dobbiamo aspettare un’altra fottutissima setimana(detta alla Gray)

  10. Giulia

    Brava ….. M piace un sacco il tuo punto d vista!!!!

  11. Betty

    Ma è assurdo.. Qui dice che non sarebbe la prima volta che va a escort; Grey vi sembra il tipo che ha bisogno di fare cose del genere?? E poi lui è monogamo, lo dice da subito, e anche se con Ana non c è una vera e propria storia comunque la sua natura è quella. E poi un maniaco del controllo come lui non avrebbe mai potuto andare con due donne completamente sconosciute; lo dice più volte che gli unici rapporti che ha avuto sono con le sue sottomesse, con tanto di contratto. Non avrebbe mai e poi mai rischiato. Qui poi ci sono espressioni tipo “non sono di primo pelo” che sono espressioni colloquiali prettamente italiane e in bocca ( o nei pensieri, non fa differenza) a lui diventano ridicole e orribili.

    • Ana x

      Si, lo dice anche nei libri che ha pagato in passato per fare sesso, forse ti è sfuggita quella parte?

      • Mysa

        Ma se ci rifletti per un attimo, non pensi che ci sia andato magari prima di diventare famoso? .-.
        Con tutti i casini che fa per mantenere la riservatezza, con tutte le ricerche che fa sulle sue sottomesse, secondo te rischierebbe tutto per due prostitute??? Non ha senso no?

  12. Ciccipasticci

    Sai pensavo che l’aggressività che avevi dato a Gray nei primi capitoli derivasse dall’attesa di una specie di risveglio emotivo…ma adesso,secondo me, lo dipingi ancora troppo aggressivo soprattutto nei confronti di Anastasia..forse sarà stato un mio modo di percepire ma nello scambio di idee tra i due lui l’ho visto sempre più divertito e intrigato che infastidito e permaloso… Questo aspetto non mi convince proprio..

    • Mix03

      sono assolutamente d’accordo con te… questo Christian così incazzato non mi convince molto…

    • Mysa

      D’accordissimo!! Io nel libro l’ho sempre visto intrigato, divertito e spaventato da una ragazza che lo sfidasse invece che venerarlo. Sicuramente non infastidito come è dipinto qui.

  13. Stella

    No no ragazze..il fatto che lui non fosse andato a letto solo con le sue sottomesse l’aveva detto chiaramente e anche di aver pagato per fare sesso, qui l’unica cosa che non fila molto e’ che lui fin dall’inizio aveva detto di essere monogamo quindi pretendeva che lei non andasse con nessun altro perche’ neanche lui l’avrebbe fatto.

  14. sp15

    Si infatti Stella mi ricordo anche io ke lui disse che in passato aveva anche pagato per stare cn alcune donne. Però appunto è inverosimile ke lo faccia dopo aver conosciuto Ana. Diciamo ke una delle tante cose belle di Cristian è prp il fatto ke lui da quando ha conosciuto Miss Steele non pensa a nient’altro se non a lei

  15. Eleonora

    Beh, io credo che la linea di Lalla sia molto coerente e interessante! Christian è confuso e non ha avuto ancora quella presa di coscienza che lo porterà a volere lei e solo lei! Io ti adoro Lalla!!! Non vedo l’ora sia martedì prossimo!!! <3

  16. Ana x

    No ma li avete letti i libri? -.- Lui lo dice chiaramente che pagava per fare sesso e poi se lui avesse omesso di dire ad Ana che in passato aveva avuto incontri con prostitute? non è che lui ammette tutto con lei o credo.
    Cmq mi piacerebbe sentire l’opinione dell’autrice viste le contestazioni che ha avuto il suo capitolo, è possibile?

    • Mysa

      Bè, se non mi sbaglio nel libro lui dice anche di essere fedele! E Ana aveva già firmato l’accordo di riservatezza. Quindi lui non sarebbe mai stato con altre mentre c’era Ana. Ok che lei non era a tutti gli effetti una sua sottomessa, ma in realtà non lo diventerà mai. Figuriamoci se lui sarebbe andato con due a caso.
      Nel libro fà capire benissimo che ogni volta che lui sceglie una ragazza fa delle ricerche su di lei. In quel caso sarebbe andato con due sconosciute mentre stava con Ana??? Assurdo .-.

  17. Betty

    Ops 🙂 chiedo venia, non ricordo quel pezzo. Comunque lui dice di essere monogamo e in ogni caso non filerebbe tanto..

    • Mysa

      Concordo in pieno! Sottolinea più volte di essere monogamo. Mi spiace ma questa volta l’autrice ha fatto un grande errore.

  18. mathilde

    E’ vero che christian racconta di avere pagato per fare sesso ma con sottomesse in addestramento mentre anche lui si stava addestrando…
    E’ tutto molto chiaro alle pag. 470 e 471 del libro. Scusate l’intromissione 🙂

  19. Emy81

    Lalla da premettere che per me sei bravissima.ma su questo capitolo nn ci siamo come hanno gia detto Christian e un tipo monogamo maniaco del controllo e vede queste due donne e se le porta nella stanza? Ma se lui prima di aprirsi con qualcuno fa ricerche! E su queste due donne!!!!!no.

  20. Lalla

    Salve! Mi spiace dovermi ripetere ma come già detto questa è la mia personale visione e interpretazione di Christian. Non lo vedo così “santo e innamorato cotto” già dalle prime pagine, di certo più avanti, ma per ora non avrà atteggiamenti tipici da innamorato consapevole, per ancora un bel pò…
    Secondo me è pur sempre una persona disturbata e tali sono i suoi pensieri (non credo “guarisca” appena conosciuta Ana) e per ora sarà così forse anche peggio man mano andrò avanti, almeno per l’idea che mi sono fatta io di lui.
    Per il linguaggio è vero che certe cose non sono tipiche dello slang americano, ma se mettessi il vero slang starebbe bene in un contesto italianizzato?
    Grazie a tutte per i commenti 😀 😀 *wave*

    • Navie

      In base a quanto scritto dalla stessa James, la (presunta) monogamia che Christian assicura alle sottomesse e richiede loro è tale solo quando il contratto è stato firmato: prima non avrebbe ragione di esserci, quindi non si capisce perchè a questo punto non possa avere rapporti con altre donne all’infuori di Ana !!!! E cmq condivido totalmente il tuo punto di vista sia per quanto riguarda la psicologia del personaggio Christian e la sua evoluzione nel corso della trilogia, sia nelle scelte linguistiche. Leggendo la versione originale, chiunque abbia un minimo di dimestichezza con l’inglese si renderebbe conto che alcune espressioni sono state completamente adattate all’italiano: la traduzione letterale non avrebbe avuto senso per noi!

    • Mysa

      Premettendo che adoro le tue fan fiction e mi piace tantissimo il modo in cui scrivi, trovo che questo capitolo sia stato deludente. Per carità, tu hai tutte le ragioni a dire che ognuno è libero di interpretare Christian ed è vero che lui non era un santo appena conosciuta Ana , però già dal principio si capisce che lui è totalmente preso da lei. Fà cose che con altre non si sarebbe mai sognato di fare e questo lo spaventa, ma non sicuramente da portarlo ad andare con due estranee .-. E’ vero che lui aveva detto ad Ana di essere stato a pagamento con donne, ma sicuramente prima di essere il plurimilionario di Seattle. Poi lui è dichiaratamente monogamo. La storia di andare insieme a due contemporaneamente non torna proprio. Per cui in questo caso la storyline ha fatto un buco.
      Ragionando, un Christian fissato patologicamente con Ana non avrebbe mai trovato il tempo nè lo spazio mentale per altre donne. Figuriamoci due oche a caso XD
      Quindi no, continui a non convincermi =(
      Ma tanto penso sia solo una parentesi che sicuramente non si ripeterà. ^^

  21. AAA Mr.Grey cercasi

    Christian non è così volgare…

  22. frafra

    Ma…a pensarci bene non e’ un male essere andata “fuori dalle righe”….e poi, Lalla, e’ come tu vedi Christian ed e’ cosi che deve essere, e’ una storia TUA non della James, ed e’ bella ed emozionante per come l’hai scritta…brava continua cosi’!! La prossima parte mi era piaciuta nel libro…e so che anche tu non mi deluderai 😉

  23. Pingback: Fan Fiction! Il libro dal punto di vista di Christian Grey! 10° capitolo | 50 Sfumature Italia

  24. Mysa

    Questa linea poteva essere credibile PRIMA di fare l’amore con Ana. Ciò che spaventa Christian è la sua totale attrazione da Ana, il fatto che lei sia diventata il centro di tutto e che lui non possa fare a meno di lei. Dopo che fanno “sesso alla vaniglia” secondo me gli si apre un nuovo mondo, parallelo al suo. E’ assolutamente impossibile che dopo che hanno condiviso qualcosa di cosi intimo, dopo che lui le ha tolto la verginità, possa anche solo minimamente pensare di mancarle di rispetto al punto da andare con due totali estranee magari anche a pagamento. Cioè, Christian farebbe di tutto per lei e persino lui saprebbe quando le mancherebbe di rispetto in un momento cosi delicato in cui lui, a mio parere, non aveva che occhi per lei.
    Inoltre lui ribadisce di essere monogamo. Sono sicura che per lui, dal momento in cui l’hanno fatto, l’accordo era siglato. Fine.
    Quindi questo capitolo non mi è piaciuto. Trovo questa interpretazione completamente errata non perchè non in accordo con la mia, ma perchè sembra scritta da una persona che non ha capito la storia d’amore tra di loro. La sofferenza di lui non è rabbia e basta. Qui si dipinge un Christian malvagio e basta. Ma già dal grigio si capisce che lui con lei è diverso. A partire da quando conta le loro prime volte. Per cui sono sempre più convinta che mai e poi mai sarebbe stato con altre mentre nella sua testa c’era solo Ana.

  25. francesca

    Mysa..sono daccordo con te….questo christian gry non è il nostro!!!!!

  26. Mix03

    Anche se non ho amato questo Christian Grey, aspetto con ansia il tuo prossimo capitolo!!