Un’iniziativa Sperling Privè, un esperimento che coinvolge più siti, compreso il nostro naturalmente.
Un’intervista multipla, una staffetta tra siti per conoscere le autrici, rigosamente italiane, della collana erotica Sperling Prive, edita dalla Sperling & Kupfer e inaugurata nel maggio scorso.

EROS IN ROSA: SPERLING PRIVE' 50sfumatureitalia.it

 

La collana propone racconti erotici disponibili solo in formato digitale ad un piccolo prezzo, per godere di storie all’insegna della passione più travolgente nella privacy più completa del vostro lettore ereader.

Abbiamo più volte detto che il genere erotico, esploso in tutto il suo splendore nell’ultimo anno, è  prerogativa femminile e non a caso l’evento di quest’oggi è stato chiamato “Eros in Rosa”: scritto da donne per le donne.

Abbiamo quindi rivolto le nostre domande e curiosità alle cinque autrici della collana, affrontando con loro temi riguardanti la scrittura e l’eros.

 

Vieni-a-cena

PATRIZIA CRESPI.

 

Per il suo primo racconto erotico ha scelto quelli che io considero i due piaceri della vita: sesso e cibo. Crede anche lei che ci sia uno stretto legame tra le due cose?

Credo esista un rapporto tra sesso e cibo, assolutamente. Nutrirsi e amare sono due modi per prendersi cura di sé e della persona che amiamo. Come ho fatto dire a Manlio, cucinare per chi si ama è un modo per amare e preoccuparsi di lui o lei, è cura, attenzione.

Preparare un piatto che piaccia al nostro amante e poi gustarlo insieme per me è un preliminare. Assaporare insieme un vino, un dolce, un frutto o una buona pietanza e goderne è un primo indispensabile approccio.

Mio nonno diceva sempre: prima di sposare qualcuno devi mangiarci e dormirci assieme. Un detto antico ma attualissimo.

Inoltre non dimentichiamo il fascino della cucina che ha ispirato libri, riviste e programmi tv in ogni dove in questi ultimi anni, quei gesti semplici e delicati nell’impastare, nel disporre il cibo nei piatti, la ricerca del gusto perfetto, del sapore unico. Unico come vorremmo fosse una storia d’amore, che duri un giorno o una vita.

 

 

 

Scrivilo-sulla-mia-pelleELISABETTA FLUMERI & GABRIELLA GIACOMETTI

Il vostro è un sodalizio professionale che dura da anni. Come interagite tra voi durante la stesura di un romanzo?

 Gabriella ed io abbiamo alle spalle non solo anni di lavoro a quattro mani ma anche l’esperienza in settori molto diversi (dai romanzi ai fotoromanzi alla pubblicità alle riviste, e soprattutto 15 anni di televisione) che ci ha insegnato ad essere elastiche e aperte a soluzioni diverse. Il punto di partenza è sempre una discussione iniziale sul tema che vogliamo affrontare e su come rispondono i nostri personaggi. Lavoriamo molto su questo, fino a quando non siamo convinte delle risposte. Poi proseguiamo con la stesura del trattamento dettagliato, che noi impostiamo scena per scena, proprio come se fosse una sceneggiatura. Ne discutiamo insieme a lungo, fino a quando non otteniamo una scaletta coerente, con tutti i movimenti della nostra storia, emotivi e di plot. A quel punto possiamo dividerla e procedere ognuna sulla sua parte, per poi scambiarcela e rivedere a turno il lavoro dell’altra. In questo modo otteniamo un risultato omogeneo e facciamo un controllo incrociato!

 

 

 

Come-il-cieloEVA MANGAS

Questo racconto segna il suo esordio nell’erotico. Cosa l’ha spinta ad avvicinarsi al genere?

 Sono una lettrice di generi diversi e l’erotico mi ha sempre intrigato molto, quindi quando la casa editrice mi ha proposto di scriverne uno per la collana ho abbracciato l’idea con entusiasmo, cogliendola come una sfida personale: scrivere un buon erotico è più difficile di quanto sembri. Non basta infatti scrivere le scene di sesso e poi costruirci un canovaccio che le tenga insieme. Ci vuole una storia forte, coinvolgente, di cui le scene “hot” rappresentino un approfondimento naturale. E poi i libri erotici attingono direttamente ai nostri desideri e ai  sogni più intimi, alle viscere. E’ come andare a un concerto rock e poi cercare di trasmettere, su carta, lo stupore, l’euforica condivisione provata. Insomma era una sfida difficile e stimolante: spero di averla superata, ma saranno le lettrici a giudicarlo.

 

 

 

 

La-tua-geishaBEATRICE DE CARLI

Mentre scrive un racconto si chiede mai cosa cercano le donne in questo genere?

Per prima cosa mi chiedo anche cosa vorrei che succedesse nella mia vita, cosa vorrebbero le mie amiche dai rispettivi compagni, cosa cerca una donna che compra un ebook per leggere in totale discrezione una storia appassionata in cui l’eros è una forte componente. E penso che vogliamo tutte la stessa cosa: una grande storia d’amore, il romanticismo insieme al mistero, vogliamo che il nostro uomo ci adori e che ci faccia sentire le uniche, in assoluto, in qualunque momento della giornata. Questo, sulla carta, si tramuta in un gioco possibile, mentre nella realtà non è così semplice.

 

 

 

 

 

Le interviste a più voci sono raccolte QUI sul blog della Sperling & Kupfer

Di seguito le blogger che partecipano all’evento:

Anna – Sognando tra le Righe

Federica- Emozioni d’Inchiostro

Lavinia- Anna Loveagel Blog

Floriana- La Biblioteca del Libraio

Anita- L’Ora del Libro

Tiffany- Reading at Tiffany’s

Trovate QUI trame e info sui racconti della collana erotica “Sperling Privè”

Ricordo inoltre a tutte le autrici esordienti il concorso indetto dalla casa editrice, trovate QUI tutte le info per partecipare.

© Riproduzione riservata. Vietata la duplicazione di questi contenuti o parte di essi.

1 commento

  1. Viviana

    Sicuramente uno dei miei regali natalizi. Devo solo scegliere quale. Largo in primis alle autrici nostrane!!