Eric Johnson ospite di Access Hollywood

 

 

Intervista a Eric Johnson per Access Hollywood!

 

– Facciamo entrare una star del film, Eric Johnson, che interpreta Jack Hyde, il capo di Ana e il cattivo! Piacere di vederti!

Grazie per avermi invitato!

– Quando ti hanno chiamato per il film, tua moglie ti ha detto ‘Vai e firma subito!’?

Assolutamente si! Però avevo alcuni dubbi del tipo ‘Ma dove mi sto mai andando a cacciare’?

– Manette? Sarò nudo anche io?

No, dubbi sul personaggio, ma lei mi ha spiegato tutta la storia.

– Aveva letto tutti i libri?

Si, certamente, sapeva tutto. Era la mia enciclopedia sul mondo di 50 Sfumature, qualsiasi domanda avessi lei aveva la risposta pronta, tipo Wikipedia.

– Sapevi che saresti stato il cattivo della storia?

Si, ed è stato interessante. Ci sono tanti strati di Jack e si fanno sempre più profondi, soprattutto nel terzo film. Questa è una mia anticipazione di tutto quello che verrà e sicuramente non è un bravo ragazzo.

– Tu avevi già letto i libri? ne avevi sentito parlare di Cinquanta Sfumature?

Come tutti gli abitanti di questo pianeta ne avevo sentito parlare e ne sapevo qualcosina ma non avevo letto i libri, per questo ho dovuto fare una sessione super intensa per imparare il più possibile prima di mettere piede sul set.

– Ti sono piaciuti?

Beh, vieni come travolto da questi romanzi. E’ una storia di fantasia bella, no? Anche sensuale.

– Porta anche dei benifici in casa, immagino..

[Ridono]

Beh…

– Ci sono molti bimbi “figli” di 50 Sfumature

Posso immaginare!

– Pensi che dal punto di vista di un uomo sia diverso perché non a tutti piace Christian Grey.. Sto tizio viaggia in elicottero, come possiamo competere con lui?

Sai una cosa? Penso invece che sia fantastico. E’ una grande fantasia, un modo per evadere. E poi chi non vorrebbe avere un ragazzo milionario? Io stesso vorrei avere un ragazzo milionario! Dovrebbe essere divertente poter andare a girare in elicottero, no?

– Avete girato il secondo e il terzo film a tempo, vero?

Si e una parte di me sta ancora cercando di capire cosa farò e in quale film!

– Ah, perché ancora non l’hai visto?

Io no, ma tu si.

– Io si l’ho visto.

Com’era?

– La scena del ballo….woow e la rimessa delle barche…. i fan non resteranno delusi! Tu invece sei un capo molto stronzo, cioè, hai provato a violentare Anastasia..

Si, mi ero perso il promemoria riguardo le molestie sul lavoro.

– Eppure all’inizio sembravi un capo gentile simpatico ma quando scopri che il suo boyfriend è Christian Grey diventi tutta un’altra persona.

Diciamo che Non mi piace molto e poi scoprirete il perché. In effetti divento un pochino ossessionato, proprio un pochino.

– E tua figlia di 9 anni era convinta che tu ti trovavi su un set della Disney…

No no.

– Magari che stavi girando la bella e la bestia.

No, poi rimarrebbe troppo delusa. Le abbiamo fatto il discorsetto sul perché il papà fa il cattivo e che non lo può guardare proprio per questo motivo.

– Ieri ho parlato con Jamie e mi ha raccontato di come siete tutti amiconi sul set, specialmente lui e Dakota in virtù del fatto che devono filmare scene intime. Però tu non hai pazzesche scene di sesso..

Direi di no.

– Mi parli dell’atmosfera sul set?

Io sono rimasto piacevolmente sorpreso, erano tutti gentili e rispettosi. Erano tutti molto premurosi. Non avevo questa idea del set prima di iniziare, ma poi mi sono resa conto che erano tutti molto attenti nel loro lavoro, alla fine è stato divertente, anche se è brutto da dire perché poi ho fatto cose terribili dietro la macchina da presa. La sera sentivo proprio bisogno di fare una doccia perché ero una persona orribile nel film, ma in fondo abbiamo davvero riso tanto e ci siamo divertiti.

– Voglio dire ancora una cosa, prima che arrivassi stavo pensando al tuo nome, Eric Johnson e.. anche il marito di Jessica Simpson si chiama così.

Si, ma io non sono sposato con lei anche se ogni tanto ci scambiano su Twitter e vengo taggato con lei!

 

 

VIDEO

 

 

 

© Riproduzione riservata. Vietata la duplicazione di questi contenuti o parte di essi.

 

 

1 commento