Sono una persona abitudinaria,il che comprende il caffè del mattino accompagnato ad un giretto del web alla ricerca di succulente news da condividere con voi.

Saltellando qua e là, è così che di solito chiamo il mio giretto, incappo sempre in qualche recensione al vetriolo del pseudo intellettuale dell’ultima ora.

Ormai penso sia lampante per tutti, la trilogia fenomeno del momento, “50 sfumature” per essere chiari, o la si ama o la si odia. In mezzo non ci sono sfumature.

In molti cercano di trovare la formula magica che ha reso così celebri questi romanzi. Non si risparmiano critiche sulla forma, sulla storia banale ed infine in molti si scandalizzano, ancora oggi, sul sesso esplicito.

Pure alla sottoscritta è capitata l’amica di turno bacchettona, che con sguardo tra l’inorridito e lo schifato, mi accusava di leggere “quella roba.” Salvo poi scoprire in seguito che anche lei l’aveva letto tra le quattro mura di casa, ben lontana da sguardi indiscreti.

Se ve lo state chiedendo…….SI! è stata ampiamente sputtanata ,ma questa è un’altra storia!

Eppure qualcosa devi esserci ,non è possibile che 40 milioni di persone (ed i numeri sono destinati ad aumentare) si siano rincoglionite in massa!

Se è vero poi che tutti vogliono fare gli intellettuali come mai le vendite dei libri negli anni sono in netto calo e “Uomini e Donne” mi fa il record di ascolti?

Io penso sia la vecchia regola del si fa ma non si dice, crearsi una facciata insomma che ci renda rispettabili agli occhi degli altri. Ma in realtà in un momento poco felice del nostro paese, il quotidiano di ognuno di noi che non ci dà tregua,la voglia di evasione diventa in alcuni casi l’unica valvola di sfogo.

Credo sia la ricetta più vecchia del mondo ,una favola moderna. Una volta avevamo il principe azzurro sul cavallo bianco, ora abbiamo Christian Grey su un Audi r8.

Quando uno viene presentato come bello, anzi bellissimo, con un fisico da urlo e occhi di ghiaccio, è normale che molte donne partano per la tangente. Del resto gli uomini perdono la testa per molto meno.

A questo aggiungiamo arrogante e presuntuoso, in pratica uguale a stronzo a casa mia. Alzi la mano chi di  voi almeno una volta in vita sua non ha perso tempo dietro un tipo del genere……..appunto!!!

Vogliamo parlare dei suoi accessori: sostanzioso conto in banca, il cosiddetto buon partito, sogno di ogni mamma, attico super lusso e parco macchine. Aereo privato, elicottero e yacht i suoi giocattoli ed infine, ciliegina sulla torta, un dio del sesso! Sfido chiunque a non farci un pensierino.

Immedesimarsi in Anastasia poi è la cosa più naturale al mondo per ogni donna che, almeno una volta nella vita, si sia sentita inadeguata ed insicura.

La classica sfigata  notata dal bello e impossibile di turno, che con spirito da crocerossina, lo salva dal suo tormentato passato. Un uomo che cambia per amore, il sogno di ogni donna.

In definitiva quello che ha fatto impazzire milioni di lettrici non sono le scene di sesso sfrenato, ma la storia d’amore tra i due. Soprattutto il fatto che Anastasia sia la priorità numero uno per Christian, un uomo che non perde occasione per ricordare alla sua donna quanto sia bella e desiderabile, profondamente amata e protetta.

Oddio, forse anche troppo protetta, io abituata a fare e disfare a mio piacimento non avrei retto mezz’ora con il maniaco del controllo Mr Grey!

Ma a noi donne si sa è la componente romantica che ci frega.

Infine vorrei aggiungere che non mi sono sentita affatto in colpa, o meno intelligente di altri, per aver letto questi romanzi, anzi mi sono divertita. Penso poi che la vera intelligenza sia nell’essere “open mind”, come amano dire gli americani. Non bisogna precludersi nessun tipo di esperienza, provare direttamente sulla propria pelle e non per conto terzi. In fondo non si dice che un libro non si giudica dalla copertina?!

Non so cosa questa storia abbia lasciato in voi, se la passione per il volo o la voglia di prosecco.

So che nel mio caso mi hanno regalato questo spazio ,voi e quella che si preannuncia come una bella amicizia e mi pare proprio un gran bel bottino.

Per gli intellettuali un consiglio, fatevi una risata e prendetevi meno sul serio, fa bene al cuore e pure al cervello.

Per tutti gli altri…………… laters baby!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

2 commenti

  1. Barbara

    Finalmente qualcuno ha messo nero su bianco quello che tutte noi che abbiamo apprezzato e fantasticato con questo libro pensa.
    A me E.L. James ha portato a volare con la fantasia, nessun libro mi aveva travolta cosí prima d’ora, é vero che é scritto male é vero anche che é surreale ma é una storia che mi ha preso talmente tanto che continuo a immaginare Anastasia e Mr Grey come persone reali, mi é addirittura venuta voglia di fare un giro a Seattle, credo anche che sia questo che debbano fare i romanzi.. 😉
    Io ne ho sentito parlare per la prima volta quest’estate, ne ho letto la trama e non mi ha convinta per cui nonostante l’insistenza di una cara amica e mia cognata avevo deciso giá a priori che fosse una “cagata” (passatemi il termine); successivamente peró ho cambiato idea perché tutti bene o male avevano cominciato a parlare di questo 50 sfumature e ho cominciato a sentirmi un po’ fuori dal mondo. Beh, una volta che ho avuto i libri in mano li ho letti d’un fiato, ci ho messo 5 giorni, praticamente nella mia vita matrimoniale é entrato questo splendido terzo incomodo, che nonostante tutto continuo a sfogliare… 😉

    • Stella

      Ciao Barbara,grazie di condividere il mio pensiero.Ho sempre odiato gli ipocriti e finti perbenisti,sono la peggior specie.
      Penso che in ognuno di noi possa convivere sia il lato leggero che quello più impegnato,uno non deve escludere l’altro.