E’ online “Your Song” nuovo singolo di Rita Ora

 

 

 

 

Dopo una campagna promozionale che lasciava presagire una canzone finalmente degna della popolarità di Rita Ora, o se non altro degna di tutto quel battage sui Social, principali emittenti televisive e radiofoniche, ecco l’ultimo singolo di Rita Ora “Your Song“.

L’ultimo, ed ennesimo deludente singolo di Rita Ora, aggiungiamo noi all’unanimità.

Dispiace stroncare per l’ennesima volta questa fatica della cantante ( che tutto fa tranne cantare), ma ci troviamo di fronte ad una melodia stra sentita, intonazione sempre piatta, nessun virtuosismo. Un pezzo banale nonostante lo zampino di Ed Sheeran. Quando tirerà fuori il suo tanto decantato (da chi poi?) talento e sfornerà un pezzo che faccia finalmente venire i brividi o che, perlomeno, sia orecchiabile e resti impresso nella memoria già dopo i primi ascolti?

Spiacenti ma bocciata Rita anche questa volta, e a voi l’ardua sentenza finale.

 

YOUR SONG

 

 

 

© Riproduzione riservata. Vietata la duplicazione di questi contenuti o parte di essi.

2 commenti

  1. Margherita

    Sono rimasta alquanto sbalordita e schifata dal vostro giudizio, se così lo si può chiamare, sulla nuova canzone di Rita.
    Tra tutte, non è la migliore canzone della sua carriera, ma non è neanche tutto questo schifo, e non vedo come voi, che gestite una sito e una pagina inerente alle sfumature, vi sentiate tanto re e regine su un piedistallo da scrivere una cosa del genere, come se foste anche critici discografici. Dico “anche” perché, a quanto pare, siete pure tutti laureati nel campo della moda, dei parrucchieri, dei film, di come una persona dovrebbe uscire fuori di casa per andare a fare una semplice passeggiata col proprio cane, e altro ancora.
    Per carità, menomale che viviamo in un mondo dove esiste la libertà di opinione ma, nel vostro caso, dovreste abbassare un pò la cresta che vi siete creati in testa, fin troppo alta per i miei gusti e di altre persone.

    Non so se avete mai sentito cantare Rita dal vivo: io ho avuto l’occasione e la possibilità di sentirla quando è venuta a Roma per la santificazione di Madre Teresa, e il suo “decantato talento” o “tutto fa tranne cantare”, come lo denigrate voi, ce l’ha eccome. Molte persone che sono rimaste alquanto colpite dalla sua voce, e soprattutto dalla sua gentilezza verso i fan e presenti, ma questo è un discorso a parte.

    “Tutto fa tranne cantare”: ma vi sentite quando parlate e scrivete? A quanto pare, NO! Fatevi un esame di coscienza, e scendete dal trono sul quale vi sedete perché giudizi come il vostro possono essere scritti da CHI è UN VERO CRITICO MUSICALE, non da voi che tutto fate tranne che gestire come si deve una pagina e un sito dedicato alla trilogia delle sfumature e ai suoi membri, e ogni volta vi permettete di scrivere commenti del genere, ironici, e denigratori con CHIUNQUE (in primis verso i protagonisti Dakota e Jamie, ma molto di più lei).
    E la cosa grave è che siete anche membri dell’official fifty, e non dovreste permettervi di comportarvi come, purtroppo, avete fatto in questi anni.

    • Linda J.

      Mia cara Margherita, noi abbiamo il diritto di esprimere nostri pareri e recensire ciò che vogliamo. Spiacenti se non abbiamo riscontrato la tua approvazione, ma ce ne faremo una ragione dato che da sempre difendiamo la libertà di opinione e di stampa.

      Il fatto di essere parte di official Fifty non ci obbliga ad andare contro le nostre idee nè i nostri gusti e se qualcosa lo troviamo davvero poco di nostro gradimento siamo libere di contestare come in ogni paese democratico del mondo. Democrazia che dovresti cominciare a rispettare pure tu, ma comprendiamo che il tuo giudizio così arrabbiato, completamente fuori luogo, delirante e offensivo verso di noi è sicuramente dettato dalla tua giovanissima età e da una “lieve” invidia.