Non tutti apprezzano i sexy toys o le pratiche sessuali come descritte nei libri fenomeni editoriali ‘Cinquanta Sfumature di Grigio’ dell’autrice E L James.

L’autorevole sito dailymail-co.uk, ripreso anche dall’australiano  theaustralian.com, riporta questo curioso caso che fa riflettere:

Il primo divorzio 50 sfumature: professionista si divide dal marito che ha rifiutato di inserire nel loro matrimonio i giochi descritti nei libri della trilogia.

Una potente donna d’affari sta divorziando dal marito dopo che quest’ultimo ha rifiutato di sperimentare i giochi erotici presenti nel blockbuster Cinquanta Sfumature di Grigio. La moglie, ha acquistato il bestseller non appena è stato pubblicato lo scorso anno e ha deciso di usarlo per allietare la vita sessuale un pò troppo seriosa, stando a suo dire, del suo matrimonio.


Quando il marito dell’intraprendente signora non ha risposto positivamente a quanto descritto nei romanzi, tra cui il bondage, lei ha chiesto addirittura il divorzio! Il caso che di certo sta facendo clamore ora è depositato presso l’Alta Corte di quest’anno. La moglie cita appunto il libro tra le cause di divorzio, e criminalizza il fallimento del suo matrimonio per  mancanza da parte del marito di volontà nello sperimentare questi tipo di sesso estremo. L’ avvocato della moglie, Amanda McAlister, uno degli avvocati matrimoniali più importanti della Gran Bretagna, dichiara che crede sia il primo caso in UK in cui il libro ‘Cinquanta Sfumature di Grigio’ ha innescato niente meno che un divorzio. L’avvocato McAlister ha anche aggiunto: “La donna aveva letto il libro e ha voluto rendere più piccante la sua vita amorosa, notava che la loro vita sessuale era entrata in un baratro, inoltre accusa il marito di non aver  mai ricordato San Valentino e di non averle mai fatto i complimenti per il suo aspetto, così ha comprato biancheria intima sexy, nel tentativo di coinvolgere il marito pensando: ‘rendiamo le cose più interessanti.'”….ma evidentemente il marito non ha apprezzato l’iniziativa della moglie.

La McAlister ha inoltre aggiunto che il marito ha dato la colpa di tutto proprio ai libri della trilogia. Ma come è arrivato a questa conclusione? Semplice, ha fatto controlli e ha scoperto che l’improvvisa intraprendenza della consorte era nata dalla lettura di quei libri  da lui definiti ‘sanguinari’ ‘
Pare, sempre secondo quanto riportato  dalla McAlister che si occupa del dipartimento famiglia al ‘Russell Jones & Walker’,  che questo caso è il primo di un numero crescente di casi di divorzio proposti da mogli stimolate dal fenomeno 50 Sfumature – soprannominate ‘mamme porno’ – che incoraggia le donne ad essere più disinibite in camera da letto.
‘C’è stato un vero e proprio cambiamento negli atteggiamenti sessuali,’  ha dichiarato l’avvocato, ‘ora sono le donne che pretendono di più dai loro mariti dopo aver letto questi libri.’

Un rapporto della ‘Relate e Ann Summers’ ha segnalato quest’anno che le persone tra i 30 e i 39 erano le più insoddisfatte della loro vita sessuale rispetto a qualsiasi altro gruppo di età, con il 71 per cento degli uomini e il 55 per cento delle donne.

Il motivo? Le preoccupazioni di denaro e lo stress di prendersi cura dei bambini li lascia troppo svogliati per fare poi i fuochi d’artificio a letto.

Come dar loro torto in questo periodo?