Dakota Johnson: “Nel primo film eravamo più spiazzati”

 

 

Nuova parte della video intervista a Dakota per RED TV, l’emittente tedesca.

 

– Grazie mille per averci dato la chance di essere qui. Ho visto il trailer e volevo chiederti se anche tu sei d’accordo sul fatto che questa sia una storia d’amore come prima cosa.

– Sì, certo, al cento per cento. Penso che sia la storia d’amore delle storie d’amore.

– Come è stato lavorare con Jamie?

E’ stato fantastico. Non ho mai fatto parte di un franchise, non sono mai tornata in un personaggio e non ho mai rivisto la stessa crew e attori. Si crea una specie di famigliola ed è una bella sensazione.

– Questo è il secondo film? Trovi qualcosa di diverso rispetto al primo?

Ci sentivamo meno pressione addosso, sapevamo a cosa stavamo andando incontro ed eravamo in buone mani. Anche se c’era molto lavoro, molto più lavoro del primo, ci sentivamo a nostro agio, ci sentivamo capaci di fare un buon lavoro. Nel primo film eravamo un po’ più spiazzati.

– Ovviamente il film non è ancora uscito e come abbiamo visto dal trailer la storia è cambiata, ma ci sono sempre delle scene di nudo. Abbiamo più o meno la stessa età e mi chiedevo come facevi a rimanere calma durante quelle scene. Ho speso dodici ore di volo per cercare di mettermi nei tuoi panni.

Come stare rilassata davanti alla camera mentre si girano delle scene di nudo? Penso che all’inizio fosse più spaventosa come cosa. Ci si mettono ore e le scene vengono divise in piccoli pezzettini. Non stai pensando a cosa stai facendo, è solo lavoro, non c’è nulla di reale. Ci sono tante scene di quel tipo in questo film, e si arriva ad un punto in cui dici, ‘Okay, diamoci sotto.’

– Vieni da una famiglia molto conosciuta, tuo padre, tua madre, tua nonna…ti hanno influenzato in qualche modo?

Ma certo. Devo tutto a loro. Sono cresciuta sui set, sono cresciuta circondata da persone talentuose come attori, musicisti, registi. Mi hanno guidato senza farmi pressioni, mi hanno fatto vedere e provare i vari lati di questa industria e mi hanno fatto conoscere i loro film e registi preferiti. E’ tutta colpa loro!

– Tua nonna ti ha mai dato consigli da piccina? Te ne ricordi alcuni?

Tuttora mi aiuta moltissimo. E’ incredibilmente forte e ha una forza interiore pazzesca. Ora come ora penso che sia questo che ho preso da lei.

– Sembri molto rilassata e a tuo agio in un film di questo tipo e mi chiedevo dove prendi tutto questo. Penso che sia fantastico il messaggio che stai dando, quello di sentirsi bene con se stessi, di avere successo ed essere felice.

Grazie. Sono sempre stata a mio agio nel mio corpo, sono sempre stata sicura di me e ho sempre cercato ti portare rispetto a me stessa. Ho sempre ammirato questo nelle donne, mi ha sempre attratto come cosa. Mi piace l’idea di una donna che non si preoccupa di quello che dice la gente. Sin da piccola mi hanno insegnato che è meglio essere interessanti che carini.

– Hai deciso di non usare controfigure, come mai una scelta simile?

Se l’avessi fatto sarebbe stato come lanciare il sasso e poi nascondere la mano. Se avevo intenzione di fare questo film, volevo farlo al 100% e dare il massimo. Volevo essere allo stesso livello del personaggio e volevo essere fedele ad Ana e al suo ruolo. Non ho nessun problema con la nudità, penso che il corpo sia bellissimo, quindi per me non c’erano problemi.

– Ultima domanda: dicci come le ragazze riusciranno a convincere i fidanzati a portarle al cinema.

Beh, ci sono io.

– Hai ragione, è abbastanza.

Non so, penso che sia divertente. Non l’ho ancora visto ma penso che sarà un bel film.

– Grazie.

Grazie a te.

– Piacere di averti conosciuto.

 

video-dak-2

 

© Riproduzione riservata. Vietata la duplicazione di questi contenuti o parte di essi.

 

 

VIDEO

 

 

2 commenti

  1. Paola

    Grazie !!!!!!
    Dakota è sempre più bella , e voi siete fantastiche .