Dakota Johnson: “I fan di 50 Sfumature sono così leali”

 

 

Nuova intervista a Dakota Johnson per AOL Entertainment!

 

– I fan di Cinquanta Sfumature sono incredibilmente appassionati e protettivi di tutto questo. Com’è stato interagire e sentire i loro feedback negli ultimi anni?

Non posso dire di interagire e di sentire molto feedback, perché non ho i social media, quindi non ho proprio questa conversazione e penso sia davvero buona cosa per la mia salute mentale. Non sarei in grado di gestire quel tipo di critica e giudizio. Sono una persona così riservata che non riesco a interagire con quello, ma la cosa che ho sperimentato di più con i fan è il loro incredibile supporto e la loro lealtà. È stato davvero incredibile per me. Il fatto che continuino a tornare a vedere i film e ad essere altrettanto entusiasti  è sorprendente. Senza quello, non avrei una carriera. 

– Che cosa hai imparato su di te e  sul tuo talento durante la lavorazione di questi film?

Ho imparato tanto. Ho imparato a conoscere il tipo di persone con cui voglio lavorare e che con convinzione e autostima posso davvero realizzare i miei sogni lavorando duramente. Ho anche imparato che non ho bisogno di compromettere me stesso o la mia autostima per i miei sogni. Ho imparato che va bene difendersi da solo, anche se ciò non significa che mi piaccia. Va bene. Ho imparato che non conosco le profondità delle mie capacità o quali sono i miei limiti. Non ci sono muri o veli su ciò che sono capace di fare. Ogni lavoro che faccio mi sorprende  e imparo. Non mi abituerò mai a questo lavoro, e non mi annoierò mai o mi sentirò completamente a mio agio.

– Hai detto che non conosci i limiti delle tue capacità. Qual è stata la cosa  recente che sei stata in grado di fare durante le riprese che ti ha sorpreso?

Ho fatto il film “Suspiria” e ho fatto il 90% del mio ballo previsto nel film, e questo è stato un risultato. Era il tipo di lavoro di cui ero così terrorizzata nei tre anni in cui lo stavamo preparando, che fino all’ultimo giorno ero tipo, “Non posso farlo, non posso farlo, non posso farlo!” fino all’ultimo giorno in cui ho detto “Ok, l’ho fatto .”

Succede tanta roba in Cinquanta Sfumature di Rosso. C’è un matrimonio, una luna di miele, una nuova casa, un rapimento di un parente. Come ti sei avvicinato a tutto questo durante le riprese?

È molto È così tanto. Non so come ho fatto ad affrontarlo. Per lo più, con ogni cosa che affronta, lei fa una scelta se esserne in grado o semplicemente lasciar perdere. 9 volte su 10, sceglie di andare avanti. Forse anche 10 su 10.