Dakota Johnson, Eloise Mumford, Bella ed Eric alla Women’s March di Washington

 

 

Washington, 21 gennaio. Anche Dakota Johnson, Eloise Mumford, Bella Heathcote ed Eric Johnson tra le numerose star alla marcia delle Donne contro la politica di Trump svoltasi oggi a Washington e in altre città USA.

Ma non solo loro. Anche foto da Marcia Gay Harden e Jennifer Ehle!

 

 

 

 

ELO

 

 

Foto: Blake

Foto: Blake

 

 

 

Marcia Gay Harden e Jane Fonda a Los Angeles

Marcia Gay Harden e Jane Fonda a Los Angeles

 

 

 

 

 

11 commenti

  1. Camilla

    Ammetto che non la digerisco. Lo ammetto.
    E poi, ogni foto/scusa è buona per atteggiarsi da diva, sempre fare la figa diversa dalle altre. Ma vi sembra l’occasione adatta per ste pose ammiccanti da diva quando tutte nel gruppo sono lì tranquille?

  2. Camilla

    Aggiungo ancora: che non faccia ste cagate x mettersi in mostra, è risaputo che di famiglia è ultra conservatrice. Per favore!!!
    #LAFALSITA

    • Giulia

      il tuo discorso contro Dakota, tanto per cambiare, ha bisogno di farsi curare da un dottore -_-

  3. Alessandra

    ma che cavolo c’entra scusa? è il suo modo di essere! Sempre a sottilizzare su tutto state

  4. Serena

    Partendo dal presupposto che credo questo non fosse un contesto adatto nel quale discutere del nuovo presidente USA e delle sue idee o modi di fare, sostengo anche che essere “conservatore” non è sinonimo di arroganza nè di manie nazionaliste espresse tramite una chiara e squallida demagogia. Quindi un conservatore non è detto debba necessariamente condividere idee e soprattutto modi del sig. Trump. Fatta questa precisazione,che diavolo avrà mai fatto di cosi “vip” sta ragazza nel mettersi in una posa scherzosa? Allora condanniamo la Fonda che si è messa in posa con le dita alzate. Da notare quanto invece nella quotidianità (e anche in queste foto) Dakota sia sempre estremamente semplice e poco artefatta per eventuali scatti da “diva”. W anche il capello un po arruffato di Dakota XD. È solo la mia opinione chiaramente.

  5. Rossella Ricci

    Io questi americani non li capisco, avevano la possibilità di eleggere una donna per la prima volta nella storia e adesso si lamentano di Trump. Qualcuno lo avrà votato o è andato su per diritto divino?
    Gli attori secondo me facciano il loro mestiere e non si immischino nella politica perchè hanno tutto da perdere mettendosi contro i poteri forti. Non dimentchiamoci del periodo della caccia alle streghe a Hollywood quando molti attori non poterono più lavorare perchè accusati di essere comunisti.
    Si può contestare la politica di una persona senza fare tutte queste sceneggiate all’americana……!!!!

  6. Karina

    Centra un cazzo ma io vi dico che se una larga maggioranza di americani l’ha votato un motivo ci sarà no???? ora se una minima parte è scontenta AMEN, questa si chiama DEMOCRAZIA.
    la CLINTON PRESIDENTE???? O.O buahahhahahahahahaha ma per carità, l’anti donna comune per eccellenza, snob e villana

  7. silvana

    la cosa che mi sorprende è che l’America si è sempre fatta forte con la Democrazia…In questo caso mi sembra che la Democrazia Americana non sia mai esistita dal momento che è stato eletto TRUMP CON BUONA PACE DI TUTTI….

  8. Desi

    A me piace Trump e questa globalizzazione ha rotto un pò il cazzo. Brexit docet.
    Forse la gente è stanca e nn vuole integrarsi a tutti i costi