Dakota Johnson e le scene di sesso difficili da girare

 

 

Dakota Johnson parla con Marie Claire della scena  più difficile da filmare, la cosa meno sexy fatta in questi film,  le scene con Jamie Dornan e del perizoma incollato sul suo corpo.

INEDITE DICHIARAZIONI

 

Se potessimo fare tutte le scene di sesso in un giorno  sarebbe davvero da Guinness dei primati! Molto dipende dalle location e, poichè abbiamo girato il secondo e il terzo film insieme, le scene di sesso erano un po’ raggruppate insieme per la maggior parte.

 

La maggior parte della nostra preparazione voleva solo cercare di capire esattamente come avrebbero realizzato la scena in anticipo, in modo da non dover attendere per ore in abiti succinti o addirittura nudi. E in caso di scene molto particolari dovevamo preparaci con un forte anticipo.

 

Fare quelle scene non diventa mai meno imbarazzante. No, non è mai facile, non è casuale e non è divertente, non è mai stato facile. Questo deve essere chiaro.

Jamie, per le scene di sesso, aveva una specie di perizoma senza lacci laterali incollato al suo corpo. Non era proprio colla, ma era comunque appiccicoso come una specie di adesivo.

 

Il film sicuramente è stato ben studiato, noi avevamo un consulente sessuale!
Jamie aveva per lo più un advisor che era sul set per il primo film, non tanto per il secondo. Avevamo solo persone specializzate in determinati campi che ci dicevano come usare certi strumenti e giocattoli. C’è un certo metodo. I dettagli sono molto importanti, le regole sono anche molto importanti, non volevamo fare un film su qualcosa che non avevamo studiato fino all’osso, e volevamo onorare davvero la comunità BDSM e l’abbiamo fatto nel modo giusto.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *