Con “Prova ad Amarmi” prossimamente il grande ritorno di Antony

 

 

È proprio così, voi potete chiamarlo come volete, con il titolo che ritenete più opportuno, ma per noi, oserei dire delle veterane, che l’abbiamo conosciuto quasi un anno fa, rimarrà sempre e solo Antony, l’uomo per cui fare follie, il gigolò da tremila dollari a botta, conteso dalla New York che conta, indistintamente, tra uomini e donne. E vi garantisco che vale ogni dannato centesimo.

Definire questo romanzo un fenomeno del web sarebbe un eufemismo, ha tenuto banco per mesi, dando vita ad accese discussioni, criticato e osannato, fatto sta che ha conquistato il podio di Amazon come romanzo più venduto per svariate settimane, collezionando numerose recensioni, la maggior parte a quattro e cinque stelle, finendo, come ovvio, nel mirino delle case editrici che l’hanno infine promosso alla carta stampata e alla grande distribuzione.

 

antony s.kant

 

Ed ora, l’irresistibile seduttore è pronto a tornare, dopo un accurato restauro e con un bel vestito nuovo, ultima moda, per fare stragi di nuovi cuori tra altre lettrici.

Antony di Sylvia Kant si è trasformato in “Prova ad Amarmi” e sarà disponibile a partire dal prossimo 2 luglio, come sempre nella doppia versione.

Una storia, all’epoca, preceduta dalle avvertenze, perchè i suoi contenuti, dai toni duri e molto espliciti, ne fanno un erotico da cui era nato anche un certo scalpore.

Naturalmente, io faccio parte della schiera delle fan di questo pezzo di Marcantonio e trovate QUI tutte le mie impressioni su questo romanzo, condivisibili o meno, per carità, ma sono felice di aver visto ancora una volta del potenziale in questa storia. In parole povere: il mio istinto non mi ha ingannata.

Antony non mi aveva conquistata solo per gli ovvi motivi che tutte voi, molto maliziosamente, state pensando, ma anche per il suo cinismo e perle di saggezza, come queste…

 

tony

 

«Siete abituate da secoli di schiavitù ad accontentarvi di poco e a chiedere ancor meno per voi stesse. Il vostro uomo è avanti a tutto, anche ai vostri bisogni personali -questo, ovviamente, finché non avete dei figli-. E quando, finalmente, vi rendete conto di quanto poco ne valesse la pena, diventate delle stronze stratosferiche, mettendo in atto le peggiori ripicche. Ripicche che lui, in genere, neppure capisce», accenna un sorriso nella sua direzione, ma lei non ribatte.

«Prima il dovere e poi il piacere, questa è la mentalità che la società vi imprime fin dalla nascita. Quando un uomo torna a casa dal lavoro, che cosa fa? Si spoglia, fa una doccia e poi s’allunga sul divano a guardare la tv. Se si rialza è solo per andare a dedicarsi ai propri hobbies, per mangiare o andare a letto. Tu, invece, che cosa fai appena uscita dal lavoro? Fai la spesa, prepari la cena, fai la lavatrice, stendi i panni, li ritiri, stiri, spazzi, lavi, rassetti, fai i compiti con i bambini e quando finalmente riesci a fermarti, stramazzi sul divano e dormi, mentre tuo marito ti vorrebbe sexy  e pimpante come una pornostar, pronta per qualsiasi acrobazia sessuale gli venga in mente. Molti uomini si giustificano col fatto che i loro lavori sono molto più pesanti di quelli delle donne, ma è una giustificazione che può andare bene per un minatore, uno scaricatore di porto, un taglialegna. E la donna resta lì a guardare con materna benevolenza questo bambinone mai cresciuto, viziato e bizzoso, finché non ne ha abbastanza. Quando questo succede, in genere, chiede il divorzio e si mette col migliore amico di lui: un altro bambinone con altri vizi e altre bizze ma a cui lei non è ancora abituata e che, perciò, riesce a tollerare.»

Angela non riesce a nascondere un sorriso divertito. Le piace da matti quando si lancia in queste dissertazioni sui rapporti uomo-donna.

«E poi che succede?»

 Antony si stringe nelle spalle: «Quelle dotate di un’intelligenza mediocre si fermano al secondo marito, comprendendo che tanto sono fatti tutti della stessa pasta. Quelle sciocche collezionano il terzo, il quarto… Talvolta anche il quinto.»

«E quelle intelligenti?», chiede incuriosita.

Il sorriso del gigolò è corrosivo: «Quelle gli uomini se li scopano e basta.»

 

 

Oppure per le sue dichiarazioni, che sfido, sarebbero capaci di stendere chiunque…

«Se ti dicessi che non ho mai provato per nessuno quello che provo per te», lo sente sussurrare e, a quelle parole, il cuore di Angela sobbalza violentemente.

«Se ti dicessi che, quando partirai, il mio cuore e la mia anima cesseranno di vivere, così come cessano di vivere ogni volta che ti so a letto con qualcun altro», Antony parla lento, sottovoce e lei è sul punto di esplodere di una gioia agonizzante.

«Se ti dicessi che sono geloso come un pazzo di te», dice estremamente serio, «e che ho sofferto le pene dell’inferno quando hai iniziato la storia con Glenn e poi, ora, col francese», Angela è sopraffatta dall’emozione, letteralmente senza fiato.

«Se ti dicessi quanto ho odiato, stasera, Duncan col segno del tuo rossetto sulle labbra», tace un istante, inspirando a fondo, mentre lei teme di stare per avere un collasso cardiocircolatorio.

«Se ti dicessi che ti ho amata fin dal primo istante che t’ho vista e che nessuno, mai, ti amerà come io ti amo», sussurra lentamente, «Allora faresti l’amore con me?»

Insomma, sono tanti gli elementi che potrebbero portavi al limite della pazzia e della dipendenza da quest’uomo conosciuto anche come Anima Nera e, per tutte quelle che ancora non hanno avuto il piacere di fare la sua conoscenza, bigliettoni sonanti alla mano e ancora qualche settimana d’attesa.

Di seguito, trovate come sempre tutte le info, che riguardano la sinossi, la nuova cover, il link dell’acquisto per prenotare la vostra copia, oltre agli svariati book trailer che trovate presenti nell’articolo. Parlo al plurale perche visionandoli non sono riusciuta a sceglierne uno solo. Tra le altre cose noterete che il protagonista è sempre lui, David Gandy, eletto l’Antony perfetto  dalla stessa Sylvia Kant, l’autrice, e se lo dice lei, che lo ha creato, c’è da crederle, sulla parola.

 

prova-ad-amarmi_6787_

 

TRAMA

Antony Barker è un gigolò dalla bellezza statuaria. È l’amante ufficiale di Rachel Norton, donna algida e senza scrupoli a capo della più grande industria farmaceutica degli Stati Uniti.
Ma Antony ha anche molti altri clienti che richiedono i suoi servizi ormai leggendari nel jet set e negli ambienti più facoltosi della Grande Mela. Ha rapporti con uomini e donne, e anche di gruppo, ma non si lega e non si innamora di nessuno. È freddo, professionale e la sua sensualità è seconda soltanto alla sua determinazione. Angela Palmieri, giovane ragazza italiana appena sbarcata a New York per lavorare nell’ufficio marketing di Rachel, diventa subito la favorita del capo e viene introdotta suo malgrado in un mondo di lusso, eccessi e dissolutezza.

 

 BOOK TRAILER

PRENOTATE LA VOSTRA COPIA

33 commenti

  1. Lau

    Oooooo finalmente !!!anch’io sono tra quelle che l’hanno amato alla follia e spero farai uscire la mia piccola, misera recensione;)non capisco il cambio titolo decisamente più d’impatto il precedente(non ti nascondo che inizialmente mi aveva intrigato giusto quello)e quei fiori non si possono più guardà!li mettono ovunque.comunque il suo arrivo è il preludio del suo seguito…vero Stella?…vero?;)

  2. Federica

    Presenteeeeee 😀 l’ho letto a suo tempo ma sono ben felice di fargli una bella “ripassata” (basta, adesso mi do un contegno).
    Certo Stella che quel video a quest’ora non aiuta per niente 😀
    Mi vuoi morta 😀

  3. Veronica80

    Ripassata eh ???
    Fede sei terribile 🙂
    Che bel video della buona notte, una bella tazza di valeriana si si…
    Adoro questi personaggi cinici e disillusi, la vita gli riserva sempre qualche inaspettata sorpresa 😉
    Non vedo l’ora di leggerlo 🙂

  4. Rossa

    Consigliatissimo!!! io penso già al sequel…
    Grande Sylvia Kant

  5. Viviana

    La Newton cade sempre più in basso.. ma non stupisce se l’ha messo a 4,90. Spero l’abbia fatto passare da un bravo editor, di quelli bravi.
    Povera Italia letteraria.

    • Stella

      Tutti, e ripeto tutti, i romanzi in vendita della Newton, che siano autrici ex self, emergenti o professioniste datate, sono venduti al prezzo di 4,99€ nella versione digitale e sulle dieci euro circa quelli nella versione cartacea. Se vogliamo trovare a forza un motivo per far critica facciamolo con cognizione di causa e non basandoci sul prezzo, perché argomento vecchio, già trattato e altamente discutibile. Tanto per la cronaca: gli autori considerati classici ed eterni pubblicati da questa CE vengono venduti a meno di un euro.

      • Lau

        Ti prego Stella non rispondere a queste provocazioni, mi permetto di farlo io per te dicendo che qui a quanto pare, visto il linguaggio forbito, abbiamo a che fare con una che di letteratura ne sa più di noi…;)

  6. Stellina

    Perfetto aggiunto alla lista!!! Prima della fine dell’estate andremo fuori di testa 😉

  7. Carla

    Ho letto le recensioni a questo “libro” (lo possiamo davvero chiamare così?) su altri blog e sono tutte pessime, a parte sul profilo della sua esaltatissima autrice (già nel suo libro scriveva all’inizio i suoi contatti x le case editrici), ma quelle sono le sue amiche di gruppi e non fanno testo.
    Il testo è pieno di ripetizioni, pesante come un mattone e tanto superfluo. Io parlo della scrittura, la trama poco mi interessa a sto punto.
    Ma un consiglio darei alla sua autrice: non è facendo scandalo che si scrive un buon prodotto.
    Bocciato in pieno e certo non mi rimetto a leggere questa versione restaurata.

  8. Claudia

    Ma buongiorno mondo!
    Che Dio benedica David Gandy che fa ribollire il sangue nelle vene e Silvia Kant che ha creato un personaggio misterioso e avvincente come Antony.
    Stella ma non bastava l’articolo anche i video… Ci vuoi bene e lo dimostri con ogni mezzo 🙂
    Stavolta voglio il libro,non vedo l’ora di rileggerlo e come dice Federica una bella ripassata non fa mai male.
    Spero di leggere il seguito.

  9. Samy

    Adoro, adoro e adoro!!!
    Ho amato alla follia questo libro e la sua anima nera e posso dire con certezza di non aver mai più letto nulla del genere.
    Sono felicissima per Sylvia che si merita questo successo, ma…io sono sempre in attesa di Angela.
    🙁
    Baci a tutte! 😉

  10. Minù

    Ragazze care , come Claudia ha gia detto “che dio benedica David Gandy ”
    Assolutissimamente divino….io per uno cosi penso che perderei davvero la testa 😛
    Per il libro non so…ho visto il book trailer e non ho capito piu niente 😀 😀 😀

    • Federica

      ahahah Minù mettiti in fila 😀
      Come dicevo qualche giorno fa, per me David è l’unico e il solo. Primeggia su tutti. Non credo di aver mai visto un uomo così bello, nonostante i suoi piccoli difettucci 😀
      Poi dal vivo ti lascia senza fiato.
      E immaginare lui durante la lettura di questo libro.. Aiuta e non poco 😀

      • Minù

        No va beh…ti prego dimmi che tu non l hai mai visto dal vivo ?????
        Ho capito male vero ???

  11. Claudia

    Anch’io come Samy voglio il seguito 🙁 ma proprio tanto..
    Intanto rileggo il primo 😉
    Ah ah 🙂 MINÙ se ti vedi i video non riesci a seguire la storia c’è un elemento che distrae.
    Il libro secondo me o lo ami o lo odi non riesci a rimanere indifferente,dipende dai gusti,puoi rimanere affascinata da questo personaggio oppure infastidita da tutta la storia in se! Dipende!
    Amen Federica! 😉

    • Minù

      Cosa sarà stato mai a distrarmi? ?? Chissà. …
      Per me lui È la bellezza fatta uomo…penso che sia fatto della stessa materia di cui sono fatti i sogni 😉
      E con questa ho detto tutto ,
      passo e chuido 😀 😀 😀

      • Federica

        Ahahah Minù hai capito bene! 😀 Mi sono sentita una miracolata.
        Ho avuto questa fortuna durante le millemiglia, perchè lui era in gara.
        Come ho fatto a non svenire non lo so 😀

        • Minù

          Cara Federica….mi stavi pure simpatica…ma ora ????

          Grrrrr che invidia ragazza mia …che invidia 🙂

          Naturalmente scherzo 😉 😉
          penso che sarei svenuta o per lo meno sarei diventata di mille colori , altro che 50 sfumature 😛 😛

          • Federica

            ahahah eh lo so 😀
            Io ti giuro non so come ho fatto a rimanere lucida 😀
            Una bellezza indescrivibile. Poi mentre guida una Jaguar..
            insomma meglio che basta con questi pensieri 😀

    • Federica

      Claudia personalmente, amore folle 😀
      Ho odiato però tante persone in questo libro. Una in particolare, ma non facciamo nomi 😉

  12. Minù

    Ahhh vorrei scusarmi con stella per essere uscita fuori tema 😀

    Scusa tanto ,ma non ho saputo resistere 😉

  13. Leila

    Ci vuole coraggio a spendere soldi per questo. Lo aveva venduto per pochi centesimi e per questo ne aveva vendute tante copie. Furbetta.
    Oggi conta di più essere furbi che saper scrivere.
    E noi tutte allocche.
    Una buona mossa comerciale per farsi pubblicare.
    Ma sarà il primo e l’ultimo, come tante prima di lei e dopo di lei.

    • Micina90

      Ssssssshhhhhhhhhhhh o qualcuna potrebbe offendersi

  14. Ida

    Ho letto Antony e mi è piaciuto moltissimo. Non vedo l’ora di leggere il seguito. Quell’ “aspettami” è carico di promesse. Chissà quanto ci farà aspettare la Kant!

  15. Micina90

    Una sola parola: patetico. E lo vedo osannato solo su questo blog, su altri blog leggo commenti pessimi.
    La classe..

  16. Favetta

    A leggere i commenti offensivi, spero tanto che non provengano da autrici gelose che scrivono banalità e non riescono a mettere due frasi in croce! Mi verrebbe da dire…chi non arriva all’uva… Se invece provengono da lettrici, bè non vi è chiesto di leggerlo, potete continuare a leggere i libri alla Bridget Jones! A chi ha offeso la Newton, dico invece che questa CE è da ringraziare perchè oltre ad aver scritturato Sylvia Kant, ci porta la maggior parte delle straniere dalle quali le nuove leve italiane dovrebbero imparare! Tornando ad Antony, è un capolavoro unico! Per tutte quelle “espertone” che criticano… Siate obbiettive e SIGNORE…E se volete smontare questo libro fatelo ma siate costruttive non distruttive…

  17. flower

    Carla potresti indicarci quali sarebbero questi blog in cui le recensioni sono pessime? Perché io sinceramente ho letto solo recensioni positive, ma magari tu sei stata più attenta di me

  18. Ginetta

    Mah.. io credo che le critiche negative dovrebbero essere argomentate. Poi chiamare un autrice “di merda” mi sembra un po’ esagerato e raccontare delle meschinerie poi… Questo libro ha aperto moltissime discussioni e già per questo sarà un successo. L’autrice all’inizio lo ha dato pure gratis, e così l’abbiamo letto in tante. C’è chi lo ha amato di più e chi di meno. Certo, gli argomenti sono forti, è questo che vi disturba? E allora ditelo… E i personaggi sono “rotondi” nè troppo buoni nè assurdamente cattivi, anche Rachel che è tremenda alla fine riesci a capirla e anche se non la giustifichi ne comprendi le motivazioni. Si ha pietà di lei.
    Ho una certa età e nella mia vita ho letto veramente di tutto, anche Baricco, anche Manzoni e mi è piaciuto tantissimo il fenomeno delle self, ma in molti casi ho trovato storie inverosimili, pornografiche senza alcun contesto, sgrammaticate da far venire le lacrime agli occhi a un bimbo di quinta elementare… Prova ad amarmi (che anche per me sarà sempre Antony) ha una scrittura ricca, densa, entra nel profondo e si attanaglia alle viscere.
    E sì, può essere amato e odiato ma sulla bravura dell’autrice nel creare queste sensazioni c’è poco dire se non: Brava Kant. E le altre autrici (perchè ammettetelo, siete autrici) che rosichino pure.
    Un’unica avvertenza: Antony crea dipendenza, soprattutto se gli mettete la faccia e il corpo di Gandy 😀

  19. Lalla

    A me personalmente il libro è piaciuto ed è scritto benissimo, alcuni commenti che ho letto non sono assolutamente costruttivi e un pò troppo offensivi per i miei gusti, ci leggo un disprezzo assoluto per la persona e non per lo scritto in sé, se fossi un lettore che legge l’articolo e i commenti di seguito sicuramente mi incuriosirebbe e quindi la scrittrice può caldamente ringraziare chi nel male o nel bene ne ha parlato.

  20. Kami

    Visto che non siete in grado di esprimere la vostra opinione in pace e serenità, conoscete solo il linguaggio dell’offesa (alcuni commenti sono stati rimossi), i commenti da questo momento sono chiusi.
    Per rimostranze scrivete una email.