Brant Daugherty: “Il primo giorno di 50 Sfumature di Rosso ero molto nervoso”

 

 

NUOVA video intervista a Brant Daugherty dove parla anche del film Cinquanta Sfumature di Rosso!

 

 

Avevo appena ottenuto il ruolo in Cinquanta Sfumature di Rosso, ero pronto per andare a Vancouver per il mio primo giorno sul set di questo film chiacchieratissimo con un grande budget ed ero molto nervoso. Ero nella mia stanza d’hotel la sera prima, sai, per prepararmi e Milo (Ventimiglia) mi ha scritto un messaggio riguardo alla Relationship Status. Gli era piaciuta molto la mia interpretazione, diceva che il mio personaggio aveva anima e cuore, si vedeva che avevo fatto un buon lavoro insomma ed io ero lì a leggere questo messaggio, completamente scioccato. Adoro Milo come attore e regista, lo stimo moltissimo. Il giorno dopo, arrivato sul set di Cinquanta Sfumature di Rosso ero al top, ero completamente sicuro di me stesso. Grazie Milo, sei arrivato al momento giusto.

 

 

[Riguardo ai suoi progetti futuri] Nel Febbraio dell’anno prossimo debutterà Cinquanta Sfumature di Rosso.

E’ incredibile far parte di una cosa simile, la cosa mi sorprende tutti i giorni, specialmente per una persona come me che sa che fenomeno è questa saga e che è l’ultimo arrivato. Mi ricordo di momenti in cui ero sul set, nell’appartamento di Christian Grey, e mi guardavo intorno dicendo, ‘Questo è incredibile. Questo set è come casa mia!’

 

 

 

[Con chi condividi più scene nel film?]

Con Dakota Johnson, dato che io sono il suo bodyguard personale. E’ la migliore con cui lavorare, è incredibilmente talentuosa ed è sempre incredibile guardare un attore che presenta una performance straordinaria. C’è quel 5% del tuo cervello che ti dice, ‘wow, sta davvero dando il massimo!’, però il resto del tuo corpo, quel 95% deve rimanere nel personaggio. [Anastasia nel secondo film viene messa in delle situazioni pericolose, starai bene?] Io non faccio promesse riguardo me, ma vi posso dire che ci sono delle persone che vogliono Ana, ma vedremo cosa accadrà. Ho visto delle parti del film, sai quando si fanno dei doppiaggi in post produzione e il film è davvero bello. Oh, c’è da dire che ho avuto tutto il copione di Cinquanta Sfumature di Rosso, proprio come Cinquanta Sfumature di Nero, così da sapere che cosa stava accadendo. Sono molto emozionato all’idea, ma ho paura per mia madre. [Ci saranno delle scene sexy per il tuo personaggio?] Non posso dire nulla. Quanto alla reazioni, penso che la mia ragazza mi riderebbe in faccia e che mia madre mi direbbe qualcosa del tipo, ‘Oh Brant, ti avevo detto di non toglierti i vestiti!’

 

 

[Hai dovuto fare tanta palestra per il ruolo?]

Ancor prima di iniziare, James Foley è stato chiarissimo con me e mi ha detto che dovevo diventare il più grosso possibile e per tre mesi mi sono allenato duramente. Ho preso molto peso. In passato, per la mia carriera ho dovuto perdere peso. Devo dire che prendere peso è molto più divertente.

 

 

© Riproduzione riservata. Vietata la duplicazione di questi contenuti o parte di essi.