Arielle Kebbel: “Come ti interpreto un ruolo da cattiva”

 

Da Man intervista Arielle Kebbel sul suo ruolo – il sexy architetto Gia Matteo – in Cinquanta Sfumature di Rosso.

 

 

Preparazione del suo ruolo in Cinquanta Sfumature di Rosso

All’inizio non ero sicura di come affrontare il modo di entrare nei panni di Gia – che erano, in questo caso, i tacchi estremamente alti. È stata una sfida perché lei è il tipo di cattivo che, purtroppo, le donne di tutto il mondo hanno troppa familiarità e che affrontano nella loro vita quotidiana. Così, invece di concentrarmi su “Miss Provocative”, ho rivolto la mia attenzione a “Il suo lavoro”. Perché quello è chi è Gia. È una persona così talentuosa e motivata che, nonostante la sua natura provocatoria, Ana e Christian, le persone che non si accontentano di nulla se non del meglio, la assumono ancora per costruire la loro casa.

Sul perché ha interpretato il ruolo

È sempre una sfida interpretare l’antagonista … e adoro una bella sfida! Quando ho fatto ricerche su Gia e su chi è nei libri, ho inizialmente pensato ‘woah’. Poi, mi sono chiesto: ‘Come posso giustificare  questa donna? Come posso rendere accettabili le azioni di Gia? ‘ E da lì ho iniziato ad aggiungere ingredienti per realizzare la mia ricetta Gia Matteo.

Sul suo ruolo da sogno

Un ‘rom-actcom’ che scrivo, produco, dirigo ed interpreto. Oh, e il termine rom-actcom – che è l’abbreviazione di commedia romantica d’azione – l’ho appena inventato, ma è quello che amo!

 

 

 

 

© Riproduzione riservata. Vietata la duplicazione di questi contenuti o parte di essi.