50 Sfumature di Nero Film: Rated “R”

 

Qualcuna senza dubbio sarà assai contenta di questa notizia 😉

Il film Cinquanta Sfumature di Nero è stato ufficialmente valutato dalla MPAA con “R”, vale a dire che la pellicola contiene forti contenuti sessuali espliciti, scene di nudo e linguaggio scurrile. Il che significa – per gli USA – che per i minori di anni 17 si potrà accedere alla sala solo se accompagnati da un adulto

Ora dovremo attendere per scoprire che rated sarà riservato per l’Italia che dopo il VM di anni 14 del precedente Cinquanta Sfumature di Grigio è in attesa ora di riscatto.

 

 

 

– Esclusiva Coming Soon.net

8 commenti

  1. LINDA

    DIO MIO CHE IDIOZIA , VIETATO AI 14 IN ITALIA E PERCHE’ POI PERCHE’ HANNO FATTO VEDERE IL CORPO DI UNA DONNA , PERCHE’ SU INTERNETE QUOTIDIANAMENTE NON ANDRANNO A VEDERE NULLA OVVIAMENTE MA PER CARITA’ QUANTA IPOCRISIA

    • eloise

      non credo che il divieto fosse tanto per la nudità quanto per la componente sadomaso.
      Secondo me un minore di 14 (e io lo estenderei ai 18) non dovrebbe andare a vedere un film della saga 50 Sfumature, non ha i mezzi e le conoscenze per decodificare il complesso rapporto dominatore/sottomesso

  2. Lau

    Wela!!vedi vedi che c’è la speranza del VM18;)incrocio le dita

  3. Serena

    Io spero che sia VM 18,altro che 14! Gia i ragazzi oggi si aprono al mondo del sesso in maniera troppo leggera e poco consapevole,se poi vedono questo tipo di pellicole stiamo apposto. Chiaramente non sto dicendo che ciò che si vede in 50 sfumature sia violenza sessuale,ma un ragazzino non riuscirebbe a cogliere il vero senso di ciò che vede,che va ben oltre un gusto sessuale.Vedrebbe l’atto in se,anzi,sono sicura che si rechi al cinema perché sà di poter vedere certi contenuti certamente spinti ma che noi adulti collochiamo in un contesto piu ampio e profondo. Non sono bigotta nè dico che si debba iniziare ad avere una vita sessuale a 30 anni ma ritengo che ad ogni età ci debba essere un approccio adeguato e questo certamente non è adatto ad un 15enne. Oltretutto,almeno nella prima parte della storia, sappiamo che quell’atteggiamento è stato conseguenza di traumi infantili molto forti sui quali si snoda poi tutta la vicenda perciò sarebbe anche peccato ridurre il tutto al sesso

  4. linda

    Ma rendiamoci conto che è un film ma quotidianamente cosa viene propinato dai midia ai giovani e giovanissimi? Non solo i midia ma i videogiochi internet. Ragazzini lasvuati soli dai genitori sua x lavoro che per ignoranza. Mancanza di dialogo con loro
    nn crebastae un film del genere possa sviare mentalmente un giovine. Il lato introspettivo nel primo non è stato lontanamente neppure avvicinato ed il sadomaso beh tranne la scena di quando entra nella stanza x la prima volta si vedono giusto 3 cose . E poi basta

  5. Dagy

    io compio 14 anni a dicembre e se si può me lo vado a vedere hahaha, con i vostri commenti inutili non cambierà nulla… anche i miei compagni vanno a guardare questo film, SVEGLIA ! IL MONDO è CAMBIATOOOO