50 Sfumature di Nero Film: lo sceneggiatore è soddisfatto delle riprese

 

 

Niall Leonard, marito di E L James e sceneggiatore dei due sequel si dice soddisfatto di come sono iniziate e di come procedono le riprese in quel di Vancouver.

Non solo…

Elogia il cast definendolo “incredibile”, la troupe “superba” e l’euforia regna sovrana sul set.

Per ora quindi nessuna incomprensione e tutto procede a meraviglia!

 

 

© Riproduzione riservata. Vietata la duplicazione di questi contenuti o parte di essi.

8 commenti

  1. Lau

    certo…che dovrebbe dire, d’altronde è anche un po’ la sua creatura…non soffre di certo della sindrome di Medea…

  2. Lau

    Spero per te caro Leonard che sia quella buona questa volta altrimenti prendi l’aereo e vengo li vè!!;)

  3. Gess

    Speriamo che il film sia degno dei sogni che ognuna di noi ha fatto leggendo il libro e, che tua moglie di ispiri a creare un film eccezionale. Incrociamo le dita e attendiamo! **

  4. Angy

    Secondo me è stato più che giusto affidare la sceneggiatura al marito dell’autrice, nutre sicuramente più affezione verso questa storia… il primo film è stato alquanto impersonale, una fredda rappresentazione su schermo di una storia, senza amore né sapore…

  5. Chiara

    Sentire queste cose non ci fa altro che piacere 😀 , e rende ancora più carica d’emozione seguire le riprese e l’attesa per i due sequel **__**

  6. Rosy

    Anche se il film lo farebbero perfettissimo (e a me il primo film è piaciuto), ci sarà sempre qualcuno a cui non piacerà e storcerà il naso, per cui, quello che io penso (e come tutti hanno la propria idea, quale che sia) è che per me sarà stupendo come e più del primo e se c’è armonia sul set ancora meglio.

  7. Sole

    Io sono fiduciosa. E secondo me, stavolta sarà diverso. Mi è piaciuta molto la regia di Foley in House of cards e poi chi meglio di Leonard può mettere su carta ciò che la James stessa gli raccontava in corso d’opera? Non vedo l’ora di vedere entrambi i film così finalmente diamo vita alla parte migliore della storia!

  8. Serena

    Io so solo che amerò gli altri 2 come ho fatto con il primo perché amo la storia e mi piace l’affezione quasi familiare che si è creata sin dall’inizio tra i membri del cast artistico e tecnico. Non vedo l’ora di vedere i film perché ci proiettano nel mondo che la James ha creato in maniera quasi reale, come se potessimo essere parte integrante di quella scena e volessimo interagire con i personaggi e l’unica cosa che ci divide è uno schermo. La bravura sia dell’autrice nello scrivere i romanzi, sia di tutti gli altri nel tradurli in film sta proprio in questo.