50 Sfumature di Nero Film: le prime dichiarazioni del regista James Foley

 

 

E’ finalmente arrivato il momento di sentire la voce di James Foley sul progetto Cinquanta Sfumature di Nero che avrà il privilegio di dirigere!

Arduo compito!

In questa nuova intervista audio il regista rilascia le sue prime dichiarazioni inframezzate alle dichiarazioni sui suoi precedenti lavori.

 

“Sono parte di questo progetto e ne sono soddisfatto. E’ quello che voglio in questo momento. Ho anche stabilito un incoraggiante rapporto con l’autrice dei libri, che è parte della produzione. Mi piace.”

 

“Quello che ha fatto [E L James] è creare un qualcosa che ha fatto eco in tutto il mondo e questo mi affascina.”

 

“Sono eccitato all’idea di creare qualcosa che si adatti alle mie fantasie e a quelle dei fans. Si tratta di una sfida a cui dovrò prestare molta attenzione, perché i fans sono attenti, ma devo anche proiettare il mio punto di vista su quella storia.”

 

“Tutto ciò è molto interessante ed è molto personale: sviluppare le proprie fantasie sessuali.”

 

“Ho incontrato Dakota Johnson e ho parlato con Jamie Dornan via Skype. Sento che inizieremo un’avventura che trascende il primo film e diventerà arte e spettacolo.”

 

 

 

© Riproduzione riservata. Vietata la duplicazione di questi contenuti o parte di essi.

 

 

AUDIO INTERVISTA

 

 

 

 

 

13 commenti

  1. Marianna

    belle e stimolanti dichiarazioni…..speriamo nella versione migliore possibile che è possibile fare 🙂 non vedo l’ora che inizino le riprese

  2. Serena

    Dai Foley suuuu!!!! Per la serie”Facci continuare a sognare” e non trascurare la qualità!

  3. Chiara

    Io sono ottimista già con queste sue parole 🙂
    Già che con la James abbia stretto un buon rapporto iniziale è buon cosa. Magari qualche disguido durante le riprese ci potranno sempre essere per carità. Però considerando che lei, anche se “indirettamente” più o meno, ha moooolto controllo meglio stabilire fiducia l’un l’altro in partenza.
    Come sappiamo, o dovremo sapere, i film sono e saranno adattamenti, per cui sarà impossibile riportare tutto e uguale al cartaceo. Poi i registi, proprio perché sono i loro film, vogliono mettere qualcosa di loro. L’importante è che non vada a mettere delle cose che non hanno nulla a che vedere con la storia in generale.
    Sarà un bella sfida per tante cose, quindi gli auguro davvero un grande in bocca a lupo.
    Spero, come già successo con Sam, che Foley e tutto il cast stringeranno ottimi rapporti lavorativi e non perché questo è la cosa più importante, e che si creerà un bell’ambiente:
    IN BOCCA A LUPO JAMES! 😀

  4. Costanza

    Le dichiarazioni di un regista, soprattutto nelle prime che rilascia, sono, anzi DEVONO essere sempre positive per due fattori fondamentali: comunicazione e immagine, tutto a uso e consumo delle aspettative dei fan.

    Il mio augurio è che James Foley possa DAVVERO trasformare il film di Cinquanta sfumature di Nero in Arte e Spettacolo.

    Ai posteri l’ardua sentenza… 🙂

  5. Desi

    … che significa che sto tizio è il nuovo leccaculo, tirapiedi e paggetto della James dopo Brunetti.
    Del resto è proprio quello che cercava e voleva la pseudo scrittrice ormai arrivata ad un livello di esaltazione senza eguali.
    Io mi auguro davvero che sto tale metta la sua visione nel film e non la visione della James altrimenti avremo ( e ci scommetto) un film porcata, come il primo e come il modo in cui quella là (che comincio a odiare a morte) ha scritto i suoi romanzi. Soprattutto lo scempio di Grey.

  6. Veronica80

    Questa dichiarazione mi ha affascinata, nel senso letterale del termine, mi spinge a leggere tra le righe e mi predispone positivamente nei confronti dell’aspetto artistico di questo regista…
    Le parole sono un ‘mondo” e quando se ne scelgono alcune a scapito di altre, queste ci dicono sempre tanto di una persona e della sua storia e quello che ho letto mi è piaciuto e come dire, ok faccio parte di un grande progetto mediatico, ho interesse ad ascoltare il punto di vista di tutti e di tenere presente le aspettative del pubblico, processo arduo, ma stimolante, ma ATTENZIONE sono un artista con una sua visione e un suo vissuto e in quanto tale sono tenuto a proiettare la mia personale visione e il mio personale “sentire” di questa storia al fine di creare arte e spettacolo…
    E noi siamo qui in trepidante attesa e io, garantista per natura, non ho motivo di dubitare della buona riuscita di questo progetto, anzi lo auspico fortemente.
    In caso contrario mi ritroverete qui a leccarmi le ferite 😉
    Un saluto a tutte e un bacione a Costanza…

      • Minù

        Costanza , questo “mi farò sentire ” suona come una rivelazione sibillina 😉 😉

        • Costanza

          Tramite mail, Minù, niente di magico!!! 🙂

          Che ridere, e che piacere sentirti!!! <3

          Sibilla comunque è il mio secondo nome, anzi soprannome.

          Baci. <3

  7. Eli

    Mi sembra molto simpatico e professionale dalle parole che ha pronunciato nell’intervista. Soprattutto mi piace il fatto che sa che noi fans ci aspettiamo il meglio e questo ‘meglio’ lui vuole darcelo. Speriamo.
    Credo che già abbia stretto un bel rapporto con Dakota e Jamie, o almeno lo spero 🙂

  8. Serena

    Sto “tale” è un regista professionista e non merita di essere etichettato a priori come un lecchino zerbino della james,che,vorrei ricordare, essendo l’autrice e creatrice della storia,ha tutto il diritto di volerci mettere mani per avere una giusta trasposizione. Sono ottimista sul lavoro che farà e se non dovesse piacermi,farò le obiettive critiche. Non do torto alla james di voler tener sotto occhio il tutto… lo hanno fatto tanti altri prima di lei

  9. Pherenike

    Spero per lui che s’impegni altrimenti ci sarà un AVANTI IL PROSSIMO per il rosso.