50 Sfumature di Nero Film: fuori il costumista Mark Bridges?

 

 

 

Mark Bridges, celebre costumista premio Oscar del primo film della saga Cinquanta Sfumature non è stato ancora contattato per il secondo capitolo Cinquanta Sfumature di Nero.

Lo rivela lui stesso in un’intervista a Vogue.

 

“Non sono stato contattato per il sequel. Attualmente sto lavorando a un film con Matt Damon, The Bourne 5, che inizierà in Inghilterra quest’estate. E sono un fan di questa “saga”.”

 

Forse Bridges è penalizzato dall’esclusione di Sam Taylor Johnson? Vedremo.

Intanto leggiamo la sua nuova dichiarazione sugli outfit di Christian Grey:

 

“E per quanto riguarda Christian Grey, come è stato lavorare con Jamie Dornan?

Trovo che la scelta di Jamie sia stata molto giusta per quel personaggio. Per disegnare i suoi costumi mi sono ispirato a un uomo internazionale che ha un grande stile personale, qualcuno come David Beckham o David Gandy. Uomini che hanno uno stile high profile, ma non rigido e che hanno un look accessibile e molto mascolino al tempo stesso. Nella storia il personaggio all’inizio è molto formale, ma poi cambia, diventa più soft e quindi anche i suoi abiti riflettono ciò che succede nel suo intimo. ”

 

Se volete leggere l’intera intervista cliccate sulla foto sotto.

 

50-sfumature-di-grigio-1625x

 

 

© Riproduzione riservata. Vietata la duplicazione di questi contenuti o parte di essi.

 

 

 

3 commenti

  1. Mary

    Perche’ tolgono tutti?
    Ma la James non e’ contenta di niente.

  2. Serena

    Mary in queste cose la james non centra nulla… quasi sempre lo staff tecnico cambia ma non per questo si scredita il lavoro fatto nel primo film…

  3. veronica80

    L’abito marrone che Christian indossava per la cena con i suoi era inguardabile 🙂
    Un fisico così asciutto richiede tagli ultra slim non abiti informi che sembrano appesi ad un manichino e dire che far risultare uno come Jamie poco attraente era quasi impossibile e invece(in quel caso) ci sono riusciti 🙁