50 Sfumature di Nero Film: 100% fedele al libro

 

 

 

Il lavoro dello sceneggiatore del film Cinquanta Sfumature di Grigio continua e Niall, marito di E L James vuole rassicurare i fans e lo fa con questo tweet.

 

“Sono al 100% con le persone che vogliono vedere il libro tradotto fedelmente sul grande schermo.”

Niall Leonard – Sceneggiatore

 

NIALL

Ora possiamo dormire sonni tranquilli!

 

 

© Riproduzione riservata. Vietata la duplicazione di questi contenuti o parte di essi.

 

21 commenti

  1. Chiara

    Speriamooooooooo **_____** non che il primo film non mi sia piaciuto, anzi… Tuttl’altro <3 <3 <3
    Nial, buon lavoro (ma con tua moglie vicina credo che verrà fuori qualcosa di bellissimo)
    Queste notizie all'improvviso fanno venire certi colpi da paura *__*

  2. Veronica80

    Moooooolto beneeeee!!!
    Esattamente quello che speravo 🙂

  3. Costanza

    Dunque, non per fare la guastafeste, ma sono pignola… 🙂

    Niall ha dichiarato che è al 100% con le persone che vogliono vedere il romanzo tradotto sul grande schermo, ma non ha ‘confermato’che il suo lavoro cercherà di essere altrettanto fedele… 😉

    A suo tempo, la precedente sceneggiatrice, Kelly Marcel aveva ribadito le stesse parole e ricordo bene che era pienamente appoggiata dalla James, spesso si facevano fotografare insieme e sembravano molto amiche.

    Dopo il film, Kelly Marcel è letteralmente sparita dalla circolazione…

    Speriamo che le parole di Niall siano sincere, ma soprattutto concrete, infatti non è solamente importante rimanere fedeli al romanzo, ma anche saperlo adattare con’stile’ al grande schermo.

    Sono sempre cauta, anche per questa volta. 🙂

    • Chiara

      Bisogna sempre rimanere cauti su qualunque notizia 🙂 e comunque credo che questa volta la James starà “più attenta e cauta” come noi, anche se la sceneggiatura la sta scrivendo suo marito
      Quoto sul fatto che anche se lo script viene scritto pari, pari uguale al libro, bisogna avere allo stesso tempo uno stile adeguato per riportarlo sullo schermo, in modo che si crei il giusto equilibro e armonia di tutto quanto, e questo è anche il compito dello stesso regista, oltre che dello sceneggiatore

      • flo

        Sono assolutamente d’accordo con voi su tutto!! fedeltà a parte è bene ricordare che libro e film sono due cose diverse appunto.. piuttosto che le battute riportate letteralmente o le scene perfettamente uguali al libro preferisco venga fuori il reale significato e sviluppo di questa storia e dei personaggi al livello emotivo .. per il regista sono d’accordo con Costanza. Sam è scappata a gambe levate, adesso che il controllo della james è palesemente aumentato ed evidente il futuro regista dovrà probabilmente adattarsi .. l’ipotesi sulla scelta di uno poco conosciuto in teoria più facile da “controllare” avanza… appunto meglio essere cauti nell’attesa ,che è la cosa migliore, ma io sono anche fiduciosa. Parliamo di un franchise milionario a sto punto e di una major… quindi speriamo per un buon lavoro!!!

  4. maddi

    Be speriamo che il marito non sparisca anche lui dalla circolazione come la sceneggiatrice precedente…..

  5. Costanza

    Il fatto è… che lo sceneggiatore è il marito della scrittrice, e la scrittrice è anche una delle produttrici del film, quindi il regista che verrà scelto potrà essere fortunato o sfortunato in questa situazione, diciamo così famigliare, e dipende se avrà peso o sarà un peso nella realizzazione del film. 😉

    Cara Maddi stavolta è il regista che rischia di sparire… 🙂

  6. Vale

    ovviamente alcuni parti (le meno importanti) dovranno essere tolte, ma spero che le scene fondamentali (come tutto il discorso di Leyla, il ballo di beneficenza, Christian in versione sottomesso, quando Christian è disperso, il finale, ecc) siano realizzate e non tralasciate, quindi in bocca al lupo per il tuo lavoro Niall e confidiamo in te

  7. eloise

    ecco queste sono le classiche cose che mi mandano in bestia!
    ci rendiamo conto che sperare in un regista dal basso profilo e con poca esperienza affinchè la James abbia il controllo quasi totale sulla produzione artistico/tecnica è il PEGGIORE scenario possibile?

    Bisognerebbe invece sperare in un regista di talento e capace (anche se giovane e con poca esperienza fa lo stesso) ma che sappia con caparbietà tener fede alle proprie convinzioni artistiche e che non si pieghi al volere della scrittrice produttrice!

    per quanto abbia amato i romanzi di Erika Leonard James devo dire che sta facendo davvero di tutto per starmi sempre di più sulle scatole!

    • maddi

      Eloise d’accordo con te su tutto… che il marito sparisca è una mia speranza… questa cosa fatta in famiglia è vergognosa secondo me…

    • flo

      Eloise forse ti riferisci al mio commento ma mi hai assolutamente fraintesa. Quella del regista poco conosciuto è il mio timore, non la mia speranza. Se da una parte il lato positivo della sceneggiatura al marito potrebbe essere maggiore fedeltà al libro (come dicevo nel commento sopra spero più emotivamente che letteralmente), l’eccessivo potere della james mi porta a pensare che il rumors sul regista poco conosciuto, non so se hai letto il link a riguardo, non sia totalmente da escludere ahimè. Ma spero vivamente resti solo una voce e che scelgano un regista COMPETENTE e con le palle possibilmente 😀 Trattandosi di una major però sono comunque speranzosa nella riuscita del film. Speranzosa e cauta 😉

      • eloise

        tranquilla Flo, non mi riferivo a nessun commento in particolare … ma mi sembra che in generale pur di accontentare la Signora James dai produttori ai fans si stia dimenticando che un opera letteraria possa anche essere “tradita” in certi versi per mantenerne vivo lo spirito e l’anima.

        • flo

          Si sono assolutamente d’accordo con te, come dicevo libro e film sono forme d’arte diverse. Preferisco anch’io una trasposizione che colga il senso della storia e il carattere dei personaggi che poi è ciò che ci ha fatto amare i libri, almeno a me, piuttosto che la scena x o la battuta y riportate letteralmente. Comunque speriamo la sceneggiatura riesca a far questo e lo stesso la regia. Alla fine Sam non era una regista conosciutissima ma è principalmente un artista e ha lasciato la sua impronta sul film scontri a parte e a me personalmente è piaciuta. Speriamo dunque nella scelta di un regista altrettanto competente e che stavolta la james si metta da parte e faccia fare ad ognuno il suo lavoro, alla fine attraverso la sceneggiatura ha modo di avere controllo sul film . Non ci resta che attendere….

  8. Mary

    Speriamo bene dai.
    Ho fiducia perchè si tratta del marito della James.
    Sicuramente sarà una buona sceneggiatura.

    • flo

      Si Mary, speriamo bene. All’inizio non avevo preso positivamente la notizia della sceneggiatura nelle mani del marito più che altro perchè trovo eccessivo questo controllo su tutto della james. Ma poi ho rivalutato la cosa, magari riuscirà davvero a riportare appunto ciò che più abbiamo amato del libro *__* non vedo l’ora di sapere chi sarà il regista.. incrociamo le dita per il meglio!!!!!!!

  9. Stellina

    Speriamo…questi annunci mi sembrano tanti slogan pubblicitari!!

  10. Rosy

    Io dico solo, e come dice comunque anche flo, e come ho ripetuto sempre, che mettere tutto il libro su schermo è impossibile. Sicuramente, dal tweet di Neil, il senso è che ci saranno tutte le parti più importanti del “nero” (con scene di sesso “importanti” annessi), ma inevitabilmente è logico che altre cose meno importanti saranno tolte, ma è giusto così, altrimenti il film (o i film trasposti dai libri in generale) durerebbero 20 ore, non 2 e mezzo o 3. Io azzardo anche a dire che, visto il secondo libro più “corposo”, potrebbero anche farlo durare di più, dovrebbe durare di più, anche perchè, possono pure aggiungere delle cose, visto che il film è corale e non solo dal punto di vista di Ana, ecco un’altra diversità, come dicevo anche nell’altro commento.

    E per finire la cosa più importante: non è solo mettere in scena le cose importanti che fa bello il film, solo perchè le scene del libro le abbiamo viste a video: devono creare l’atmosfera giusta, l’emozione, l’ansia, il timore in certe parti, la sensualità e la sessualità che con il libro abbiamo immaginato e che continuiamo ad immaginare, devono farci emozionare eccetera, cosa che con me è successa con il primo film (opinione soggettiva naturalmente).

    A me non interessa, sinceramente, di regista o no famoso (non conoscevo nemmeno Sam XD), a me interessa il prodotto finito. Che facciano un buon lavoro.

    • Vale

      Concordo che ovviamente non possono trasportare sul grande schermo perché avremmo un film lunghissimo, ma allo stesso tempo ci sono tanti passaggi del libro troppo importanti (anche per lo sviluppo della storia d’amore tra Christian e Ana) che non possono certo essere tralasciati…..quindi come già detto faccio un grosso imbocca al lupo al marito della James e al regista che dirigerà il film

  11. flo

    Quoto parola per parola Rosy 😉 … Che palle l’attesaaa però :'( Ma riusciremo a resistere ahah

  12. pat

    Ieri ho riguardato il film e riletto il libro,hanno davvero troppo sfoltito il contenuto,ho provato una punta di rabbia perché è stato sminuito il capolavoro del quale mi sono innamorata. Mi auguro davvero che il secondo sia più fedele.la storia lo merita ed anche noi

  13. Vito

    Lo spero, anche perché sono rimasto un po’ deluso sul Grigio. Non per attaccare La universal ma hanno fatto marketing commercializzando una versione estesa dove ci sono solo 3 min di scene in più
    1° subito dopo la foto che andrà sul giornale, il ritorno a casa di Anastasia
    2° Anastasia sale sull’aero nella 3°classe e la hostess la accompagna nella 1°classe
    3° il finale alternativo che è quello presente su Youtube