50 Sfumature di Grigio: il parere di Stephen King

Il contemporaneo Re dell’horror parla della trilogia di E L James!

In una breve intervista al The Guardian, lo scrittore horror contemporaneo più famoso si apre in dichiarazioni circa alcune saghe fenomeno di costume negli ultimi anni: Twilight, The Hunger Games e 50 Sfumature di Grigio
L’autore ammette di aver letto questi titolo moderni per ‘interesse professionale’ e alcuni di loro lo hanno deluso: “Ho letto Twilight e non ho sentito alcun desiderio di proseguire la lettura.” King specifica che la saga della Meyer non è il suo genere. Idem The Hunger Games.

Nessuna sorpresa anche per la storia di Anastasia e Christian: “Ho letto Cinquanta sfumature di grigio e non sentivo alcuna voglia di continuare.”

Forse il Re dell’horror apprezza più un racconto di J.K. Rowling, da lui così elogiata, a un racconto fantasy, anche se Twilight non si può catalogare propriamente in quel genere e a un racconto erotico.

 

Modificato per errata corrige.

© Riproduzione riservata. Vietata la duplicazione di questi contenuti o parte di essi.

3 commenti

  1. Carlotta

    Grande King! Un genio, ho letto quasi tutti i suoi libri, anche se l’unico Re per me rimane Poe. Ma credo si voglia giocare col suo cognome vero? 🙂
    Anche io non amo il fantasy, anzi, lo detesto proprio!! Saranno capolavori ma dopo la prima pagina mi annoiano a morte.

  2. luci

    Io però ho dovuto rivalutare the Hunger games, ho visto il film e ha moltissimi riferimenti a valori molto profondi, sono espresse molto bene anche alcune teorie futuristiche che ho ritrovato mentre studiavo filosofia, twilight l’ho guardato con leggerezza decisamente non è nelle mie corde ma è un bel fantasy. Un altra parola su Hunger Games il film, Jennifer Lawrence che amo particolarmente è strepitosa, che Anastasia fantastica che sarebbe stata ora che ci penso…:)

    • Lory80

      Hai ragione, l’avrei preferita anch’io…vabbè, accontentiamoci. Sono sicura che Dakota farà un ottimo lavoro!