50 Sfumature di Grigio Film: i 3 attori preferiti dai produttori per Christian Grey?

Tre attori nell’Olimpo dei preferiti addirittura dai produttori del film 50 Sfumature di Grigio?

E’ questo il nuovo gossip che sta facendo il giro su tutti i siti stranieri, dopo aver circolato nei corridoi della produzione.
I tre favoriti alla corte dei produttori sono nomi già proposti proprio in questi giorni: Charlie Hunnam, Theo James e Christian Cooke.
Tutti attori non famosissimi e quindi una scelta ideale per il ruolo di Christian Grey?

Voi cosa ne pensate del trio?

Ricordiamo che questa notizia è solo una voce, nulla di ufficiale.

 

© Riproduzione riservata. Vietata la duplicazione di questi contenuti o parte di essi.

19 commenti

  1. miky

    Ma il cast non doveva essere rilevato il 1° settembre dopo il labor day?

      • LadyGodiva

        Veramente era solo un rumor, non era certo al 100%. E poi mica oggi, avevo letto DOPO il labor day e la festa è oggi se non sbaglio.

        • miky

          A si hai ragione lo si festeggia il primo lunedi di settembre quindi oggi…. mmm vedremo….

  2. LadyGodiva

    No ma, morire se uno di questi è assurdamente bello! Ma fanno a gara per scegliere i più anonimi?

  3. Skitti

    Come si dice… Fra il marcio e la muffa…. Direi che fra i tre l’ultimo lo vedo più verosimile

  4. Anna

    Maddai!!! Non me ne piace nemmeno uno, ma uno con la faccia dritta non lo trovano! Hanno tutti la bocca sbilenca!!!!!

  5. vega

    davvero deludente….quella che dovrebbe impersonare anastasia non ha NULLA di anastasia…il personaggio dovrebbe essere innocente, ingenuo, con gli occhioni..piccola e minuta…questa che centra??non ha nulla…anzi sembra più grande di quello che ha. questi tre che dovrebbero fare CG che cos’hanno?nulla…non so se magari poi in film si faranno ricredere, ma dalle foto sono una totale delusione…sembra che esca fuori un film di serie Z con attori mai sentiti nominare…
    chi non è d’accordo con me?

  6. Lory80

    Io ripropongo di fare una petizione per il ruolo di Christian, quello che hanno scelto non lo vogliamo!

    DICO SUL SERIO!

    • Mellie

      Io propongo di convocare un G20 con ONU e quant’altro, e invece di discutere se scatenare o no la guerra in Siria o di trovare una soluzione alla grave crisi economica e finanziaria, li interpellerei per far cambiare idea alla produzione 😛

      • Lory80

        Perché sfotti? in America l’hanno fatto, e per un attore molto più bello di questo. Da una parte hai ragione nel discutere che è una stupidaggine in confronto ai veri problemi che esistono, ma, dato che siamo qui, e dopo tutta la storia che abbiamo fatto su questo e quell’attore, credo che sia normale da parte nostra se non siamo d’accordo, poi se a nessun’altro interessa veramente, non importa. Mica voglio creare l’apocalisse per una parte in un film.

      • Lory80

        Non capisco cosa è che “ce vò ce vò”, io ho detto il mio pensiero, se non siete d’accordo basta dirlo, ma senza sfottere.

        • Mellie

          Ma perchè non si era capito che non eravamo daccordo? 😛
          Cmq tutti o meglio tutte noi avevamo in mente qualcun altro sia durante che dopo aver letto il libro.
          Ma secondo voi con tutto quello che questo film può produrre in termini di introiti economici (ricordate che non siamo in Italia, a Hollywood “pecunia regnat”) e non avendo minimamente bisogno di pubblicità in quanto è uno dei film più attesi in tutto il mondo, è possibile che non abbiano ponderato ogni minima scelta? Dalla scelta dei produttori alla sceneggiatrice, agli attori protagonisti e quelli che saranno i comprimari.
          E mi rifiuto di dare credito alle illazioni relative all’attrice che impersonerà Ana definendola “raccomandata” solo perchè “figlia o figliastra di”, perchè si è vero può succedere alla prima e se vuoi alla seconda occasione, ma secondo me non le avrebbero offerto questa enorme chance se non ne avesse avuto le capacità. Dovrete riconoscere anche voi che il ruolo di Ana non sarà uno dei più facili per un’attrice, anche se dipenderà molto dalla sceneggiatura e dalla regia, perchè prevede molte scene per così dire “nature” e scadere nella volgarità gratuita, lontana anni luce da ciò che viene descritto nel libro, è un attimo.
          Per cui alla fini fine lasciamoli lavorare e giudicheremo il prodotto ultimato, ma fasciarsi la testa ancora prima di cadere come si suol dire con tutti questi commenti catastrofisti è proprio, scusate la parola, da imbecilli. E con questo ho finito questo lungo papiro 🙂 🙂