50 Sfumature di Grigio ai Razzie Awards 2016

 

 

Come era facilmente prevedibile e più che annunciato, anzi, strombazzato ai quattro venti, Cinquanta Sfumature di Grigio ha vinto 5 Razzie Awards, i premi che si sono svolti questa notte, la notte prima degli Oscar.

Il film ha preso queste memorabili statuette, come tutti i fenomeni cinematografici che si rispettano, nelle categorie peggior film, sceneggiatura, attore (Jamie Dornan), attrice (Dakota Johnson) e peggior coppia sullo schermo.

Ora qualche critico potrà finalmente dormire sonni tranquilli, sicuramente questi premi così prestigiosi faranno la differenza. Come no…

Curiosamente, l’unica che si è salvata è proprio la regista Sam Taylor Johnson.

 

Queste tutte le statuette assegnate:

PEGGIOR FILM
Fantastici 4
Cinquanta Sfumature di Grigio
PEGGIOR ATTORE PROTAGONISTA
Jamie Dornan
PEGGIOR ATTRICE PROTAGONISTA
Dakota Johnson
PEGGIOR ATTORE NON PROTAGONISTA
Eddie Redmayne
PEGGIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA
Kaley Cuoco, Alvin Superstar – Nessuno ci può fermare e The wedding ringer – Testimone in affitto
PEGGIOR REMAKE/RIP-OFF/SEQUEL
Fantastici 4
PEGGIOR COPPIA SULLO SCHERMO
Jamie Dornan e Dakota Johnson
PEGGIOR REGIA
Josh Trank
PEGGIO SCENEGGIATURA
Cinquanta sfumature di grigio
IL MIRACOLATO DELL’ANNO
Sylvester Stallone

 

 

 

 

© Riproduzione riservata. Vietata la duplicazione di questi contenuti o parte di essi.

10 commenti

  1. Chiara

    Questi “premi” sono soltanto, a mio parere, degli stupidi fenomeni commerciali a cui viene data troppa importanza da coloro che li elogiano, come se vincere un Razzie rovinasse un film che ha incassato milioni e milioni, o la carriera dell’attore (da notare Redmayne, premio Oscar l’anno scorso e candidato quest’anno, per non parlare si tutti i grandi attori che sono passati nelle liste dei Razzie)… Sulla sceneggiatura potrei per una piccola percentuale anche essere d’accordo, ma su tutti gli altri assolutamente NO! -.- Specialmente su Dakota, Jamie e la coppia che per me sono stati più che bravi (ricordiamoci i vari premi che sia lui che lei hanno vinto, riguardante le sfumature e altro, e la nomination di Dakota agli Oscar britannici, i BAFTA, giusto per dire..)
    Purtroppo tutto questo nasce perché la storia si chiama “50 sfumature”, che è stata, e lo è sempre, criticata a non finire in maniera assurda e poco coerente fin dalla pubblicazione dei libri… Chissà perché altre cose ben peggiori non vengono mai considerate, solo quelle che vanno di moda criticare, come per l’appunto le sfumature stesse..

    • memole

      Ti straquoto Chiara,condivido tutto quello che hai scritto.

  2. Lau

    Ad eccezione di miss Dakota Jhonson direi tutti aimè ben meritati .eppure io ci spero ancora in un film che mi faccia provare almeno la metá delle emozioni di ciò che ho letto (anche se l’immaginazione non egualia la visione ovviamente per me)

  3. Serena

    Concordo Chiara. Vabe, le tipiche castronate per smuovere un po l’ambiente. Eddy Redmayne è in corsa per il secondo Oscar cone miglior attore protagonista, figuriamci…

  4. Annie

    Questo film non ha nulla a che vedere con il libro 50 sfumature di grigio: la sceneggiatura fa pena, la regia idem, ma soprattutto la COPPIA johnson/dornan NON FUNZIONA!!! Dove sono la passione e il desiderio irrefrenabile? La divorante fame di possedersi ? Dov’è la sensualità nelle loro carezze e dove sono i baci APPASSIONATI?? Io NON HO VISTO NIENTE DI TUTTO QUESTO!!! ZERO!!!. Cavolo ha visto baci e scene di sesso fatte un milione di volte meglio in telefilm per adolescenti come Vampire Diaries o Pretty Little Liars. johnson e dornan non sono fatti per stare insieme, le loro scene “erotiche” sono imabarazzanti quindi il premio come peggior coppia è più che meritato.

  5. ANNA

    Dovevano darlo alla regista il premio anche.
    Però gli attori hanno fatto bene, la coppia pure…la sceneggiatura faceva schifo.
    I DUE ATTORI NON FUNZIONANO, NON C’è QUEL FEELING E POI SONO BRUTTINI….
    MAH DOVEVANO CAMBIARLI…

  6. GIOIA

    TRA I DUE NON C’è CHIMICA.
    FARANNO UN NERO FREDDO FORSE MA SPERIAMO SIA PIù BELLO DEL PRIMO.

  7. Steffy

    A me dispiace, pur pensando che non siano riusciti a dare il meglio in questo film, e non solo x colpa loro: artisticamente non è un gran film, questo è il mio giudizio obiettivo. Penso che anche il libro non sia un’opera letteraria di alto livello, ma comunque mi ha fatto sognare e preso tantissimo e anche se in modo diverso lo stesso vale x il film.
    Non so spiegare l’enorme successo, forse è la storia d’amore che ha catturato milioni di donne in tutto il mondo, qualunque cosa sia è un successo che non si può ignorare. E credo che i critici dovrebbero rispettarlo.
    Spero di cuore che questa esperienza così contestata dalla critica non guasti la carriera dei protagonisti che hanno sicuramente talento, altrimenti non avrebbero ricevuto vari premi.
    Jamie per me merita un giorno di prendere un Oscar, accidenti a questi razzie!